Guida alla scelta del telescopio astronomico economico e professionale

Telescopi, accessori, montature per l'astronomia
Rispondi
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9108
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Guida alla scelta del telescopio astronomico economico e professionale

Messaggio da piergiovanni »

Continua la stesura degli articoli fondamentali per i nuovi appassionati. Questa volta guiderò i giovani astrofili nella scelta del telescopio astronomico economico e professionale. Buona lettura a tutti!
https://www.binomania.it/telescopio-ast ... essionale/
Piergiovanni Salimbeni
Iscrivetevi al nuovo canale Youtube! https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Responsabile di Binomania.it
La rivista on-line dedicata al mondo dei binocoli, delle ottiche sportive, fotografiche e altro ancora!
https://www.binomania.it
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 830
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Guida alla scelta del telescopio astronomico economico e professionale

Messaggio da fulvio_ »

Bell'articolo.
Nozioni fondamentali per chi si approccia alla disciplina. E utile ripasso per astrofili più navigati. :thumbup:
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Avatar utente
Andrea75
Buon utente
Messaggi: 1088
Iscritto il: 30/04/2012, 12:24
Località: Milanistan

Re: Guida alla scelta del telescopio astronomico economico e professionale

Messaggio da Andrea75 »

Condivido in toto: c'è di che meditare non solo per chi si avvicina alla passione... Bravo Pier!
Andrea, Milano
Sede operativa della Specola Minima Mediolani: balcone di casa...

L'INDIGNAZIONE E' VIOLENZA; LA VIOLENZA E' SBAGLIATA. SEMPRE.

... lunga vita al sessantino!
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2150
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Guida alla scelta del telescopio astronomico economico e professionale

Messaggio da Giovanni Bruno »

Bel lavoro, basilare per i neofiti e sempre un'utile ripasso per i più esperti. :thumbup: :wave:
Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 2108
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Guida alla scelta del telescopio astronomico economico e professionale

Messaggio da Angelo Cutolo »

Complimenti guida chiara e completa, ma mi permetto un appunto, secondo me sarebbe meglio sostituire nel titolo e nel testo la parola "professionale" con "evoluto" o qualcosa di simile, penso che molti astrofili (me compreso), la parola "telescopio professionale" faccia storcere il naso. ;)
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; William Optics 22x70 apo; Vixen Ultima 8x56; Nikon Action EX 16x50; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21; Ibis Horus 5x25.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650 vintage; Celestron C8 xlt; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 76/1400 e 60/700.
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9108
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Re: Guida alla scelta del telescopio astronomico economico e professionale

Messaggio da piergiovanni »

Angelo Cutolo ha scritto: 11/07/2021, 11:53 Complimenti guida chiara e completa, ma mi permetto un appunto, secondo me sarebbe meglio sostituire nel titolo e nel testo la parola "professionale" con "evoluto" o qualcosa di simile, penso che molti astrofili (me compreso), la parola "telescopio professionale" faccia storcere il naso. ;)
Ciao Angelo, lo so, lo so, ma mi tocca star dietro al SEO e alle parole chiave. Purtroppo i neofiti cercano la parola "Professionale" e vanno a finire sui micrositi collegati ai telescopietti da 50 euro... :mrgreen:

Anche l'aggettivo "potente" è uno tra i piu' usati nella ricerca dei binocoli e se voglio far leggere anche i miei articoli "alla massa" mi tocca adeguarmi.
Piergiovanni Salimbeni
Iscrivetevi al nuovo canale Youtube! https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Responsabile di Binomania.it
La rivista on-line dedicata al mondo dei binocoli, delle ottiche sportive, fotografiche e altro ancora!
https://www.binomania.it
Avatar utente
Andrea75
Buon utente
Messaggi: 1088
Iscritto il: 30/04/2012, 12:24
Località: Milanistan

Re: Guida alla scelta del telescopio astronomico economico e professionale

Messaggio da Andrea75 »

... la dura legge della rete... glab... :(
Andrea, Milano
Sede operativa della Specola Minima Mediolani: balcone di casa...

L'INDIGNAZIONE E' VIOLENZA; LA VIOLENZA E' SBAGLIATA. SEMPRE.

... lunga vita al sessantino!
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 834
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Guida alla scelta del telescopio astronomico economico e professionale

Messaggio da Samuele »

piergiovanni ha scritto: 11/07/2021, 14:34 ... Purtroppo i neofiti cercano la parola "Professionale" e vanno a finire sui micrositi collegati ai telescopietti da 50 euro... :mrgreen:

Anche l'aggettivo "potente" è uno tra i piu' usati nella ricerca dei binocoli e se voglio far leggere anche i miei articoli "alla massa" mi tocca adeguarmi.
Già, verissimo,
quanto è potente questo telescopio? (a volte anche cannocchiale)
È una delle domande che più facilmente viene fatta da un inesperto quando vede sul campo un dobson di dimensioni generose (meglio se col primario intubato, meno se truss), l'altra è:
quanto lontano si riesce a guardare con questo? :lol:
Avatar utente
stevedet
Buon utente
Messaggi: 970
Iscritto il: 13/10/2014, 23:00

Re: Guida alla scelta del telescopio astronomico economico e professionale

Messaggio da stevedet »

Complimenti per l'articolo. Se mi concedi un appunto, mi dispiace solo che alla domanda "quale telescopio astronomico scegliere" tu non faccia neanche minimamente cenno ai dobson, una soluzione che ha permesso di rendere economicamente accessibili e facilmente gestibili anche ad un principiante, diametri di specchio importanti.
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9108
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Re: Guida alla scelta del telescopio astronomico economico e professionale

Messaggio da piergiovanni »

Ciai. Ho parlato più che altro di schemi ottici e il dobson è un newton. Ci sarà senz 'altro modo di approfondire

Inviato dal mio G8141 utilizzando Tapatalk

Piergiovanni Salimbeni
Iscrivetevi al nuovo canale Youtube! https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Responsabile di Binomania.it
La rivista on-line dedicata al mondo dei binocoli, delle ottiche sportive, fotografiche e altro ancora!
https://www.binomania.it
Gonariu
Messaggi: 35
Iscritto il: 28/06/2021, 23:09

Re: Guida alla scelta del telescopio astronomico economico e professionale

Messaggio da Gonariu »

Chi non si occupa di astronomia ha le idee confuse sull'uso della parola "professionale" riguardo agli strumenti ottici e questo purtroppo si traduce in pubblicità discutibili su Facebook dove propongono monocoli da 50 mm di obiettivo come strumenti professionali e, udite udite, capaci di 2000X!!!!!!! Eppure W. Ferreri, in un vecchio numero della gloriosa rivista "Orione" a proposito del doppio rifrattore Morais di 42 cm di obiettivo dell'osservatorio astronomico di Torino, aveva detto che raramente aveva usato il potere di 1000X, e poi arrivano questi venditori di pop-corn ......... Alcune volte ho risposto a costoro, non mi hanno risposto a loro volta .......
Zacpi
Buon utente
Messaggi: 139
Iscritto il: 06/11/2019, 10:50

Re: Guida alla scelta del telescopio astronomico economico e professionale

Messaggio da Zacpi »

Economico e professionale è una pura e semplice dicotomia, i due termini non possono coesistere.
I telescopi professionali esistono solo nelle loro cupole al Pic di midi, in Francia, o nel deserto di Atacama, oppure lanciat i in orbita nello spazio, tanto per citarne alcuni.
Gonariu
Messaggi: 35
Iscritto il: 28/06/2021, 23:09

Re: Guida alla scelta del telescopio astronomico economico e professionale

Messaggio da Gonariu »

Verissimo! Quando ero ragazzo (ho quasi 54 anni) i telescopi professionali avevano almeno lo specchio di 1 m, adesso i più grandi ce l'hanno da 10 m. Quando mi chiedono se il mio telescopio è professionale rispondo "no, è da appassionato"!
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9108
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Re: Guida alla scelta del telescopio astronomico economico e professionale

Messaggio da piergiovanni »

Ragazzi. Buon giorno, andrò contro tutte le regole SEO e toglierò i due aggettivi. Del resto non si può far sempre quello che pretende Google. Buon ferragosto

Inviato dal mio G8141 utilizzando Tapatalk

Piergiovanni Salimbeni
Iscrivetevi al nuovo canale Youtube! https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Responsabile di Binomania.it
La rivista on-line dedicata al mondo dei binocoli, delle ottiche sportive, fotografiche e altro ancora!
https://www.binomania.it
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 8288
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Guida alla scelta del telescopio astronomico economico e professionale

Messaggio da -SPECOLA-> »

Grazie Piergiovanni!
Onore al merito e soprattutto al coraggio di puntare sulla qualità e su un'informazione precisa e veritiera, che sono il miglior biglietto da visita per il lavoro che porti avanti con BINOMANIA; un portale prestigioso che non deve venir macchiato da nessuna regola che vorrebbe sostituire il disvalore dell'apparenza PURTROPPO tanto in voga ai giorni nostri, al VALORE della sostanza/correttezza.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVI). http://www.specola.altervista.org/
Antonello66
Buon utente
Messaggi: 141
Iscritto il: 16/05/2021, 14:43

Re: Guida alla scelta del telescopio astronomico economico e professionale

Messaggio da Antonello66 »

stevedet ha scritto: 12/07/2021, 8:41 Complimenti per l'articolo. Se mi concedi un appunto, mi dispiace solo che alla domanda "quale telescopio astronomico scegliere" tu non faccia neanche minimamente cenno ai dobson, una soluzione che ha permesso di rendere economicamente accessibili e facilmente gestibili anche ad un principiante, diametri di specchio importanti.
Prendo spunto da questo post per alcuni chiarimenti a dubbi che ho nella testa: Dobson è la montatura, passatemi anche il termine il “modo di utilizzo” di un telescopio con schema Newton, giusto? Sono economici perché di fatto la montatura è una struttura sostanzialmente in legno, molto essenziale che riduce il costo dell’insieme, si tratta di una montatura azimutale. Nell’interessante articolo su binomania.it, “Primo telescopio: (s)consigli per gli acquisti” Raffaello Braga suggerisce per chi è alle prime armi,tra le altre cose, la montatura equatoriale. Nella premessa l’autore sottolinea che quanto (s)consigliato nell’articolo è frutto delle sue personali opinioni, quindi rispetto ai Dobson cosa ne pensa la comunità del forum?
Avatar utente
giodic
Buon utente
Messaggi: 228
Iscritto il: 05/12/2018, 0:40
Località: Roma

Re: Guida alla scelta del telescopio astronomico economico e professionale

Messaggio da giodic »

Antonello66 ha scritto: 18/10/2021, 14:50 .....
Prendo spunto da questo post per alcuni chiarimenti a dubbi che ho nella testa: Dobson è la montatura, passatemi anche il termine il “modo di utilizzo” di un telescopio con schema Newton, giusto? Sono economici perché di fatto la montatura è una struttura sostanzialmente in legno, molto essenziale che riduce il costo dell’insieme, si tratta di una montatura azimutale. Nell’interessante articolo su binomania.it, .......
Sì, Dobson è il nome dell'americano che ha concepito la montatura che ormai è quasi un sinonimo di telescopio Newton negli USA, visto il successo che ha avuto l'accoppiata...
La struttura può anche essere metallica, molto sofisticata, completa di una sorta di go-to manuale e con costi anche sostenuti solo che, a parità di diametro e qualità dei componenti, un Dobson resta sempre più abbordabile economicamente, dando la possibilità del grande diametro potenzialmente a tutti... :thumbup:
Antonello66 ha scritto: 18/10/2021, 14:50 .....
“Primo telescopio: (s)consigli per gli acquisti” Raffaello Braga suggerisce per chi è alle prime armi,tra le altre cose, la montatura equatoriale. Nella premessa l’autore sottolinea che quanto (s)consigliato nell’articolo è frutto delle sue personali opinioni, quindi rispetto ai Dobson cosa ne pensa la comunità del forum?
Per il mio parere personale, il principiante principiante (che ha intenzioni serie) dovrebbe iniziare con una montatura altazimutale completamente manuale, con sopra un piccolo rifrattore, che è la combinazione più intuitiva e semplice da usare.
Poi potrebbe passare all'equatoriale (possibilmente anche questa non assistita da go-to), per familiarizzare anche col moto dei corpi celesti.
Il Dobson è sicuramente semplice nell'utilizzo, ma meno intuitivo nel puntamento, lo consiglierei a chi ha già un minimo di dimestichezza col cielo...
Giorgio Di Cesare
Osservo con: Takahashi Mewlon 180 - W.O. Megrez 120 ED - Takahashi FC-100DZ - Tele Vue TV85 - Vixen FL70s - APM 100/45 ED APO - Miyauchi Saturn II - Zeiss Victory HT 8x42 - Nikon Monarch-7 8x30 - Daystar Quark Chromosphere - Prisma di Herschel Baader Cool Ceramic
Avatar utente
stevedet
Buon utente
Messaggi: 970
Iscritto il: 13/10/2014, 23:00

Re: Guida alla scelta del telescopio astronomico economico e professionale

Messaggio da stevedet »

giodic ha scritto: 18/10/2021, 18:41 Il Dobson è sicuramente semplice nell'utilizzo, ma meno intuitivo nel puntamento, lo consiglierei a chi ha già un minimo di dimestichezza col cielo.
Non sono d'accordo con quest'ultimo commento. Basta dotare il dobson di un red dot ed il discorso puntamento diventa assolutamente intuitivo. Almeno questa è stata la mia personalissima esperienza.
Avatar utente
daisuke
Buon utente
Messaggi: 581
Iscritto il: 15/07/2012, 18:53
Località: Belluno

Re: Guida alla scelta del telescopio astronomico economico e professionale

Messaggio da daisuke »

Secondo me dipende dall'utilizzo.

Quando io ero giovane...
Se si intende "professionale", l'equatoriale è più professionale perché consente di puntare sulla base di coordinate. Anche a mano.
L'altazimutale non consente di puntare con un sistema di coordinate "da cartina".

Poi è arrivata l'elettronica e l'informatica.
Le montature possono fare tutto da sole, ed un banale computerino può ricalcolare al volo le coordinate altazimutali per il luogo di osservazione, dire quanto spostare dx/sx o su/giù ed assistere anche solo passivamente a puntamenti precisi.

Il gran merito di mr. Dobson penso sia stato, in epoca pre-elettronica, di far vedere che a livello amatoriale era possibile fare astronomia anche con poco. Ed anche con tanta luce, ma con tanta gente curiosa intorno.
E poi, se consentito, il senso era quello di investire "quasi tutto" sull'ottica (almeno inteso come diametro, Dobson si faceva anche gli specchi...) riducendo al minimo il resto, con l'innegabile vantaggio di aver sdoganato una struttura altazimutale in cui i pesi vengono scaricati verticalmente sui punti d'appoggio della stessa guadagnando in compattezza, peso e robustezza strutturale.
Mica poco!

Allora, io penso che spesso ereditiamo consigli da epoche diverse, e che pertanto vanno mediati. Quando avevo 30 anni era sicuramente più professionale l'equatoriale (erano manuali allora, sul newton 114 f/7, eh!) che era una vera ciofeca, ma mi consentiva di prendere una cartina astronomica, impostare il cerchio orario, e puntare con hr e dec.
Oggi elettronica, puntamento passivo, planetari e magari una impostazione più amatoriale che realmente "professionale" possono modificare consigli storicamente validissimi.

my 2 cents...
Mi piace guardare lontano.
Avatar utente
piero
Buon utente
Messaggi: 3720
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: Guida alla scelta del telescopio astronomico economico e professionale

Messaggio da piero »

daisuke ha scritto: 21/10/2021, 17:34 erano manuali allora, sul newton 114 f/7, eh!
:o mizziga che flashback da urlo :o mezz'ora per puntare e 10 min a osservare.......
se perdo un'occhio vendo tutti i binocoli e mi faccio un Nadirus da 16" con gli encoder a puntamento passivo e voglio morire a 2000 m con l'occhio nell'oculare mentre osservo il quintetto di Stephan........
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one.....
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9108
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Re: Guida alla scelta del telescopio astronomico economico e professionale

Messaggio da piergiovanni »

piero ha scritto: 21/10/2021, 22:35
daisuke ha scritto: 21/10/2021, 17:34 erano manuali allora, sul newton 114 f/7, eh!
:o mizziga che flashback da urlo :o mezz'ora per puntare e 10 min a osservare.......
se perdo un'occhio vendo tutti i binocoli e mi faccio un Nadirus da 16" con gli encoder a puntamento passivo e voglio morire a 2000 m con l'occhio nell'oculare mentre osservo il quintetto di Stephan........
Va beh, non essere così drastico, potresti anche osservare...senza morire :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Piergiovanni Salimbeni
Iscrivetevi al nuovo canale Youtube! https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Responsabile di Binomania.it
La rivista on-line dedicata al mondo dei binocoli, delle ottiche sportive, fotografiche e altro ancora!
https://www.binomania.it
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2150
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Guida alla scelta del telescopio astronomico economico e professionale

Messaggio da Giovanni Bruno »

Io a riguardo ho le idee molto chiare, montatura asolutamente ALTAZIMUTALE per motivi di comodità posturale.

Ma anche dotata di GOTO per le pubbliche serate, purché con due frizioni potenti e molto flessibili, che ne permettano un'uso anche a mano libera quando osservo da solo, sia il terrestre che l'astronomico.

Un buon prototipo sono i CELESTRON CPC, i MEADE LX200--LX90 e delle montature ibride AZ-EQ tipo lamia ex SW AZ-EQ6 e la mia attuale IOPTRON AZ-IEQ45.

Insomma, bellissimo smanettare a mano libera per il terrestre e l'astronomico facile, ma estremamente utile un GOTO per gli oggetti difficili, oppure se si osserva con dei curiosi inesperti.

Meglio avere più opzioni con la stessa strumentazione. :thumbup: :wave:
Rispondi