Quale calibro sotto i 400 metri

La nuova sezione del forum, dedicato agli appassionati di carabine e di tiro sportivo
Rispondi
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9342
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Quale calibro sotto i 400 metri

Messaggio da piergiovanni »

Ciao ragazzi, la domanda che pongo agli appassionati di tiro sportivo è la seguente.
Quale calibro preferite sotto i 400 metri?
Piergiovanni Salimbeni
Iscrivetevi al nuovo canale Youtube! https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Visita i miei progetti editoriali
Binomania.it-Recensioni di binocoli, spotting scope, telescopi astronomici e altro ancora
https://www.binomania.it

Termicienotturn.it-Recensioni di strumenti ottici e digitali per la visione notturna
https://www.termicienotturni.it
Avatar utente
piero
Buon utente
Messaggi: 3957
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: Quale calibro sotto i 400 metri

Messaggio da piero »

molto dipende da quanta precisione si vuole ottenere, quanti tiri si vogliono fare per sessione, se si fa ricarica, se rimaniamo negli ambiti commerciali o nei calibri da tiro super precisi (sostanzialmente intorno al 6), ma grossolanamente inizierei a sbilanciarmi su 3 calibri molto comuni e conosciuti: 223 rem, 243, 308, quest'ultimo forse quello che la fa più da padrone sui 300 m. Io utilizzo il 223 rem fino a 400 m. Da non dimenticare anche i calibri scandinavi tipo il 6.55x55 e similari, molto precisi.
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one.....
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 890
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Quale calibro sotto i 400 metri

Messaggio da fulvio_ »

piccolo OT.
Come si "collima" il mirino di un fucile? :think:
Si sparano una serie di colpi allineando progressivamente il mirino finchè non si centra esattamente il centro del bersaglio?
Ma, in tal caso, anche la precisione del tiratore incide! :think:
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Avatar utente
piero
Buon utente
Messaggi: 3957
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: Quale calibro sotto i 400 metri

Messaggio da piero »

sostanzialmente sì, viene chiamata taratura anziché collimazione e spesso si utilizzano supporti a doppio appoggio, anteriore e posteriore detti rest
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one.....
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 890
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Quale calibro sotto i 400 metri

Messaggio da fulvio_ »

Grazie :thumbup:
Però mi sembra abbastanza artificioso come metodo, la cui affidabilità e precisione sta soprattutto nell'abilità del "taratore".
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9342
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Re: Quale calibro sotto i 400 metri

Messaggio da piergiovanni »

Ora, inoltre, con i nuovi cannocchiali NIght and Day, tipo gli ATN che ho recensito su www.termicienotturni.it è disponibile il sistema "ONE SHOT ZERO". In pratica, miri, poi spari al bersaglio e posizioni con il cursore il reticolo del mirino del cannocchiale digitale sul foro del proiettile per tarare il cannocchiale.
Piergiovanni Salimbeni
Iscrivetevi al nuovo canale Youtube! https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Visita i miei progetti editoriali
Binomania.it-Recensioni di binocoli, spotting scope, telescopi astronomici e altro ancora
https://www.binomania.it

Termicienotturn.it-Recensioni di strumenti ottici e digitali per la visione notturna
https://www.termicienotturni.it
Avatar utente
piero
Buon utente
Messaggi: 3957
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: Quale calibro sotto i 400 metri

Messaggio da piero »

è basato un po' sul vecchio sistema, in realtà se hai esperienza non ci vuole molto tarare: mettevo la carabina sul rest, via l'otturatore, orientavo l 'arma al centro del bersaglio traguardando la canna, poi allineavo il reticolo al bersaglio, un colpo, allineavo il reticolo al punto d'impatto e con altri 3-4 colpi andavi sulla regolazione precisa. Poi azzeravo la torretta e sulle varie distanze mi segnavo i valori di click da impostare.
Fulvio, la taratura non è un problema artificioso, il difficile viene dopo quando devi tirare davvero e devi tenere conto delle condizioni di luce, del vento, la tua postura, uno sgancio del grilletto pulito etc; a 400 m un niente di un millimetro, uno strappo frettoloso del grilletto da poco, un vento laterale di poco conto, ti porta fuori dal centro bersaglio di 30 cm
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one.....
Avatar utente
stevedet
Buon utente
Messaggi: 1017
Iscritto il: 13/10/2014, 23:00

Re: Quale calibro sotto i 400 metri

Messaggio da stevedet »

piero ha scritto: 12/08/2022, 9:08 Fulvio, la taratura non è un problema artificioso, il difficile viene dopo quando devi tirare davvero e devi tenere conto delle condizioni di luce, del vento, la tua postura, uno sgancio del grilletto pulito etc; a 400 m un niente di un millimetro, uno strappo frettoloso del grilletto da poco, un vento laterale di poco conto, ti porta fuori dal centro bersaglio di 30 cm
Piero, una volta un esperto mi disse che il problema non è collimare perfettamente il cannocchiale all'arma, ma ai difetti dei tiratore, perché ognuno ha i suoi. Insomma, un po' quello che stai spiegando anche tu, mi pare. :wave:
Avatar utente
piero
Buon utente
Messaggi: 3957
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: Quale calibro sotto i 400 metri

Messaggio da piero »

Ciao steve, sì è cosi, direi che si avverte persino di più con le carabine da tiro ad aria compressa sui 25-30 metri
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one.....
Rispondi

Torna a “CANNOCCHIALI DA TIRO, TIRO SPORTIVO, RECENSIONI, TECNICA E SUGGERIMENTI”