BINOCOLO OBERWERK 70 XL ED

Recensioni di binocoli, suggerimenti, comparative, reportage, consigli per gli acquisti e altro ancora
Rispondi
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2477
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

BINOCOLO OBERWERK 70 XL ED

Messaggio da Giovanni Bruno »

A riguardo dei binocoloni angolati OBERWERK XL ED, studiandoli meglio, sono giunto a delle nuove conclusioni personalissime mie e soltanto mie.

Prima li avevo scartati mentalmente perché hanno solo 24mm di apertura libera e perché montano un vetro ED FK61, invece di FPL-53 come negli APM .

Ma analizzando i miei personalissimi gusti personali in fatto di ingrandimenti ottenuti con un binocolone angolato, ovvero minimissimo 20x e quasi sempre 30x e su fino ad almeno 50x, il fattore di apertura libera di 24mm invece dei 28mm degli APM, è per me un NON fattore rilevante.

La differenza di prezzo di oltre 500€ rispetto al concorrente APM SD APO da 70mm fa il resto.

Da non sottovalutare nemmeno la valigia di serie per i binocoloni angolati OBERWERK ed il prezzo fuori mercato delle valige APM.

Per decenni ho usato il MIYAUCHI 20-37x100 prima ed il NEXUS 23-41x100 poi e tranne una volta ho sempre usato l'ingrandimento maggiore concesso dagli oculari di serie

Anche il discorso di un ED meno estremo, come è l'FK61, è comunque discretamente adeguato a degli ingrandimenti massimi di 50x.

Infine,a mio avviso azzeccata la scelta dei due oculari da 14mm/70° che sul OBERWERK da 70mm XL ED generano 28x ed un buon campo reale di 2°,5 , per i miei gusti personali, sono l'ingrandimento ed il campo reale che incontrano i miei gusti e bisogni personali.

Il fatto poi che possiedo moltissime copie oculari di ogni lunghezza focale e campo apparente, fa il resto.

Ma per un neofita del mondo dei binocoloni angolati, che non possiede altre coppie di oculari, partire con i due 14mm/70° ed i connessi 28x, significa partire subito con un ingrandimento che surclassa i classici 20x80 ED e NON in mano a moltissimi binofili ed astrofili.

Leggerei volentieri le vostre controdeduzioni. :thumbup: :wave:
blake 69
Buon utente
Messaggi: 889
Iscritto il: 24/12/2016, 12:40

Re: BINOCOLO OBERWERK 70 XL ED

Messaggio da blake 69 »

Numeri e dati tecnici lasciano il tempo che trovano. Provati fianco a fianco per mesi APM 70 e Oberwerk 70. L ordine cronologico rispecchia e la bontà ottica e la bontà meccanica.Il giudizio unanime di tutti gli occhi nn lasciava spazio a nessun dubbio.

@ gli oculari da 28X dell obi nn rendono giustizia all ottica nel senso che devi cambiarli per raggiungere l apice del suo potenziale. Mentre i nativi 22X dell APM sono due autentici rasoi .
Swarovski Curio 7x21 - Nikon SE 8x32 - Pentax Papilio 6,5x21- Swarovski NL10x42

APM 70 ED 45 - APM HI-FW 12,5 mm - UFF 18 mm
- Barlow X3 Celestron
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2477
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: BINOCOLO OBERWERK 70 XL ED

Messaggio da Giovanni Bruno »

Grazie della risposta BLAKE.

Se PIERGIOVANNI volesse fare una comparativa fianco a fianco tra l'obi XL ED APO da 70mm 45° e l'APM SD APO da 70mm 45° e se il giudizio fosse ponderato anche in relazione al prezzo dei due 70mm, credo che moltissimi binofili leggerebbero con interesse quel confronto. :thumbup: :wave:
blake 69
Buon utente
Messaggi: 889
Iscritto il: 24/12/2016, 12:40

Re: BINOCOLO OBERWERK 70 XL ED

Messaggio da blake 69 »

Guarda la recensione dell APM 100 SD di Binomania su YouTube alla baita di Corrado Morelli. Di fianco c’è anche il 70 ino ED . Osserva come brillano gli occhi di entrambi quando parlano del “piccoletto”..🙃
Swarovski Curio 7x21 - Nikon SE 8x32 - Pentax Papilio 6,5x21- Swarovski NL10x42

APM 70 ED 45 - APM HI-FW 12,5 mm - UFF 18 mm
- Barlow X3 Celestron
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2477
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: BINOCOLO OBERWERK 70 XL ED

Messaggio da Giovanni Bruno »

Si BLAKE, già visto un mare di volte. :thumbup: :wave:
Avatar utente
piero
Buon utente
Messaggi: 3988
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: BINOCOLO OBERWERK 70 XL ED

Messaggio da piero »

Premetto che non ho mai provato l'OBER. Credo siano tutte considerazioni molto personali. Se la bontà ottica consente di partire subito con 28x perché no? specie alla luce di un campo 2.5° che sul cielo vanno benissimo, anche per un neofita. Se poi l'utilizzo è in terrestre e il binocolo regge di più ben venga.
Il 20x80 è un classico standard dei bei tempi andati prevalentemente impiegato su strumenti diritti, che hanno ancora senz'altro un loro perché ma col passare del tempo e il miglioramento delle tecnologie perché non superare questa pietra miliare?
Sarei invece più curioso di una comparativa con l'analogo Vixen ED 70 mm di cui ricordo visioni eccellenti con un paio di pentax 20 mm.
Ovviamente essendo strumenti con caratteristiche analoghe ogni comparativa andrebbe condotta usando sempre gli stessi oculari per tutti i binocoli.
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one.....
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2477
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: BINOCOLO OBERWERK 70 XL ED

Messaggio da Giovanni Bruno »

Grazie PIERO per il tuo intervento, come sempre molto pacato e competente. :thumbup: :wave:
blake 69
Buon utente
Messaggi: 889
Iscritto il: 24/12/2016, 12:40

Re: BINOCOLO OBERWERK 70 XL ED

Messaggio da blake 69 »

a 20 X coll'OBI nn scendi. i Morpheus da 17,5 mm nn li accettava..
Swarovski Curio 7x21 - Nikon SE 8x32 - Pentax Papilio 6,5x21- Swarovski NL10x42

APM 70 ED 45 - APM HI-FW 12,5 mm - UFF 18 mm
- Barlow X3 Celestron
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2477
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: BINOCOLO OBERWERK 70 XL ED

Messaggio da Giovanni Bruno »

Leggendo su CLOUDYNIGTS, per il pescaggio del fuoco sugli OBERWERK, già anni fa era stata fatta una modifica migliorativa.

Mi chiedo di quale anno è l'OBI di cui parli.

BLAKE, che gli APM con lenti FPL-53 siano un poco migliori degli OBI con lenti FK-61 e cosa certa ed ovvia, ma per un'uso prevalentemente astronomico, l'FK-61 basta ed avanza e con un bel risparmio di denaro.

Per noi astrofili, il vero limite degli OBI è il fatto di esistere solo angolati a 45° , mentre gli APM sono offerti sia a 45° che a 90°. :thumbup: :wave:
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 899
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: BINOCOLO OBERWERK 70 XL ED

Messaggio da fulvio_ »

Ciao Giovanni,
perdona ma leggendo qui sul forum i vari interventi e gli annunci su Astrosell non mi è ben chiaro qual'è esattamente lo strumento che cerchi! :think:
Se non sbaglio hai già posseduto in passato un APM 82 mm 45°, poi venduto a favore di un 100 mm 45° per avere maggiore diametro.
Successivamente lamentavi la scomodità del 45° (ciò che condivido appieno, peraltro!) e hai provato a scambiare il tuo APM 100 45° con un pari 90°.
Ora leggo che hai venduto il 100 mm 45°, ma sei alla ricerca di modelli da 70mm/82mm sempre a 45°.
E' questo che non comprendo. La discriminante è l'angolazione o il diametro? Sei tornato sui tuoi passi (cosa peraltro comune fra noi astrofili) e cerchi un minor diametro sebbene a 45°?
Nel caso nulla di chè! a noi binofili/astrofili piace tessere e disfare la tela, come Penelope! direi che è il nostro sport preferito :lol:
Grazie
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2477
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: BINOCOLO OBERWERK 70 XL ED

Messaggio da Giovanni Bruno »

Ciao FULVIO, due diverse esigenze, ridurre il peso e sia il 70mm che l'82mm pesano decisamente meno del 100mm.

Seconda esigenza, avendo due montature AZ GOTO, la IOPTRON AZ-IEQ45 settata perennemente AZ e la CELESTRON EVOLUTION, che è una AZ PURA MONOBRACCIO, l'esigenza di avere un 70mm, oppure 82mm angolati a 90°.

In modo particolare per la EVOLUTION, essendo una monobraccio con poco spazio per puntare anche allo ZENIT, e dove un 90° concede ciò che un 45° non può fisicamente dare, come libertà di rotazione e possibilità di osservare comodamente su fino allo ZENIT.

Ho rimesso in pista anche il discorso del 45°, ma solo limitatamente per i binocoloni OBERWERK da 70mm XL ED AO e 82mm XL ED APO, che sono prodotti solo angolati a 45°, il loro prezzo da nuovo è decisamente allettante e non lontanissimo da un pari diametro IBIS ACRO.

Quando si cerca nell'usato, bisogna un poco accontentarsi, mentre per il nuovo, gli OBERWERK ED da 70mm e 82mm a 45° sono seccamente più a buon mercato degli APM SD APO di pari apertura e in rete se ne parla piuttosto bene.

La mia scelta ideale nell'usato, sarebbe un APM SD APO da 70mm--82mm angolati a 90°, ma costano entrambi uno sproposito nel nuovo.

Aggiungo che se per astratta ipotesi tu volessi vendermi il tuo APM ED da 100mm a 90°, mi sarebbe difficile resistere, anche se pesa persino un poco di più del mio ex, APM SD APO da 100mm a 45°, avrei almeno centrato uno dei miei due obbiettivi, quello di un montaggio ideale sulla EVOLUTION. :D :thumbup: :wave:
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 899
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: BINOCOLO OBERWERK 70 XL ED

Messaggio da fulvio_ »

Complice un'offerta sull'usato, un mesetto fa sono stato tentato di passare al 120 (APM 90°). Fortunatamente, alla fine ha prevalso il buon senso :lol:, ragion per cui mi tengo il 100 mm (che peraltro ho utilizzato, colpevolmente, davvero troppo poco).
Ti auguro di trovare ciò che cerchi.
La brutta notizia è che anche sull'usato i prezzi sono schizzati alle stelle. Non so se la circostanza che il prezzo del nuovo sia lievitato in modo sensibile giustifichi quest'andazzo. In fondo un usato è stato acquisto ai vecchi prezzi. Ma è così che va il mercato. Francamente, dovessi vendere qualcosa credo che mi adeguerei (per non essere uno sei pochi fessi :mrgreen:, sebbene etici).
Tempo fa credo ci fosse un OBI 70 (di Elio forse), ma non lo vedo più. Di APM 70 qualche volta se ne vedono.
Insomma, tieni d'occhio i mercatini che qualcosa salterà fuori :thumbup:
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2477
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: BINOCOLO OBERWERK 70 XL ED

Messaggio da Giovanni Bruno »

La sirena di un binocolone da 120mm è davvero suadente, ma se già il 100mm è un bel macigno e già parecchio NASO PESANTE, figuriamoci il 120 mm che pesa molto di più ed è ancora più gravemente NASO PESANTE.

Ricordo bene che era già NASO PESANTE anche l'APM SD APO da 82mm a 45°, probabilmente solo i 70mm, sia APM che IBIS e l'OBERWERK sono totalmente baricentrici rispetto alla maniglia. :thumbup: :wave:
Avatar utente
piero
Buon utente
Messaggi: 3988
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: BINOCOLO OBERWERK 70 XL ED

Messaggio da piero »

fulvio_ ha scritto: 12/10/2022, 18:17 Complice un'offerta sull'usato, un mesetto fa sono stato tentato di passare al 120 (APM 90°). Fortunatamente, alla fine ha prevalso il buon senso :lol:,
Hai fatto bene: avresti atrocemente rimpianto il vixen 126......
a proposito di vixen: per il cielo e con buona pace dei 45 gradi per Giovanni ci dimentica troppo spesso del bt 81
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one.....
Faber
Buon utente
Messaggi: 910
Iscritto il: 16/06/2012, 17:34

Re: BINOCOLO OBERWERK 70 XL ED

Messaggio da Faber »

Lo ho avuto Piero e tranne una non perfetta gestione della distanza interpupillare attraverso i tamburi, me lo sono goduto parecchio ad ingrandimenti medio bassi. Una coppia nell’usato non è da ignorare, soprattutto con una buona coppia di oculari, e almeno un cielo di campagna.
Fabio Bergamin

Osservo con binocolo:
Kowa XD 8.5x44
Osservo con telescopio:
Telescopi Takahashi e oculari (Pesanti e leggeri...)
Osservo con microscopio
Leitz SM-LUX
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 1020
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: BINOCOLO OBERWERK 70 XL ED

Messaggio da Samuele »

piero ha scritto: 12/10/2022, 21:16
fulvio_ ha scritto: 12/10/2022, 18:17 Complice un'offerta sull'usato, un mesetto fa sono stato tentato di passare al 120 (APM 90°). Fortunatamente, alla fine ha prevalso il buon senso :lol:,
Hai fatto bene: avresti atrocemente rimpianto il vixen 126......
Non condivido, perché tutto dipende da come si utilizza lo strumento e dai limiti che scientemente o inconsapevolmente imponiamo al suo utilizzo.
Ad esempio, questa estate, anche grazie all’affiancamento di un esperto osservatore, ho scoperto il mondo delle nebulose oscure, ben visibili col 100 mm ed una coppia di RKE 28mm con filtri OIII, abbinamento -peraltro- ottimo per molti oggetti nebulari estesi.
Scorso mese, sotto un cielo non ottimale, con gli stessi RKE muniti di filtri h-beta abbiamo osservato la Nebulosa California, e la visione non era molto dissimile da quello che si poteva vedere in un dobson da 40 cm, ovviamente ad ingrandimento più alto, con la differenza che il binocolo offriva in più una migliore visione d’insieme.
Un campo dove ci sono sicuramente dei limiti con un’apertura da 100 mm è l’osservazione di nebulose planetarie, per via della pupilla di uscita troppo piccola ad ingrandimenti elevati: è qui che a mio avviso il 120 potrebbe scrivere le sue pagine di storia, insieme a chissà cos’altro.
Il 126 - che ho avuto occasione di usare (quello di Fulvio per intenderci :mrgreen:) - è un gran bel binocolo ma con ovvi limiti intrinseci che ne compromettono la versatilità, non ultimo un sistema porta oculari che impone di verificare la profondità d’inserimento degli oculari ed eventuali filtri, pena il contatto con i prismi.
Quindi, fra i due io sceglierei lo strumento più versatile, fermo restando che nello specifico quei limiti del 126 non sono stati, a mio avviso, sondati sino in fondo. :wave:
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 899
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: BINOCOLO OBERWERK 70 XL ED

Messaggio da fulvio_ »

Il BT 126 mi ha regalato ottime visioni a 30 x (ricordo una catena di markarian scolpita!). Bello, compatto, realizzato con cura. Pregevoli i perni laterali e la forcella HF2.
Il sistema porta oculari non mi ha mai fatto tribolare (sarà che usavo poco i filtri). Anzi, trovo più scomode le ghiere APM, perchè serrando l'oculare si perde la messa a fuoco. C'era però il problema dei prismi che imponeva di valutare la lunghezza dell'attacco dell'oculare.
Nota dolente, con oculari da 10 mm l'immagine si sfaldava, almeno ai miei occhi.
Lo so, non è il mestiere di un acromatico lavorare a 60 x. Tuttavia ho preferito passare ad un 100 mm più corretto e godermi qualche volta luna e pianeti a medi ingrandimenti (pratica che però conduce ad un'ansia da prestazioni che può essere placata solo da uno strumento dedicato). Anche perchè non capirò mai come si può osservare con rilassatezza e con PU microscopiche.
Ad ogni modo, non tornerei piu' ad un angolato a 45°(per astronomia ovviamente).
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2477
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: BINOCOLO OBERWERK 70 XL ED

Messaggio da Giovanni Bruno »

Davvero imperdonabile per VIXEN, il fare dei portaoculri senza il banalissimo fermo di sicurezza a protezione dei prismi.

Ad essere molto clementi, si può pensare ad una dimenticanza

Una dimenticanza che potrebbe costare molto cara ai suoi clienti.

Anche le torrette binoculari di prezzo bassissimo hanno il gradino di sicurezza anti intrusione degli oculari e magari dei filtri ad essi avvitati.

Lo stesso gradino di sicurezza si trova anche nei diagonalini plasticosi da 5€. :thumbup: :wave:
Avatar utente
piero
Buon utente
Messaggi: 3988
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: BINOCOLO OBERWERK 70 XL ED

Messaggio da piero »

Giovanni Bruno ha scritto: 13/10/2022, 20:00 Davvero imperdonabile per VIXEN, il fare dei portaoculri senza il banalissimo fermo di sicurezza a protezione dei prismi.
non ho capito ben anche perchè a distanza di quasi 15 anni non me lo ricordo: per fermo di sicurezza protettivo intendi il vetro che separa i prismi nei' alloggiamento degli oculari? oppure un fermo meccanico? cioè la sede dei prismi ha libero accesso per cui puoi cozzare contro un prisma infilando un oculare con la polvere che circola liberamente?
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one.....
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2477
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: BINOCOLO OBERWERK 70 XL ED

Messaggio da Giovanni Bruno »

PIERO, ho solo riportato quanto affermato da SAMUELE e FULVIO a riguardo dell'assenza di un fermo meccanico, anti collisione, tra gli oculari + eventuali filtri, contro il prisma di PORRO II, credo sul BT 126 della VIXEN.

Per quanto riguarda inserire il VIXEN BT81, tra i papabili, non ho ci ho mai guardato dentro.

Mentre proprio in questi giorni ho per le mani, per la valutazione di un eventuale acquisto di uno usato del VIXEN BT80M-A , un animale ottico davvero singolare, lungo come il BT81, ma con una focale di 900mm e che quindi lavora ad f11,2 , il segreto sono due distinti TELEXTENDER nel treno ottico che trasformano la focale nativa da 450mm a 900mm.

Con 900mm di focale, niente MEGA-CAMPI-REALI, tipo 3°, che per fortuna a me poco interessano.

Ebbene, se sul cielo è appena sufficiente, nel terrestre è davvero MOOOOOLTO scarso come risoluzione e contrasto.

Ho subito fatto una prova di controllo fianco a fianco con il mio 120ED + prisma BAADER da 31,8mm + torretta DENKEMEYER BIG EASY, contro il BT80M-A, entrambi con focale di 900mm ed entrambi con due EFF da 19mm/60° per 57,36x e 1°,04 di campo reale.

Ebbene, il 120ED ha performato immensamente meglio in terrestre, sia come luminosità di immagine che come contrasto e risoluzione, nonostante in terrestre un 80mm regge meglio il seeing ballerino, rispetto ad un 120mm.

Ragazzi, se solo il 120ED non fosse così lungo e macchinoso da trasportare, montare e utilizzare, userei solo lui.

Nessuno dei BT APM ed IBIS, sia ACRO che APO, tra 82mm e 100mm che ho posseduto recentemente e poi venduti, si sono avvicinati alle prestazioni del 120ED + torretta, nel terrestre e nel planetario.

Io con la VIXEN non ho mai avuto buone soddisfazioni ed il BT80M-A sta continuando la serie negativa.

Lo prenderei comunque per il solo deepsky, solo perché è effettivamente molto leggero, bilanciatissimo e molto compatto in larghezza, ma solo se il venditore me lo da ad un prezzo davvero molto basso, in perfetta armonia con la bassissima risoluzione espressa. :thumbup: :wave: :wave:
Avatar utente
piero
Buon utente
Messaggi: 3988
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: BINOCOLO OBERWERK 70 XL ED

Messaggio da piero »

Giovanni Bruno ha scritto: 03/11/2022, 12:20 PIERO, ho solo riportato quanto affermato da SAMUELE e FULVIO a riguardo dell'assenza di un fermo meccanico, anti collisione, tra gli oculari + eventuali filtri, contro il prisma di PORRO II, credo sul BT 126 della VIXEN.
che strano..... è vero che sono passati anni e l'ho provato solo un paio di volte , ma non ricordo proprio una cosa del genere, ma è così anche il BT-81?
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one.....
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2477
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: BINOCOLO OBERWERK 70 XL ED

Messaggio da Giovanni Bruno »

Caro PIERO, sui forum se ne leggono tante, ad esempio ho letto su CLOUDY NIGTS che il VIXEN BT80M-A, ha i portaoculari a solo incastro a frizione degli oculari.

Cosa del tutto falsa, da alcuni giorni sono entrato in possesso di un vecchio e malconcio VIXEN BT80M-A ed i portaoculari sono perfettamente funzionati a PINZA CENTRALE autocentrante.

Proprio non riuscivo a stare senza un BT angolato ed in attesa di una buona occasione di un BT APO da 70mm, oppure 82mm, magari angolato a 90°, mediante una permuta con altro mio strumento, ho preso questo BT ACRO, tutto da sistemare, ma smanettare su uno strumento malconcio mi diverte sempre.

PIERO, ho seguito solo in parte il tuo consiglio di prendere un VIXEN BT81S, mi è capitato un VIXEN BT80M-A e cerco di farmelo bastare per un po, anche perché se sul terrestre è un poco .....flu...... sul cielo si difende bene, una volta che l'ho collimato di fino.

Di sicuro il nuovo arrivato ha creato l'effetto che desideravo, mettermi sereno in attesa di occasioni migliori :thumbup: :wave:
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 1020
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: BINOCOLO OBERWERK 70 XL ED

Messaggio da Samuele »

piero ha scritto: 08/11/2022, 14:02
Giovanni Bruno ha scritto: 03/11/2022, 12:20 PIERO, ho solo riportato quanto affermato da SAMUELE e FULVIO a riguardo dell'assenza di un fermo meccanico, anti collisione, tra gli oculari + eventuali filtri, contro il prisma di PORRO II, credo sul BT 126 della VIXEN.
che strano..... è vero che sono passati anni e l'ho provato solo un paio di volte , ma non ricordo proprio una cosa del genere, ma è così anche il BT-81?
Credo doveroso precisare che il BT126 che ho avuto modo di utilizzare era di Fulvio, non mio, ed ogni volta che gli proponevo di utilizzare una nuova coppia di oculari, lui si accertava sempre che la profondità del barilotto fosse inferiore ad una certa misura che ora non ricordo.
Conoscendo Fulvio e la sua meticolosità, sono certo che avesse approfondito la questione e che i suoi timori avessero un fondamento più che solido :thumbup:
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2477
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: BINOCOLO OBERWERK 70 XL ED

Messaggio da Giovanni Bruno »

Davvero strana la caratteristica del VIXEN BT 126 alla voce pericolo di toccare i prismi con i barilotti degli oculari.

Adesso che ho preso lo strausato VIXEN BT80M-A, tale pericolo è assolutamente impossibile da verificarsi, perché è ben presente la battuta di sicurezza in fondo al potaoculari. :thumbup: :wave:
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 899
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: BINOCOLO OBERWERK 70 XL ED

Messaggio da fulvio_ »

Samuele ha scritto: 09/11/2022, 19:11
piero ha scritto: 08/11/2022, 14:02
Giovanni Bruno ha scritto: 03/11/2022, 12:20 PIERO, ho solo riportato quanto affermato da SAMUELE e FULVIO a riguardo dell'assenza di un fermo meccanico, anti collisione, tra gli oculari + eventuali filtri, contro il prisma di PORRO II, credo sul BT 126 della VIXEN.
che strano..... è vero che sono passati anni e l'ho provato solo un paio di volte , ma non ricordo proprio una cosa del genere, ma è così anche il BT-81?
Credo doveroso precisare che il BT126 che ho avuto modo di utilizzare era di Fulvio, non mio, ed ogni volta che gli proponevo di utilizzare una nuova coppia di oculari, lui si accertava sempre che la profondità del barilotto fosse inferiore ad una certa misura che ora non ricordo.
Conoscendo Fulvio e la sua meticolosità, sono certo che avesse approfondito la questione e che i suoi timori avessero un fondamento più che solido :thumbup:
In realtà, Samuele, ora che ci penso non mi sono mai preso la briga di verificare l'assenza di una battuta di sicurezza per i prismi del BT-126.
La mia cautela era dovuta alla testimonianza di uno dei primi possessori dello strumento, riportata da ToolMayNARD (il terzultimo post di pagina 2 di questa lunga discussione):

viewtopic.php?f=36&t=7267&hilit=vixen+bt+126&start=40

Momento amarcord...correva l'anno 2015, il covid non aveva ancora fatto il salto di specie, si sarebbe potuto intervenire preventivamente sulla guerra in Ucraina, riscaldarsi non era ancora un lusso ed eravamo tutti più giovani... vabbè! :lol:

Ho semplicemente preso per oro colato l'affermazione per cui la lunghezza del barilotto non dovesse eccedere i 31,5 mm. Magari nei successivi modelli avranno inserito la battuta di sicurezza anche sul BT-126.
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Rispondi