7x: una nuova vita a formato ridotto?

binocoli moderni, binocoli vintage, binocoli classici, binocoli militari, binocoli compatti, binocoli giganti ed altro ancora. Questo settore è dedicato totalmente agli appassionati del binocolo a 360°
Rispondi
Avatar utente
piero
Buon utente
Messaggi: 3691
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

7x: una nuova vita a formato ridotto?

Messaggio da piero »

a dispetto della scarsità dei classici 7x42 nei cataloghi delle migliori marche e dopo il retrovid 7 x 35
Monpao mi ha segnalato l'esistenza di questo interessante compatto che non conoscevo:
https://www.swarovskioptik.com/it/it/ou ... d9EALw_wcB
forse che i 7x stanno rinascendo a formato ridotto con prestazioni avanzate?
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one.....
blake 69
Buon utente
Messaggi: 780
Iscritto il: 24/12/2016, 12:40

Re: 7x: una nuova vita a formato ridotto?

Messaggio da blake 69 »

Leica e Swaro che sfornano due 7 . Buon segno.

Curioso di leggere le varie impressioni sul nuovo Curio. Molto piccolo il formato . Probabilmente troppo piccolo.
Nikon SE 8x32 - Pentax Papilio 6,5x21

APM 70 ED 45 - APM HI-FW 12,5 mm - UFF 18 mm
- Barlow X3 Celestron
Avatar utente
piero
Buon utente
Messaggi: 3691
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: 7x: una nuova vita a formato ridotto?

Messaggio da piero »

eh, però 3 mm di PU va bene in luce diurna, 7.7° di cr per una lente da 21 mm mi pare un dato apprezzabile e degno di prova; potrebbe essere utile in diverse attività: alpinismo, ciclismo, fotografi già carichi di roba, cacciatori di pianura, escursionisti vogliono solo un piccolo strumento, pescatori di torrente che vogliono solo guardarsi attorno, etc
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one.....
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2118
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: 7x: una nuova vita a formato ridotto?

Messaggio da Giovanni Bruno »

Tanti anni fa ebbi il LEICA 10x25 con prismi a tetto, ottica eccellente, ma l'estrema compattezza fisica mal si adattava alle mie mani, proprio non riuscivo a tenerlo fermo.

Mentre il plasticone BREAKER 12x60 lo reggevo molto bene.

Conclusione, per reggere meglio il LEICA10x25 dovetti fargli un sarcofago più voluminoso per reggerlo molto meglio.

Voglio dire che non sempre leggerezza e compattezza aiutano a tenere ben fermo un binocolo.

Da allora per roba da 20mm-25mm solo reverse-porro, che sento molto bene in mano.

Naturalmente questo è solo il mio personalissimo sentire.

Attualmente ho un REVERSE-PORRO PENTAX 8x25 UCF WP, che pagai nuovo in negozio solo 100€, perché era in momentanea offerta.

Ha uno costruzione solidissima, con grande fedeltà del bilanciamento diottrico ed è pure water proof ed è abbastanza piccolo da entrare in molte tasche. :thumbup: :wave:
Avatar utente
monpao
Buon utente
Messaggi: 1645
Iscritto il: 15/09/2011, 13:37

Re: 7x: una nuova vita a formato ridotto?

Messaggio da monpao »

Ho provato "brevemente" il Curio e qualche NL all'evento che Swarovski ha organizzato con EBN in Alto Adige l'ultimo fine settimana ( Piero lo sapeva e me lo ha praticamente cavato di bocca :mrgreen: ). Devo dire che l'impressione è stata positiva: piccolo, leggero ma con una buona ergonomia ( naturalmente stiamo parlando di un compatto a doppia cerniera non di un binoscopio ), circa la portabilità è un passo avanti rispetto al mio pur ottimo CL Poket che passa i 4 etti di peso.
La costruzione mi è sembrata sempre buona pur se alleggerita.
Anche con gli occhiali l'ho trovato comodo, con una estrazione pupillare più che sufficiente.
Un ottica ben corretta e nitida e soprattutto più luminosa di quello che mi aspettassi per il formato, osservando nel tardo pomeriggio in una conca completamente in ombra.
"Un bel tacer non fu mai scritto"
Mo ci provo...
Avatar utente
codarossa
Buon utente
Messaggi: 159
Iscritto il: 15/01/2014, 10:08

Re: 7x: una nuova vita a formato ridotto?

Messaggio da codarossa »

non ho ancora avuto occasione di provarlo ma sembra molto interessante. spero di poterlo fare entro la fine dell'anno.

Ho il pocket 10x25 e mi trovo molto bene sia come ottica che come meccanica ed ergonomia.

Questo 7x21 sembra avere una meccanica simile.

Grazie a Paolo per le sue impressioni, avrei una domanda per lui.

Il campo e' totalmente piatto come nei pocket?

Ciao da codarossa
Alessio (utente codarossa nel forum)


Tutti stiamo sulla terra, ma qualcuno di noi guarda le stelle.
Avatar utente
monpao
Buon utente
Messaggi: 1645
Iscritto il: 15/09/2011, 13:37

Re: 7x: una nuova vita a formato ridotto?

Messaggio da monpao »

Direi di si, pur tenendo presente che non è un grandangolare.
20211012_130228.jpg
"Un bel tacer non fu mai scritto"
Mo ci provo...
blake 69
Buon utente
Messaggi: 780
Iscritto il: 24/12/2016, 12:40

Re: 7x: una nuova vita a formato ridotto?

Messaggio da blake 69 »

Ma rispetto al Cl 8x25 come nitidezza microcontrasto lo hai trovato più performante?!
Nikon SE 8x32 - Pentax Papilio 6,5x21

APM 70 ED 45 - APM HI-FW 12,5 mm - UFF 18 mm
- Barlow X3 Celestron
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 813
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: 7x: una nuova vita a formato ridotto?

Messaggio da Samuele »

La forma è molto simile al mio Hawke Spahhire ED 8x25 che di solito porto in giro con me quando esco in MTB.
Ovviamente trattasi di una mera somiglianza estetica, giacché ottica e prestazioni non possono in alcun modo essere paragonabili :thumbup:
Avatar utente
monpao
Buon utente
Messaggi: 1645
Iscritto il: 15/09/2011, 13:37

Re: 7x: una nuova vita a formato ridotto?

Messaggio da monpao »

blake 69 ha scritto: 12/10/2021, 15:27 Ma rispetto al Cl 8x25 come nitidezza microcontrasto lo hai trovato più performante?!
A occhio direi che sia sostanzialmente simile, ma senza poter fare un confronto diretto non credo di poter dare un giudizio definitivo.
"Un bel tacer non fu mai scritto"
Mo ci provo...
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2118
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: 7x: una nuova vita a formato ridotto?

Messaggio da Giovanni Bruno »

SAMUELE, il tuo 8x25ED è un vero ED?, quanto costa e come ti trovi?, quanto è fedele il mantenimento della correzione diottrica? :thumbup: :wave:
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 813
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: 7x: una nuova vita a formato ridotto?

Messaggio da Samuele »

Giovanni,
Hawke non specifica quale sia il vetro ED usato, ma credo di sì anche perché non noto cromatismo residuo
Lo pagai 200€ ma ora non è più in produzione.
Come mi trovo? Non saprei darti una risposta definitiva anche per l'uso marginale che ne faccio: è molto compatto ed entra facilmente nella tasca laterale della maglia per ciclisti, lo trovo ottimo per il contenimento delle luci parassite ma la pupilla di uscita piccola me lo fa apprezzare solo in piena luce, meglio se d'estate.
L'estrazione pupillare è sufficiente per l'utilizzo con gli occhiali.
È sicuramente molto robusto, visto che otticamente è perfetto nonostante le intense vibrazioni che riceve nelle uscite in MTB da oltre tre anni (vibrazioni che hanno già distrutto un Garmin forerunner 305, ed un supporto per cellulare), nonché quelle dello sportello della mia auto dove è costantemente confinato.
Quanto al mantenimento della correzione diottrica, non la regolo da anni, quindi presumo resti fissata dove l'ho regolata. :wave:
Massimo66
Messaggi: 4
Iscritto il: 12/10/2021, 8:27

Re: 7x: una nuova vita a formato ridotto?

Messaggio da Massimo66 »

MI sembra un altro vezzo estetico di Swarovski che ultimamente cerca di strafare ma che non produce prodotti che si staccano molto dalla concorrenza.
Non capisco l'idea di contattare designer di lusso per un prodotto del genere. Sarò di parte visto che uso Zeiss, ma il Pocket tedesco è imbattibile, provare per credere
blake 69
Buon utente
Messaggi: 780
Iscritto il: 24/12/2016, 12:40

Re: 7x: una nuova vita a formato ridotto?

Messaggio da blake 69 »

In effetti il pocket tedesco è, parere personale , sul primo gradino del podio nella categoria 8x20/25. A dire il vero però i pocket nn mi hanno mai fatto cadere la mandibola, a parte uno : il Leica 10x25 ultravid! Che incisione , microcontrasto, saturazione dei colori. Micidiale.
Nikon SE 8x32 - Pentax Papilio 6,5x21

APM 70 ED 45 - APM HI-FW 12,5 mm - UFF 18 mm
- Barlow X3 Celestron
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2118
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: 7x: una nuova vita a formato ridotto?

Messaggio da Giovanni Bruno »

SAMUELE, grazie per l'articolata risposta, io per 8 mesi all'anno esco di casa per le mie marce quotidiane, con indosso una maglietta da ciclista, troppo comodi i tascotti posteriori, in cui ci carico il grosso cellulare, le chiavi di casa e spesso un binocoletto 8x25 PENTAX UP REVERSE PORRO.

Il tuo binocoletto a due cerniere si chiude davvero moltissimo, ma le tasche delle magliette da ciclismo ospitano, giusto-giusto anche un reverse porro da 25mm di diametro ed il peso non è eccessivo. :thumbup: :wave:
ringo71
Messaggi: 34
Iscritto il: 13/01/2013, 14:51

Re: 7x: una nuova vita a formato ridotto?

Messaggio da ringo71 »

Chiedo scusa, ma per il pocket tedesco intendete l'ultravid 8x20? :shock:
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 813
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: 7x: una nuova vita a formato ridotto?

Messaggio da Samuele »

Penso intendano lo Zeiss Victory Pocket 8x25 :thumbup:
ringo71
Messaggi: 34
Iscritto il: 13/01/2013, 14:51

Re: 7x: una nuova vita a formato ridotto?

Messaggio da ringo71 »

Certo deve essere uno strumento formidabile, a me pero' fa desistere dall' acquisto per le dimensioni non proprio compattissime! Per carita' stiamo ovviamente parlando solo di una mia esigenza. :D
Rispondi