Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

piscina..no grazie di Ivan Tardio 22-08-2011

Rispondi
Avatar utente
piergiovanni
Buon utente
Messaggi: 8797
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

piscina..no grazie di Ivan Tardio 22-08-2011

Messaggio da piergiovanni » 08/05/2012, 18:15

Il programma di oggi (domenica) era di andare in piscina, ma con la ragazza impegnata a parlare con un amica, come rinunciare ad una escursione in compagnia dello Swarovski ?
No, non è possibile, nemmeno con il caldo di questi giorni… Così in compagnia di un amico sono salito su verso il Monte Penice, venendo da Brallo, credo che il sentiero si chiami “la Panoramica” per chi di voi frequenta il posto.
Dall’altra parte, in lontananza, località Pian Dell’Arma, habituè di astrofili. La giornata è stata terribilmente calda, la troppa umidità nell’aria peggiorava la trasparenza, c’era foschia, le condizioni non erano ottimali. Proprio in una occasione simile rimasi deluso dalle performance del mio ex Vortex Fury, ricordo una immagine come “annebbiata”, la resa peggiorava molto pur avendo avuto, in molte altre circostanze, performance soddisfacenti.
Ero quindi pronto ad una sorpresa simile anche con il nuovo Swarovski, consapevole del fatto che non è uno Swarovision. Avvicinando il binocolo agli occhi un senso di profonda gioia invade i miei pensieri, questo binocolo non fa schifo !! Oddio, la resa non è ancora al livello dei top di gamma perché vado a memoria e a buon senso, ma rispetto al mio compagno precedente la differenza si nota, eccome !

Che bello un 30mm nel fitto bosco, leggero e semplice, mi sono divertito ad osservare il comportamento di due scoiattoli. Un aquila poi prendeva quota a circa 1km da me, che a 10x è come osservarla a 100 metri. Il suo colore scuro a contrasto con il cielo ha messo a dura prova le ottiche dello Swarovski ma la resa è stata molto buona, l’apertura alare era disegnata e nonostante la grande distanza si percepiva qualche dettaglio, ma che bello. Il binocoletto si accompagna molto bene, non pesa al collo e la custodia che ha il passante per la cintura è molto pratica. Probabilmente è il mio primo report dove lascio spazio alle emozioni e dimentico l’ottica geometrica, una bella giornata di quelle che ti ricaricano per la settimana nonostante sia arrivato a casa sudato e accaldato.
Un saluto, Ivan Tardio
Allegati
ivan.jpg
Piergiovanni Salimbeni
Responsabile di Binomania.it
La rivista on-line dedicata al mondo delle ottiche sportive.
www.binomania.it

Autore delle riviste: Itinerari e Luoghi, Nuovo Orione

www.astronomianews.it
www.itinerarieluoghi.it


Osservo con: Zeiss Victory SF 8x42, Zeiss Harpya 95, Fuji TS 12x28, Fujinon 16x70, Docter Aspectem 40X ED 80-500, Kowa Highlander Prominar, Takahashi FS128, Celestron 8.

Rispondi

Torna a “Il backup del vecchio blog di binomania”