Manutenzione delle ottiche - funghi

Telescopi, accessori, montature per l'astronomia
Rispondi
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 776
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Manutenzione delle ottiche - funghi

Messaggio da fulvio_ »

Leggendo questa discussione su CN:
https://www.cloudynights.com/topic/7827 ... te-182-mm/
mi sono posto il problema di come preservare le nostre ottiche dalla crescita di funghi.
Purtroppo binocoli e oculari quasi mai sono impermeabilizzati, ed il problema è reale!
Vengono indicati interventi che prevedono l'utilizzo di prodotti chimici (che magari vanno a ledere i trattamenti antiriflesso) ed esposizione a raggi UV artificiali. Mi chiedevo, non sarebbe sufficiente esporre periodicamente (e per qualche minuto) le ottiche ai raggi solari e prestare un po di attenzione all'umidità? :think:
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Giovanni Castaldini
Buon utente
Messaggi: 84
Iscritto il: 06/05/2021, 13:00

Re: Manutenzione delle ottiche - funghi

Messaggio da Giovanni Castaldini »

Già nel manuale d'uso di molti binocoli (anche impermeabilizzati) è consigliato di riporli senza tappi inseriti e in un luogo fresco, asciutto e possibilmente ventilato.
Queste precauzioni dovrebbero di per sé scongiurare l'insorgere di funghi anche nel lungo periodo.
Io ho un Trinovid di venticinque anni e ha le lenti ancora immacolate.
Se lo viene a sapere mia moglie, mi uccide.
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9041
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Re: Manutenzione delle ottiche - funghi

Messaggio da piergiovanni »

Ciao. io sto per creare un video dove parlerò della pulizia, dei problemi dei funghi e della tecnica del...bagno di sole..
Piergiovanni Salimbeni
Iscrivetevi al nuovo canale Youtube! https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Responsabile di Binomania.it
La rivista on-line dedicata al mondo dei binocoli, delle ottiche sportive, fotografiche e altro ancora!
https://www.binomania.it
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 776
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Manutenzione delle ottiche - funghi

Messaggio da fulvio_ »

Ottimo Pier.
Un tutorial siffatto sarebbe davvero gradito.
Da utente mi piacerebbe "vedere" operativamente come si usa una lens pen (dovendo metter mano su oculari di pregio si hanno delle remore!), come si puliscono gli obiettivi di un binocolo gigante e magari spiegata nel dettaglio la tecnica della "busta" (contro l'umidità). :thumbup:
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 776
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Manutenzione delle ottiche - funghi

Messaggio da fulvio_ »

Giovanni Castaldini ha scritto: 06/08/2021, 9:51 Già nel manuale d'uso di molti binocoli (anche impermeabilizzati) è consigliato di riporli senza tappi inseriti e in un luogo fresco, asciutto e possibilmente ventilato.
Queste precauzioni dovrebbero di per sé scongiurare l'insorgere di funghi anche nel lungo periodo.
Io ho un Trinovid di venticinque anni e ha le lenti ancora immacolate.
Con le temperature di questi giorni, un luogo fresco e ventilato lo riserverei a me piuttosto che al mio binocolo :lol:.
Scherzi a parte, le procedure che riporti sarebbero da seguire. :thumbup:
Molto spesso dimentichiamo l'importanza di preservare le nostre ottiche.
Da astrofilo, però, i miei dubbi non sono tanto sul come e dove riporre lo strumento quando non lo si usa, quanto piuttosto sul come agire nell'immediato subito dopo una nottata osservativa, e con lo strumento magari bagnato per l'umidità!
Ciò che faccio è riporre in auto lo strumento per qualche minuto senza copriobiettivi ed oculari. E solo a strumento "asciutto" coprire le lenti.
Magari è una procedura errata.
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Avatar utente
giodic
Buon utente
Messaggi: 204
Iscritto il: 05/12/2018, 0:40
Località: Roma

Re: Manutenzione delle ottiche - funghi

Messaggio da giodic »

fulvio_ ha scritto: 06/08/2021, 11:13 .....
Da astrofilo, però, i miei dubbi non sono tanto sul come e dove riporre lo strumento quando non lo si usa, quanto piuttosto sul come agire nell'immediato subito dopo una nottata osservativa, e con lo strumento magari bagnato per l'umidità!
Ciò che faccio è riporre in auto lo strumento per qualche minuto senza copriobiettivi ed oculari. E solo a strumento "asciutto" coprire le lenti.
Magari è una procedura errata.
Ciao, non penso sia una procedura errata, tutt'altro. Anch'io faccio così dopo una serata umida (ormai, praticamente sempre!).
Piuttosto, penso che i pericoli possano essere ben maggiori se lo strumento è riposto, a lungo, in luoghi bui e non ben arieggiati. In simili condizioni, anche poca umidità può diventare molto pericolosa...
In generale preferisco le custodie morbide per i miei strumenti, soprattutto per la loro leggerezza, con dentro tante bustine di silica gel...
Giorgio Di Cesare
Osservo con: Takahashi Mewlon 180 - W.O. Megrez 120 ED - Takahashi FC-100DZ - Tele Vue TV85 - Vixen FL70s - APM 100/45 ED APO - Miyauchi Saturn II - Zeiss Victory HT 8x42 - Nikon Monarch-7 8x30 - Daystar Quark Chromosphere - Prisma di Herschel Lunt
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 776
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Manutenzione delle ottiche - funghi

Messaggio da fulvio_ »

Hai ragione,
l'eccezione oramai è la serata senza o con modesta umidità. Abitando in campagna, per me è una costante.
Me ne accorgo già guardando l'auto posteggiata. Se "gronda sudore"... inutile uscire! :thumbdown:
Credo anch'io che la procedura esposta sia corretta. Ma forse ancora meglio sarebbe portare lo strumento in casa/auto in una busta...
Riguardo alla questione che poni sui luoghi bui e non arieggiati in cui non riporre le ottiche, mi viene da pensare che in ogni caso uno strumento custodito in una valigia/borsa è comunque in in luogo buio e non arieggiato. Quindi riporlo in un armadio o sul tavolino sotto l'ombrellone non credo cambi molto.
Quindi forse (a meno di non lasciare lo strumento su una scrivania e senza tappi) l'ottimo sarebbe conservare l'ottica nella sua custodia in un luogo con poca/nulla umidità, utilizzare come suggerisci le bustine di silica gel, e tiralo fuori dalla custodia regolarmente per prendere aria e sole.
Per un collezionista di binocoli potrebbe però diventare un secondo lavoro! :lol:
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Gonariu
Messaggi: 31
Iscritto il: 28/06/2021, 23:09

Re: Manutenzione delle ottiche - funghi

Messaggio da Gonariu »

Per il diploma nel 1986 mi era stato regalato dai miei zii un binocolo 10X50 della Konus, un po' di anni fa scopro che le lenti si sono un po' ammuffite, lo si può recuperare? Devo dire che anche usato così come è attualmente non dispiace.
Un'altra cosa: nel 1992 ho comprato un 6 mm ortoscopico della Celestron che non riesco a pulire bene ai bordi, qualcuno mi può dire come fare per pulirlo in maniera decente e non fare danni?
Halpanewton
Buon utente
Messaggi: 51
Iscritto il: 19/12/2019, 17:40

Re: Manutenzione delle ottiche - funghi

Messaggio da Halpanewton »

Il classico ossido di cerio, ai bordi degli oculari qualche granello in un panno per lenti è perfetto per il binocolo prima alcol della farmacia,dopo acqua distillata, dopo pochissimi granelli ossido di cerio, dopo liquido per lenti.
Cordiali saluti
Rispondi