Minox MD 50 W

Il mondo dei telescopi terrestri e della tecnica del digiscoping. Inserite qui le vostre immagini e i vostri video!
Rispondi
Giovanni Castaldini
Buon utente
Messaggi: 97
Iscritto il: 06/05/2021, 13:00

Minox MD 50 W

Messaggio da Giovanni Castaldini »

Buonasera a tutti.
Ho sempre desiderato mettere gli occhi in uno spotting scope, ma nello stesso tempo, sentendo i vari pareri, pensavo che non mi potesse soddisfare la visione monoculare, e per questo motivo ho atteso fino a ...
... fino a che non mi è arrivato questo piccolo gioiellino di casa Minox, il MD 50 W (16-30x).
La scelta è stata dettata dalla ricerca di portabilità, peso ed ingombro molto ridotti, discreta/buona qualità ottica, costruito all'insegna della robustezza, waterproof fino a cinque metri e con dieci anni di garanzia della Casa.
Non volevo investire grosse cifre, perché non sapevo fino a che punto ne valesse la pena, ma per 250€ non sarei andato nel fosso sicuramente. Poi, se un domani decidessi di upgradare, magari lo Zeiss Dialyt 18-45 x 65, lo potrei sempre tenere come piccolo muletto.
All'atto pratico dà una ottima impressione di solidità e cura costruttiva, è un acromatico, niente di trascendentale, ma nei bassi ingrandimenti (da 16 a 22) svolge più che bene il proprio lavoro.
La prima prova è stata nell'impiego su monopiede, perché nelle mie uscite lo porterò nello zainetto con il supporto, quindi 650 gr di cannocchiale più mezzo chilo di monopiede sono tranquillamente trasportabili. E fin qui ci siamo.
Da 16 a 20 x con la schiena ben appoggiata è usabilissimo, senza nessun tremore, a 30x la situazione si complica un po' o un bel po', ma più dal punto di vista ottico. Il campo è più largo, ma sono ben visibili le aberrazioni, non solo in controluce, ma nella generalità dei casi, pazienza. A questo ingrandimento i limiti vengono fuori, ma lo avevo già messo in conto.
La cosa fondamentale di questi piccoli cannocchiali da 50 mm è tenere allineati perfettamente occhio, pupilla di uscita e soggetto inquadrato, ma dopo poco tempo gli si fa la mano anche abbastanza velocemente.
Sono soddisfatto, è svelto, leggero, piccolo luminoso, da portare sempre con me.
Chiedo a qualcuno se ci sia un adattatore specifico per combinarlo con la fotocamera, nella fattispecie una Olympus OMD E-M5 Mark II.
Grazie se qualcuno mi saprà rispondere.
Cordialmente. Giovanni.
Se lo viene a sapere mia moglie, mi uccide.
Rispondi