Consigli per testa video per binocolone.

binocoli moderni, binocoli vintage, binocoli classici, binocoli militari, binocoli compatti, binocoli giganti ed altro ancora. Questo settore è dedicato totalmente agli appassionati del binocolo a 360°
Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 2108
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da Angelo Cutolo »

Mi è arrivata la testa e... parto subito dalla fine.
Devo capire se rimandarla indietro come difettosa o col semplice diritto di recesso.
Giovanni Bruno ha scritto: 08/10/2021, 8:39 Ieri ero da TECNOSKY a FELIZZANO ed ho avuto modo di sentire come lavora la TESTA FLUIDA IBIS con sopra un BINOCOLONE IBIS da 82mm a 45°.

Con la frizione totalmente aperta, la testa IBIS controbilanciava alla perfezione il pesante 82mm. :thumbup: :wave:
piero ha scritto: 16/10/2021, 22:28 Provata stasera non sto entrare nel dettaglio come per fare una recensione . Mi preme solo segnalare che tiene tranquillamente il mio miya da 100 che pesa 5,8 kg anche oltre i 70 gradi , questo Giusto per la cronaca.
Nel complesso una testa che mi è molto simpatica, penso che la userò per un po'. Bisognerà vedere come si comporterà nel tempo come dice Angelo.
Il confronto eventualmente lo farei con una 502 della Manfrotto E non certo con la mia vecchia 501 senz'altro più massiccia in tutto e per tutto anche nei dettagli
Ecco, l'esemplare che mi è appena arrivato, non solo a frizioni totalmente aperte non mi regge il 22x70 (appena la inclino oltre i 5 o 6° in avanti o indietro, se ne "casca"), ma nemmeno il 30x80 (che pesa 2,5 kg), sempre a frizioni aperte, superati i circa 25° di inclinazione (sempre in avanti o indietro) se ne "casca" pure questa.
Detto ciò, chiedo a chi l'ha provata, me ne è arrivata una difettosa con molla troppo "morbida" o è proprio così e si deve lavorare di frizioni (come tutte le altre)?

Insomma sono abbastanza deluso, sarà che mi son fatto aspettative troppo alte, ma questa (ripeto, l'esemplare che mi è arrivato) sembra ben peggio della manfrotto 500 (almeno è data per 2,5 kg di peso controbilanciato e manfrotto si deve dire, sui dati di targa è solitamente almeno conservativa), visto che non "regge" nemmeno il 30x80.
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; William Optics 22x70 apo; Vixen Ultima 8x56; Nikon Action EX 16x50; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21; Ibis Horus 5x25.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650 vintage; Celestron C8 xlt; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 76/1400 e 60/700.
Avatar utente
piero
Buon utente
Messaggi: 3720
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da piero »

forse ho capito male ma non vorrei ci fosse stato un fraintendimento fra bilanciamento e frizionamento ( nel caso Giovanni poi potrà spiegare meglio quello che intendeva): un conto è avere una testa ove scorrendo avanti e indietro a frizioni libere si riesce a trovare un bilanciamento dello strumento in posizione orizzontale, un conto è muovere lo strumento in tutti i sensi con uno sforzo fluido e costante per ogni inclinazione e con ogni tipo di strumento, fino al peso indicato per quella testa, cosa che è garantita dalla combinazione della molla di controbilanciamento e il grado di frizione che si regola.
Che io sappia non esiste alcuna testa fluida (intesa come una cosiddetta video a due movimenti), che possa essere utilizzata a frizioni libere con lo strumento montato su (almeno le amatoriali, non so poi che tipo di teste si usino con le cineprese professionali).
Certo quanto più è bilanciato lo strumento tanto meno avrai bisogno di stringere la frizione. Io personalmente quella orizzontale la lascio sempre libera mentre in azimut la chiudo quel tanto che sia permesso un movimento fluido alto-basso e che lo strumento si fermi lì quando smetto di azionare la spinta; poi dovrò chiuderla un po' di più se vado oltre i 70°. Se le teste fluide potessero lavorare senza frizione con ogni tipo di strumento fino alla portata prevista, innanzitutto non avrebbero la frizione e poi dovrebbero aver una molla variabile che si autoregola da sola in rapporto all'inclinazione :o . Persino le forcelle dei binocoli a perni laterali, già posti in modo bilanciato, hanno le frizioni. Se con lo strumento montato la molla riuscisse a contrastare la forza di gravità che attira gli obiettivi verso il basso dovresti fare uno sforzo mostruoso ( e non morbido e fluido) per cambiare l'inclinazione dello strumento. Insomma tutto deve un po' scorrere similmente a quanto accade per la tua giro3.
Penso quindi che la tua testa funzioni benissimo, fai una prova: senza lo strumento e a frizioni totalmente aperte se forzi la testa in azimut a 90° da un parte o dall'altra esse deve ritornare da sola e lentamente in posizione orizzontale o quasi; ciò significa che la molla funziona a dovere.
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one.....
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 8288
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da -SPECOLA-> »

Sono d'accordo con le considerazioni esposte da Piero; anch'io ho sempre pensato che quello che ha descritto sia il modo corretto di funzionare delle teste video a due movimenti e che per questo, così come ha indicato debbano venire correttamente usate.
Non credo esistano teste fluide di questo tipo pensate per poter essere utilizzate con le frizioni libere, sottoposte al carico dello strumento che devono sostenere.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVI). http://www.specola.altervista.org/
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 8288
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da -SPECOLA-> »

Angelo Cutolo ha scritto: 27/10/2021, 17:51 sono abbastanza deluso, sarà che mi son fatto aspettative troppo alte, ma questa (ripeto, l'esemplare che mi è arrivato) sembra ben peggio della manfrotto 500 (almeno è data per 2,5 kg di peso controbilanciato e manfrotto si deve dire, sui dati di targa è solitamente almeno conservativa), visto che non "regge" nemmeno il 30x80.
Ciao Angelo,
mi dispiace aver fuorviato la tua scelta con il mio intervento. :(
Una domanda; ma la MANFROTTO la usi con le frizioni aperte?
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVI). http://www.specola.altervista.org/
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2150
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da Giovanni Bruno »

ANGELO, cerca di montare il binocolone da 70mm nel modo più aderente possibile alla slitta, ogni centimetro più alto mette in crisi la testa fluida.

Se posti una foto di come hai montato il 70mm sull'IBIS, possiamo farci un'idea più precisa. :thumbup: :wave:
Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 2108
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da Angelo Cutolo »

Giovanni, il 22x70 è anche troppo basso (ho preso un distanziatore da 27 mm proprio per allontanarlo), infatti i tubi sono già vicini più che a sufficienza.
Oggi pomeriggio farò qualche foto da postare.
-SPECOLA-> ha scritto: 28/10/2021, 8:32Ciao Angelo,
mi dispiace aver fuorviato la tua scelta con il mio intervento. :(
Una domanda; ma la MANFROTTO la usi con le frizioni aperte?
Figurati, sono io ad aver inteso male.

Non ho la testa manfrotto (la 500 era una delle papabili), mi baso sull'esperienza avuta con altre loro teste e solitamente, con le portate sono abbastanza conservativi; in questa ibis onestamente non è stato dichiarato il precarico della molla, quindi nulla da dirgli, il film me lo sono fatto io, oltre al peso avrei dovuto chiedere anche questo dato. Col senno di poi, considerato il costo praticamente identico, sarei andato sulla 500.

Effettivamente avevo capito, che il precarico della molla viaggiava intorno ai 4/4,5 kg; per intenderci credevo che se mettevo sù il 30x80 a frizioni aperte, la testa se ne sarebbe tornata (più o meno) lentamente in posizione di riposo, mentre con il 22x70 sarebbe stata più o meno bilanciata con un minimo di frizionatura.

Ora mi avete chiarito che la testa non è difettosa è solo "leggera" di molla (infatti torna al suo posto), quello che mi ha deluso (sicuramente per le alte aspettative dovute al malinteso) è che è veramente troppo "leggera" (per come "casca" il 30x80, il precarico della molla, dubito arrivi ai 2 kg), anche muovendola a mano la si piega senza il minimo sforzo, tanto per dire, la cinesissima da 39,90 € presa su amazon (quella che "grattugia") ha una molla ben più dura (quando funzionava bene, mi teneva il 30x80 inclinato a 45° a frizioni totalmente aperte).
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; William Optics 22x70 apo; Vixen Ultima 8x56; Nikon Action EX 16x50; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21; Ibis Horus 5x25.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650 vintage; Celestron C8 xlt; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 76/1400 e 60/700.
Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 2108
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da Angelo Cutolo »

Giovanni Bruno ha scritto: 28/10/2021, 8:50 ANGELO, cerca di montare il binocolone da 70mm nel modo più aderente possibile alla slitta, ogni centimetro più alto mette in crisi la testa fluida.

Se posti una foto di come hai montato il 70mm sull'IBIS, possiamo farci un'idea più precisa. :thumbup: :wave:
Ecco le foto.

PA270218.JPG

Come si vede, il binocolo più basso di così non può andare, i tubi sono a poco meno di 12 mm dalla piastra, se uno avesse una DIP inferiore a 60/62 mm, i tubi rischiano di "toccare" (per questo ho preso un distanziatore, per averlo un po più comodo). Quindi Giovanni, non è questione di distanza dal fulcro di rotazione, ma proprio di "carico" della molla molto limitato.

Poi per il resto è una bella testa, molto compatta e sta benissimo sul treppiede in carbonio.

PA270216.JPG
PA270215.JPG

Il peso indicato è corretto, infatti il pacchetto treppiede + testa (comprensiva di piastra), stà sui 2 kg.

PA270217.JPG

Considerato il costo, lo sbattimento del recesso e le spese di ri-spedizione, penso che me la terrò, la userò (accontentandomi) nell'ambito per cui l'ho comprata; farò come Piero, appena mi stanco o trovo di meglio, la rivendo.

PA280221.JPG
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; William Optics 22x70 apo; Vixen Ultima 8x56; Nikon Action EX 16x50; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21; Ibis Horus 5x25.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650 vintage; Celestron C8 xlt; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 76/1400 e 60/700.
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2150
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da Giovanni Bruno »

Io so solo che la mia manfrotto M502 AH pagata 190€ non reggeva minimamente il mio ex APM SD APO da 82mm a 45°del peso di circa 4,6kg, mentre l'IBIS con sopra lo stesso binocolone da 82mm a 45° lo reggeva bene e con le frizioni belle fluide, ma l'ho provato inclinando solo di 45°, in negozio non potevo fare di più.

Può anche darsi che sia nata male la mia M502 AH e sia nata troppo bene la IBIS provata in negozio.

Ma di sicuro nel vedere l'IBIS all'opera, mi sono girate a mille per come invece andava peggio la mia M502 AH con sopra lo stesso binocolone.

Ma più semplicemente, se la stessa IBIS regge il più grosso e pesante MYAUCHI da 100mm di PIERO, qualcosa non torna nella tua IBIS, potrebbe in effetti essere un'esemplare mal riuscito.:thumbup: :wave:
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 8288
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da -SPECOLA-> »

Vedendo le foto del 22x70 di Angelo, alla fine il mio binocolo OBERWER 25×100 Deluxe si può dire che sia posizionato alla stessa maniera, però non trovo difficile regolare la frizione opportunamente per trovare l'equilibrio e ottenere movimenti sempre ben fluidi, senza impuntamenti.
Non mi sembra normale che "caschi" pure il 30x80.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVI). http://www.specola.altervista.org/
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 830
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da fulvio_ »

Mi fate gentilmente capire una cosa (domanda rivolta agli utilizzatori di teste fluide)?
L'ideale sarebbe che una testa fluida garantisse la movimentazione dello strumento fino a 90° a frizioni libere (e in accordo con diagramma di carico della specifica testa).
Tuttavia, se ciò non accade, utilizzando una testa fluida è possibile regolare un livello di frizionamento che garantisce il medesimo risultato, oppure accade come con le forcelle che in base all'inclinazione bisogna serrare o liberare le frizioni in continuazione o bloccarle del tutto? :think:
Mi scuso per l'OT.
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 8288
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da -SPECOLA-> »

Per quanto mi riguarda, ma a questo punto il mio modo di utilizzo potrebbe essere non proprio corretto, per muovere lo strumento in tutte le direzioni e inclinazioni, mantenendo uno sforzo fluido e costante, io combino opportunamente il lavoro della molla di controbilanciamento con la regolazione del grado di frizione, quanto basta.
Non ho mai usato supporti del genere con la frizioni aperte; anche perché se sono state previste, è perché secondo me devono essere usate.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVI). http://www.specola.altervista.org/
Avatar utente
piero
Buon utente
Messaggi: 3720
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da piero »

intervengo un po' ironicamente ma benevolmente per lenire la delusione di Angelo ;)
fulvio_ ha scritto: 28/10/2021, 23:38 Mi fate gentilmente capire una cosa (domanda rivolta agli utilizzatori di teste fluide)?
L'ideale sarebbe che una testa fluida garantisse la movimentazione dello strumento fino a 90° a frizioni libere (e in accordo con diagramma di carico della specifica testa)
ma quando mai? ma da dove è uscito questo film? sono 20 aa che uso teste fluide e mai ho incontrato teste che si usino a frizioni libere, nemmeno con le Gitzo. Non persuadiamoci che il corretto utilizzo sia questo. Per i nostri scopi (spotting scope compreso) Il corretto, o per meglio dire il normale utilizzo è quello indicato da Specola e il carico massimo dichiarato è un'indicazione generale del peso massimo gestibile su quella testa.
fulvio_ ha scritto: 28/10/2021, 23:38 Tuttavia, se ciò non accade, utilizzando una testa fluida è possibile regolare un livello di frizionamento che garantisce il medesimo risultato, oppure accade come con le forcelle che in base all'inclinazione bisogna serrare o liberare le frizioni in continuazione o bloccarle del tutto?
Il fatto non che se ciò non accade: a frizioni a libere non accade proprio . Le frizioni, come sulle forcelle dei binocoloni, si regolano in modo tale che il binocolo possa essere mosso senza sforzo in modo costante e che si fermi lì dove lo hai puntato; poi, al contrario delle forcelle ben fatte specie se a perni laterali con le teste accade che inclinando molto lo sbilanciamento del peso farà sì che oltre i 70° circa possa essere necessario chiudere un po' di più la frizione per evitare che il binocolo ricada lentamente in basso, ma che si tradurrà negativamente nel cercare di di riportare il binocolo a inclinazioni minori: è questo il motivo per cui avevo dotato la 501 di una seconda maniglia controlaterale per aiutare nel movimento "tirando giù". Sulla IBIS non ho avvertito subito questa necessita perché la regolazione è facilmente manovrabile da una manopola a farfalla e quindi si può smollare il tanto che serve, (ma mi riservo di confermare o meno questo solo dopo 2-3 osservazioni sul campo non ancora fatte). Peraltro la IBIS non è fornita del blocco della frizione che invece ha la manfrotto, peraltro poco utile per il nostro tipo di utilizzo.

PS: i 45° di inclinazione sono ingannevole perchè sono la classica via di mezzo ove si può ancora bilanciare lo strumento quando possibile secondo l'altezza dello strumento e le possibilità di scorrimento della piastra (per esempio sulla mia piccola manfrotto 701rc2 l'intero complesso dello sgancio rapido può scorrere avanti e indietro di qualche cm con il suo blocco): al dì là dei 45° voglio proprio vedere se non si devono azionare le frizioni ;)

Angelooooo, rassicurati, tira la frizione, vivi sereno e pensa alla salute ;) :wave:
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one.....
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2150
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da Giovanni Bruno »

La mia M516 funziona addirittura al contrario, più morbida dall'orizzontale ai 45° e più dura dai 45° a 70°, al punto che devo frizionare un poco per non avere un ritorno spontaneo dai 70° ai 45°.

Ma la M516 è una testa fluida professionale, di nome e di fatto, con delle specifiche molto toste, 7,5Kg di controbilanciamento su un carico baricentrico posto a 125mm di altezza sul piano della slitta a cambio rapido.

Mai una spesa è stata per me più utile, sulla M516 ci monto idifferentemente, il BINOCOLONE APM da 100mm che pesa 8Kg

Il RUMAK INTES MK67 da 150mm + torretta + 2 ocularoni.

Il 120ED + torretta + 2 ocularoni.

Mi diceva il vecchio proprietario che sopra ci montava persino un C8 HD + diagonale da 2" + 2 ocularoni, andava ancora bene fino a 45° e solo oltre doveva frizionare.

Ma anche la M516 è poca cosa rispetto a cosa è capace la testa fluida CARTONI FOCUS 12, che porta da zero Kg a 12Kg, di uno strumento con baricentro del peso a 125mm di altezza.

Insomma, basta spendere il giusto e le teste ultra-serie ed ultra-prestazionali non mancano di certo. :thumbup: :wave:
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 830
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da fulvio_ »

@Piero
Capito.
La morale è che con le teste video consumer bisogna rassegnarsi a smanettare sulle frizioni in funzione dell'inclinazione come si fa con le forcelle (le quali hanno dunque un miglior rapporto costi/prestazioni).
Discorso diverso per le teste video professionali che (da ciò che ho letto) consentono una movimentazione fluida su tutto il range di inclinazioni dello strumento.
Ad esempio qui:
https://www.youtube.com/watch?v=IomgqbvDEZA
l'utente sostiene di ottenere questo risultato senza frizioni, lavorando solo con la molla di contrappeso. Sostiene però che bisogna portare tutte le coppie di oculari allo stesso peso e di dover preliminarmente trovare il baricentro spostando avanti e dietro la piastra di connessione:
https://www.cloudynights.com/topic/7343 ... ry11092475
Purtroppo queste teste video costano migliaia di euro.
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 834
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da Samuele »

Fulvio,
quello credo sia un APM 150 che ha il suo peso.
Quindi mi sembra giustificata una testa video costosa.
Ricordo di aver visto un video simile con un binocolo più piccolo, e probabilmente una testa meno impegnativa.
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 830
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da fulvio_ »

Si Samuele,
quella testa (la Vinten Vision 30) sarebbe sovradimensionata per le nostre esigenze e bisognerebbe orientarsi verso modelli inferiori.

Ciò che mi premeva era la constatazione che con questo genere di teste video professionali (e purtroppo molto costose!) si può ottenere una movimentazione fluida del binocolo da 0° a 90° senza frizioni e blocchi. Ciò che sarebbe desiderabile.
Con le teste video consumer alla nostra portata bisogna invece andare di frizionamento in base all'inclinazione.
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Avatar utente
piero
Buon utente
Messaggi: 3720
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da piero »

Fulvio, esistono comunque veramente delle teste a controbilanciamento variabile come scrivevo più sopra: nonostante l'emoticon non era una battuta. Ma le considero comunque eccessive anch'esse per i nostri scopi, tuttavia se uno è proprio deciso a seguire il delirio dell'utilizzo a frizioni libere, ci può provare.
Io ormai non seguo più tanto e conosco principalmente le manfrotto ma in questa tipologia di teste si può partire da una base come la 504 fino a alle varie nitrotech che sono addirittura alimentate con pile al litio; forse a questo punto avrebbe anche la pena di utilizzare le versioni con base a semisfera che non avvitate.
Per i mega binocoli da 150 però credo sia sempre meglio il supporto dedicato (vedi fujinon) o adeguata forcella
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one.....
Avatar utente
stevedet
Buon utente
Messaggi: 970
Iscritto il: 13/10/2014, 23:00

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da stevedet »

piero ha scritto: 29/10/2021, 14:19 Per i mega binocoli da 150 però credo sia sempre meglio il supporto dedicato (vedi fujinon) o adeguata forcella
Io direi pure da 120mm in su. Sui mega binocoli, una buona forcella rimane la soluzione più razionale.
Per come la vedo io, l'uso di una testa video ha un suo perché nel caso di un sistema trasportabile a piedi, tipo binocolo nello zaino e stativo in spalla. Con un 100mm delle dimensioni del tuo Miyauchi, possiamo ancora cavarcela. Già con un moderno 100mm la vedo più dura e con un 120mm direi che siamo abbondantemente fuori...
Poi giustamente come dici: "se uno è proprio deciso a seguire il delirio dell'utilizzo a frizioni libere..." :D
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 830
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da fulvio_ »

Non c'entra il delirio da utilizzo a frizioni libere.
E' capire se con un costo assimilabile a quello di una forcella è possibile ottenere una testa video che a frizioni libere o con un fissato settaggio di frizionamento consente la gestione del binocolo come nel video che ho postato. Movimenti fluidi da 0° a 90° senza dovere smanettare in continuazione sulle frizioni.
Con la mia ex forcella HF2 e con l'attuale APM non è possibile. Comunque lo si posizioni sulla forcella (avanti/dietro) lo strumento non è perfettamente bilanciato a tutte le inclinazioni.
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Avatar utente
piero
Buon utente
Messaggi: 3720
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da piero »

nei binocoli anche solo da 100 mm ma senza perni laterali è possibile solo se prendi una testa sovradimensionata e con molto carico di controbilanciamento. Sul mio miya da 100 questo era possibile solo con la sua forcella originale a singola culla come la tua HF quando avevi il 126, esattamente come nel filmato che hai postato (dall'orizzonte allo zenit con un solo "ditino" lui si fermava quando ti fermavi e lo recuperavi con lo stesso sforzo).
Condivido le osservazioni di stevedet: per me che ormai DEVO PER FORZA muovermi se voglio osservare (causa IL), sto invecchiando e ho meno voglia, la fluida significa un bagaglio in meno (la forcella). Vero anche quello che dici sui 120 : l' APM infatti è molto sbilanciato in avanti per gli obiettivi, peraltro la sua forcella funziona da dio.
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one.....
Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 2108
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da Angelo Cutolo »

piero ha scritto: 29/10/2021, 1:23sono 20 aa che uso teste fluide e mai ho incontrato teste che si usino a frizioni libere, nemmeno con le Gitzo. Non persuadiamoci che il corretto utilizzo sia questo. Per i nostri scopi (spotting scope compreso) Il corretto, o per meglio dire il normale utilizzo è quello indicato da Specola e il carico massimo dichiarato è un'indicazione generale del peso massimo gestibile su quella testa.
...
Angelooooo, rassicurati, tira la frizione, vivi sereno e pensa alla salute ;) :wave:
Come me prima, forse anche voi avete frainteso; io non ho mai voluto utilizzare una qualsiasi testa video a frizioni libere, lo scrissi all'inizio di questo 3D in risposta a Giovanni...
Giovanni Bruno ha scritto: 02/10/2021, 18:04 ANGELO, palare di portata dichiarata dal costruttore, senza cercare il secondo dato, ancora più importante del primo, ovvero a quale distanza dalla TESTA è calcolato il baricentro del binocolo, fa prendere delle grosse cantonate.
Angelo Cutolo ha scritto: 03/10/2021, 10:31Relativamente all'entità di controbilanciamento è sicuramente una cosa comoda ma non fondamentale, sia la 128 che la "mag aluminium" le ho sempre usate con una certa quota di frizione (che regolo momento per momento), quindi mi interessa più la portata "dura e pura" della testa e il suo peso "vivo", che il meccanismo di controbilanciamento.
Poi è uscito il discorso del precarico della molla, che impropriamente ho definito di "controbilanciamento", ma che effettivamente serve solo a ridurre il peso da frizionare (in base al precarico della molla e del momento applicato) e ho quindi pensato che se detto precarico fosse stato simile al peso dello strumento da portare, avrei semplicemente potuto ridurre di molto la frizionatura, a tutto vantaggio della fluidità.
Infatti con la vecchia 128LP e sù il 22x70, tutto ok fino ad inclinazioni max di 30°, oltre dovevo stringere troppo la frizione e quindi o bloccavo tutto o "cascava", ora anche con la ibis, utilizzata regolando la frizione, i movimenti sono discretamente fluidi fino a 45/50°, dopo devo stringerla ulterirormente e il tutto si indurisce un po, ingenerando qualche vibrazione di troppo (soprattutto col leggero treppiede in carbonio).

Poi, evidentemente devo aver travisato quanto scritto da qui...
Giovanni Bruno ha scritto: 08/10/2021, 8:39 Ieri ero da TECNOSKY a FELIZZANO ed ho avuto modo di sentire come lavora la TESTA FLUIDA IBIS con sopra un BINOCOLONE IBIS da 82mm a 45°.

Con la frizione totalmente aperta, la testa IBIS controbilanciava alla perfezione il pesante 82mm. :thumbup: :wave:
...in poi, facendomi aspettative troppo alte.
Da qui la delusione per il fatto che allo stesso prezzo avrei potuto prendere la manfrotto 500 (che tra l'altro ha anche una sorta di "sgancio rapido", secondo me utilissimo maneggiando binocoloni), che quasi sicuramente ha un precarico della molla superiore a quella della ibis, infatti mentre la prima (in base al grafico della brochure, di cui per esperienza non ho motivo di dubitare) è data per un precarico di 2,3 kg con fulcro a 60 mm (dalla base della piastra), dalle prove fatte (ponendo i pesi egualmente a 60 mm) il precarico dovrebbe stare sugli 1,7/1,8 kg.
Ultima modifica di Angelo Cutolo il 29/10/2021, 19:43, modificato 2 volte in totale.
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; William Optics 22x70 apo; Vixen Ultima 8x56; Nikon Action EX 16x50; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21; Ibis Horus 5x25.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650 vintage; Celestron C8 xlt; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 76/1400 e 60/700.
Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 2108
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da Angelo Cutolo »

Un po OT, ma non troppo.
Già che in ogni caso (nonostante le critiche appena fatte :mrgreen: ) ho una discreta video, preso dal sacro fuoco, ho deciso di smontare la "cinesissima" che grattugiava (tanto se allo smontaggio, fossero volati via pezzi a casaccio, pazienza).
Invece è di una sorprendente semplicità, da una parte la cartuccia "fluida" con i perni d'innesto nello chassis, dall'altra una molla imperniata nel "bridge" che si innesta su uno dei bracci (che era la parte che grattugiava).

PA280222.JPG

Alla fine ho smontato la molla, pulito tutto dal grasso cinese e ho provveduto a smerigliare col "multifunzione" i bordi (erano le superfici di contatto consumate che grattugiavano), ho applicato nuovo grasso al bisolfuro di molibdeno, reiserito la molla e rimontato tutto.

PA290223.JPG
PA290228.JPG

Ora non grattugia più; vedendo l'interno ho capito che la molla elicoidale, sviluppa più forza (essendo maggiormente in "tiro"), quando la testa è più piegata (da un l'ato o l'altro) e scarica quando è in piano (posizione di riposo).
In breve questa riesce a reggere il 22x70 senza farlo "cascare", infatti per piegare completamente la testa devo fare forza, la seguente immagine spiega meglio la cosa, in pratica quando è al massimo dell'inclinazione, appena sblocco la frizione il binocolo se ne ritorna un po sù, la posizione di equilibrio, sui due lati è quella visualizzate dalle immagini a dx.

PA290228_bis.JPG
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; William Optics 22x70 apo; Vixen Ultima 8x56; Nikon Action EX 16x50; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21; Ibis Horus 5x25.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650 vintage; Celestron C8 xlt; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 76/1400 e 60/700.
Avatar utente
piero
Buon utente
Messaggi: 3720
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da piero »

ottimo! :wave:
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one.....
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2150
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da Giovanni Bruno »

ANGELO, confermo i tuoi risultati con la testa Cinese, stesso comportamento della mia M516.

Ma siccome allo ZENIT non si lavora quasi mai, allora la maggiore spinta controbilanciante che esiste allo ZENIT, non è un problema.

Anche perché allo ZENIT la rotazione dell'asse di AZIMUT non produce nessun apprezzabile spostamento dello strumento, insomma, una sorta di zona morta che si può raggiungere, ma in cui si manovra poco agevolmente. :thumbup: :wave:
Ultima modifica di Giovanni Bruno il 30/10/2021, 12:21, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 834
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da Samuele »

Angelo,
se non ho capito male stai dicendo che dopo la tua manutenzione la testa cinese che grattava si comporta esattamente come ti aspettavi, al contrario della testa Ibis?
Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 2108
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da Angelo Cutolo »

Si, semplicemente la cinesissima, dopo aver eliminato i trucioli d'alluminio, "limato" le superfici di contatto con grana ultrafine per metallo e reingrassato il tutto è tornata fluida quasi come quando era nuova (vediamo quanto dura prima di ricominciare a grattare).
Questa ha solo una molla di precarico più "potente" (più dura) di quella della testa ibis (SE questa funziona secondo lo stesso principio), tanto che a frizioni completamente sbloccate, non permette al 22x70 di "cascare" fino a battuta, come invece accade per l'ibis, unica cosa è che pesa 1,2 kg.

Della ibis, come detto, l'unica cosa che non mi aspettavo è la "leggerezza" della molla, che fa "cascare" fino a battuta anche il relativamente leggero 30x80.



Ps.: La testa si chiama Andoer TP-65 ► https://www.amazon.it/Andoer-Tridimensi ... B01LPFBZXE
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; William Optics 22x70 apo; Vixen Ultima 8x56; Nikon Action EX 16x50; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21; Ibis Horus 5x25.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650 vintage; Celestron C8 xlt; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 76/1400 e 60/700.
Avatar utente
piero
Buon utente
Messaggi: 3720
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da piero »

Beh, direi che il problema è risolto, anzi che non c'è nessun problema: la testa citata dell'Andoer ha una portata fino a 15 kg mentre la Ibis è fino a 10 kg quindi è ovvio che il molla dell' Andoer abbia una molla più dura e trattenga di più lo stesso peso a frizione libera. L'importante è che la testa gestisca ben lo strumento nel normale utilizzo.
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one.....
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 8288
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da -SPECOLA-> »

Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVI). http://www.specola.altervista.org/
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2150
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da Giovanni Bruno »

64€ per una testa ANDOER TP 65, che porta 15Kg è una cosa enorme, ma anche solo il fatto che controbilancia -MOOOOOOLTO VIGOROSAMENTE- 4,5Kg ed oltre, è qualcosa che fa davvero riflettere.

La mia M502 AH pagata 190€ è una caccoletta al confronto, mai minimamente controbilanciato il mio ex binocolone APM SD APO da 82mm del peso di soli 4,8Kg . :?

Vero che la qualità MANFROTTO, pagata a carissimo prezzo, si giudica dopo decenni di utilizzo, ma con i prezzi dovrebbero darsi una calmata lo stesso, pena perdere bruscamente il mercato. :thumbup: :wave:
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 834
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da Samuele »

Giovanni,
capisco cosa intendi, tuttavia negli anni ho imparato ad apprezzare Manfrotto come azienda concreta, priva di fronzoli, rivolta quasi esclusivamente ad un mercato professionale di operatori del settore.
Quindi a mio avviso i suoi prodotti sono oggetti efficienti, solidi, durevoli, con un costo proporzionato alla alta qualità.
Anche guardando confronti video in rete si comprende che il prezzo di tali oggetti è imputabile a tutto tranne che a spese di marketing, pubblicità, fumo negli occhi per solleticare il desiderio delle persone di appartenere ad una elite esclusiva, ed amenità simili che sono invece tipiche di alcuni marchi di prodotti di ottica.
Certo, bisognerebbe avere ben chiare le proprie esigenze evitando di spendere di più per qualcosa che è, e magari resterà, ridondante rispetto ai propri bisogni, ed in questo senso la testa Andoer è la scelta più azzeccata rispetto alle necessità di Angelo.
In altri termini se si vive in una città come Milano non serve un SUV fuoristrada 4x4 per accompagnare i figli a scuola e/o andare a fare la spesa dietro casa, a nulla importando se quel mezzo sia omologato per uso militare :thumbup:
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 8288
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da -SPECOLA-> »

Il fatto che la testa fluida ANDOER TP 65 si sia messa a "grattuggiare" dopo un certo periodo di utilizzo, sebbene la pesante struttura che la caratterizza, è indicativo della sua qualità e questa cosa dovrebbe invitare alls riflessione.
Inoltre c'è anche il fatto che da quel che vedo (magari però la colpa è soltanto della fretta con cui ho cercato...), sul sito web di ANDOER, la testa fluida TP 65 non compare.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVI). http://www.specola.altervista.org/
Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 2108
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da Angelo Cutolo »

Giovanni c'è poco da riflette, come dice SPECOLA la differenza stà tutta nella qualità dei materiali, la tp65 dopo sette mesi (ovvero, nemmeno un anno di vita) d'uso col 30x80 cominciò a "grattugiare", dopo un anno la grattugià era così molesta che me la fece demansionare all'uso con reflex (punta - blocca - scatta), la pagai 40 o 50 € (o meglio 39,9 o 49,9 € non ricordo), quindi preferii evitare lo sbatti della riconsegna in garanzia.
Ora che ho deciso di aprirla, ho trovato veri e propri trucioli d'alluminio, l'ho rimessa a posto, ma rimane da vedere quanto durerà (con sopra non più il 30x80, ma il più pesante 22x70), prima della prossima "manutenzione", in pratica questa testa è stata fatta con la peggior (immagino, più economica) lega d'alluminio che il produttore è riuscito a trovare.

Mentre ad esempio la video Manfrotto 128PL dopo otto anni di uso intenso (ma veramente intenso), ancora non fa una piega; comunque penso che la tp65 non sia più in produzione.

Una cosa però è sicura, la ibis (che non mi è costata 40 €) è data (mi sono salvato la pagina del prodotto) per l'uso con binocoli come gli ibis 70 e 82 (3,5 e 4,5 kg), io la userò col 30x80 e 22x70 (2,5 e 4,1 kg), se entro i due anni della garanzia, dovesse cominciare a "grattugiare", gliè la rispedirò indietro in tempo zero.
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; William Optics 22x70 apo; Vixen Ultima 8x56; Nikon Action EX 16x50; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21; Ibis Horus 5x25.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650 vintage; Celestron C8 xlt; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 76/1400 e 60/700.
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 8288
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da -SPECOLA-> »

Ciao Angelo, per quel che può valere, il binocolo OBERWER 25×100 Deluxe pesa 4535 g e finora in 6 mesi di utilizzo, la mia testa fluida fotografica IBIS non ha perso un sol colpo.
Mi interessa la tua prova di vita; sono veramente curioso di sapere come andrà a finire.
Visionando le foto che descrivono il tuo intervento di manutenzione sulla ANDOER TP 65 (hai fatto molto bene ad usare quel tipo di grasso), a mio parere sarebbe bastato che il costruttore avesse inserito una striscia di acciaio armonico di spessore opportuno all'interno della scatola della molla, per far sì che evitando l'attrito diretto di quest'ultima sull'alluminio di cui è composto il corpo della testa, il funzionamento regolare (quindi senza grattuggiamenti di sorta), praticamente sarebbe potuto continuare così ancora per anni e anni.
Imho.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVI). http://www.specola.altervista.org/
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 834
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da Samuele »

Angelo Cutolo ha scritto: 31/10/2021, 13:37
...Una cosa però è sicura, la ibis (che non mi è costata 40 €) è data (mi sono salvato la pagina del prodotto) per l'uso con binocoli come gli ibis 70 e 82 (3,5 e 4,5 kg), io la userò col 30x80 e 22x70 (2,5 e 4,1 kg), se entro i due anni della garanzia, dovesse cominciare a "grattugiare", gliè la rispedirò indietro in tempo zero.
Sei sicuro che in quel caso chi te l'ha venduta se la riprenderà senza fiatare, o senza eccepirti che è un deterioramento dovuto all'uso, non un difetto coperto dalla garanzia?
Alla fine "Ibis" è un soltanto "logo" affibbiato a beni importati dalla Cina, alcuni prodotti da KUO altri non saprei ...
Avatar utente
stevedet
Buon utente
Messaggi: 970
Iscritto il: 13/10/2014, 23:00

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da stevedet »

Angelo Cutolo ha scritto: 31/10/2021, 13:37 Se entro i due anni della garanzia, dovesse cominciare a "grattugiare", gliè la rispedirò indietro in tempo zero.
Io penso che se quella testa non ti soddisfa, faresti meglio a renderla adesso che è nuova ed hai sicuramente ancora l'imballo per spedirla. Oppure tienila così, usala per quel che può darti e non pensarci più.
Piuttosto una considerazione. Ho letto le condizioni di reso sul sito TS. Dopo ci si sorprende se la gente compra sempre più spesso su amazon, dove un articolo del genere, se non trova la soddisfazione del cliente, può essere reso a costo zero.
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2150
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da Giovanni Bruno »

Che la roba MANFROTTO sia eccezionalmente durevole è cosa certa, ho ben 4 teste manfrotto, solo la M502AH comprata nuova si è rivelata poco competitiva in relazione alle modeste prestazioni.

Mentre le altre tre comprate strausate ed ancora pienamente efficienti, come pure tre diversi robusti cavalletti sono superbamente efficienti e durevoli.

Vero anche che l'economia tra 1kg di duralluminio avional ed 1Kg di pessima ZAMA, non supera i 5€, a MANFROTTO non chiedo dei prezzi stracciati, ma un minor sfruttamento del meritato blasone. :thumbup: :wave:
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 8288
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da -SPECOLA-> »

Il prodotto gode della garanzia di 2 anni e alla voce termini e condizioni tra le altre cose viene riportato:
Le spese di spedizione necessarie per la sostituzione di prodotti sono a carico di Tecnosky.
Se si hanno dubbi, sarebbe sempre meglio torglierseli parlandone chiaramente con il venditore, prima dell'acquisto, piuttosto che sollevare obiezioni con terze parti.
Imho.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVI). http://www.specola.altervista.org/
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 8288
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da -SPECOLA-> »

stevedet ha scritto: 31/10/2021, 16:44 Dopo ci si sorprende se la gente compra sempre più spesso su amazon, dove un articolo del genere, se non trova la soddisfazione del cliente, può essere reso a costo zero.
Il rovescio della medaglia è che poi quell'usato finirà a qualcun altro.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVI). http://www.specola.altervista.org/
Avatar utente
stevedet
Buon utente
Messaggi: 970
Iscritto il: 13/10/2014, 23:00

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da stevedet »

-SPECOLA-> ha scritto: 31/10/2021, 21:17 Il rovescio della medaglia è che poi quell'usato finirà a qualcun altro.
Se parliamo di Amazon, se il prodotto in questione è integro e può essere rimesso in vendita, dovrebbe finire tra i prodotti cosiddetti "ricondizionati", coperto ugualmente da garanzia e venduto a prezzo fortemente ribassato. Nel caso specifico poi, sono certo che la a testa video Ibis restituita da Angelo sarebbe come gli è arrivata, anche senza alcun "ricondizionamento".
D'altronde io mi metto nei panni di un acquirente che compra sulla fiducia una montatura dichiarata per reggere bene 10 kg, ma che poi con 4 kg mostra già dei grossi limiti...
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 834
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Consigli per testa video per binocolone.

Messaggio da Samuele »

Mi sorge un dubbio,
quando andiamo in un negozio di scarpe e proviamo uno o più paia camminandoci un po' per vedere se sono comode e come ci stanno, ma poi non le acquistiamo, quelle scarpe diventano usate?
Perché mai una testa video acquistata in rete, ricevuta e restituita dopo pochi giorni dovrebbe considerarsi diversamente da quella che andiamo a testate in negozio, se viene restituita integra e nel suo imballo originale?
Rispondi