Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

Discussione sul vecchio Maksutov Cassegrain Meade 7"

Telescopi, accessori, montature per l'astronomia
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9348
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Re: Discussione sul vecchio Maksutov Cassegrain Meade 7"

Messaggio da piergiovanni »

Ciao Giovanni, personalmente non ricordo un alto contrasto, sui pianeti era di poco superiore al C8 Ultima, rammento pero' che in certe serate riusciva a tenere 400x sulla luna senza particolari problemi. Visti i problemi di acclimatamento, alla fine dei conto, i Maksutov Newton Intes Micro performavano decisamente meglio. Il 178 russo era eccellente con un contrasto simile ai rifrattori, il problema era che spesso nel corso della notte, subiva lo sbalzo termico e si doveva continuamente attendere che si ambientasse. Forse è per questo motivo che amo i rifrattori, perchè non ho piu' la pazienza di prima...
Credo che alla fine dei conti, un bel Mewlon, come quello di Raf sia la scelta migliore per diametro, turbolenza focale e contrasto
Piergiovanni Salimbeni
Iscrivetevi al nuovo canale Youtube! https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Responsabile di Binomania.it
La rivista on-line dedicata al mondo delle ottiche sportive.
www.binomania.it
SIto personale di fotografia
www.piergiovannisalimbeni.com.it
Avatar utente
Raf584
Buon utente
Messaggi: 6913
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Discussione sul vecchio Maksutov Cassegrain Meade 7"

Messaggio da Raf584 »

Il mio feeling coi Maksutov si è sempre scontrato coi problemi di acclimatamento e quelle dannate piume di calore che non sparivano mai e qualche volta persistevano per tutta la notte. Il Meade ho avuto occasione di provarlo ma non l'ho mai preso per via della montatura a forcella che non mi piace (preferisco la tedesca) quindi ho avuto i due russi e poi tre o quattro Synta, ma adesso che ho il Mewlon non tornerei indietro.
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie
Recensioni di telescopi e accessori su Binomania.it
Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 2001
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Discussione sul vecchio Maksutov Cassegrain Meade 7"

Messaggio da Angelo Cutolo »

Lasciando da parte i rifrattori e i newton, la mia personale classifica di "usabilità" per i catadiottrici è:
  • Mak fino a 150/152 mm di diametro;
  • SCT da 150/152 mm e fino a 250/254 mm (i mak e gli SCT da 5" li considero sostanzialmente pari come pesi, ingombri e tempi di cooldown);
  • oltre i 10", tubi aperti tipo i vari VMC Vixen, Dall Kirkhan mod. (Mewlon), Klevtsov-cass & Co.
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; Vixen Ultima 8x56; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21; Ibis Horus 5x25.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650 vintage; Celestron C8 xlt; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 76/1400 e 60/700.
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9348
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Re: Discussione sul vecchio Maksutov Cassegrain Meade 7"

Messaggio da piergiovanni »

Ciao. Ben pensata, io sposto solo il limite d'usabilita' degli Sc a 9.25, perché il mio C9 si ambientava prima del Mak Intes da 150. Mi son pentitp di averlo venduto. Era un ottimo compromesso soprattutto per le osservazioni lunari.

Inviato dal mio G8141 utilizzando Tapatalk

Piergiovanni Salimbeni
Iscrivetevi al nuovo canale Youtube! https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Responsabile di Binomania.it
La rivista on-line dedicata al mondo delle ottiche sportive.
www.binomania.it
SIto personale di fotografia
www.piergiovannisalimbeni.com.it
Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 2001
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Discussione sul vecchio Maksutov Cassegrain Meade 7"

Messaggio da Angelo Cutolo »

Ci può stare, io come limite ho scelto il 10" (meade ota, poco sotto i 12 kg) solo per stare nel mezzo tra quelli che ho effettivamente provato, il C9 e il C11, il primo è ancora gestibile come pesi, ingombri e cooldown, il secondo (per i miei gusti) è roba già da postazione fissa o semi-fissa, perché ci mette una vita ad acclimatarsi (come lo SW mak 180), se poi cambia la temperatura durante la nottata, son dolori.

Nella fascia inferiore ho messo mak e SCT da 150 parimerito, solo per "convenzione", personalmente li considero una "generazione perduta", in quanto non hanno più l'estrema portatilità, leggerezza e velocità di approntamento dei mak da 127 mm, ma hanno gli stessi pesi (soprattutto il mak) e ingombri simili allo SCT 8", per il cooldown c'è si e no una differenza di 15 minuti, che per 25 mm in più di diametro si possono tranquillamente attendere.

Io dopo anni, mi sono tolto lo sfizio del C8 e ora che è stabilmente nelle mie mani, continuo a considerarlo il miglior compromesso possibile tra pesi, ingombri e tempi di acclimatamento (soprattutto se lo si tiene in un armadietto metallico, fuori in balcone) e soprattutto in visuale sta comodo comodo su una EQ5 o Giro3.
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; Vixen Ultima 8x56; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21; Ibis Horus 5x25.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650 vintage; Celestron C8 xlt; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 76/1400 e 60/700.
Fausto Coppi
Messaggi: 6
Iscritto il: 04/06/2020, 13:12

Re: Discussione sul vecchio Maksutov Cassegrain Meade 7"

Messaggio da Fausto Coppi »

Buonasera
mi inserisco in questa interessante discussione (cosi apprendo) causa acquisto del Meade su AS qui citato
l'ho acquistato in lungimiranza, molto in anticipo, spero, ma anche perchè mi ha riportato indietro nel tempo, fu infatti il mio primo vero telescopio che acquistai nel '96 se ricordo bene, poi lo cedetti per altre mire e ovviamente me ne pentii.pare insolito eh?
Ora ovviamente l'ho sventrato poichè che ha bisogno di qualche miglioria causate dal tempo dal corriere e da altro.qualche miglioria, quel che posso fare io con martello pneumatico e presse.
per ora gli ho tolto il contrappeso cosi è dimagrito di 3,6kg, dovrò far fare al tornitore la parte in ottone e l'anello di innesto del fok perchè li ho trovati piegati, gira ancora benino ma traccia un orbita.poi seguirà la tappezzeria,miglioramento dello shift e infine collimazione che immagino dovrò far fare in laboratorio, però se avrò ben appreso....
mi è arrivato parecchio scollimato e non ho testato l'ottica ma pare prometta molto bene, certo sembra molto luminoso, tutto da confermare chiaramente.
poi finirà su una forcella 2080 Meade, mi ci vorrà del tempo
grazie e cordialità
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 1688
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Discussione sul vecchio Maksutov Cassegrain Meade 7"

Messaggio da Giovanni Bruno »

Se il MAK da 178mm finirà su una forcella MEADE, perchè hai tolto il contrappeso interno, progettato proprio per avere il MAK in perfetto baricentro sulla forcella?

Lo so che quel contrappeso rallenta il raffreddamento, ma se poi togliendolo danneggi il motore di altezza della forcella, non è peggio?

I motori delle forcelle MEADE GOTO sono fragilini anche con un buon baricentro del tubo, figuriamoci con un netto sbilanciamento.

Ero molto soddisfatto di un MEADE LX90 ACF da 8", meravigliosamente leggero, di soli 13Kg tra OTA e FORCELLA GOTO, ma presto mi si bruciò il motore di altezza, nonostante avessi autocostruito un efficiente sistema di bilanciamento del baricentro del tubo. :thumbup: :wave:
Fausto Coppi
Messaggi: 6
Iscritto il: 04/06/2020, 13:12

Re: Discussione sul vecchio Maksutov Cassegrain Meade 7"

Messaggio da Fausto Coppi »

Immagino che il motorino del ACF da 8" si possa essere bruciato per un problema suo piuttosto che per un minimo sbilanciamento.altrimenti povere forcelle Meade, quante ne resterebbero sane?
Comunque il motore di alzo la forcella non ce l'ha, almeno questa che mi arriverà.
Poi qualcosa farò, appena ho la forcella vedo, non so un contrappeso esterno asportabile o spostare il baricentro,qualcuno lo ha fatto.

Ringrazio. Cordialità
Zacpi
Buon utente
Messaggi: 98
Iscritto il: 06/11/2019, 10:50

Re: Discussione sul vecchio Maksutov Cassegrain Meade 7"

Messaggio da Zacpi »

Mi ricordo che anni fa certi telescopi Meade avevano una rotaia applicata in posizione sottostante al tubo su cui potevano scorrere dei contrappesi cilindrici usati apposta per compensare il peso degli accessori applicati al fok; non saprei se erano prodotti dalla Meade stessa per i tele a forcella;non so se ebbero una grande diffusione, probabilmente perché i motori Meade dopo un certo periodo 'difficile ' in cui ci furono parecchie rotture furono poi potenziati e resi più adeguati a pilotare i telescopi più recenti.
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 678
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Discussione sul vecchio Maksutov Cassegrain Meade 7"

Messaggio da Samuele »

Era un accessorio che si comprava separatamente, una "monorotaia" con tre pesi scorrevoli separati da utilizzare all'occorrenza.
Io l'avevo per il mio LX90 da 8", ma ho venduto tutto.
Non so se sia ancora disponibile ma non vedo perché dovrebbero averlo tolto dal catalogo .
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 1688
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Discussione sul vecchio Maksutov Cassegrain Meade 7"

Messaggio da Giovanni Bruno »

Autocostruire un sistema di bilanciamento per un SCT su forcella AZ, è la più facile delle autocostruzioni.

Ne ho fatte ben 4, una per un C8 CPC, una per un C9.25 CPC, una per un MEADE ACF LX90 da 8" ed una per il mio attuale C11 CPC HD.

Se come me si utilizza sempre una TORRETTA BINOCULARE, un sistema di bilanciamento è assolutamente necessario per rispettare i motori e l'elettronica di potenza, ma anche per un godurioso uso a motori spenti ed a mano libera, con il tubone perfettamente bilanciato, a frizioni totalmente aperte.

Il mio C11 CPC HD + torretta, lo uso molto spesso a mano libera, come se fosse un possente binocolo da 196mm+196mm a livello di luce disponibile. :thumbup: :wave:
Fausto Coppi
Messaggi: 6
Iscritto il: 04/06/2020, 13:12

Re: Discussione sul vecchio Maksutov Cassegrain Meade 7"

Messaggio da Fausto Coppi »

Ti piace immergerti negli astri con quel 196+196mm eh Giovanni :dance:

Un bel dobson da 16 o 18" binocolato come fanno gli yankees non hai valutato?

In un catalogo Meade del tempo, che la vocina mi ha detto di non mandare al macero, accennano a dei contrappesi da applicare per bilanciare in caso di utilizzo accessori ma non mostra immagini

Grazie. Cordialità
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 1688
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Discussione sul vecchio Maksutov Cassegrain Meade 7"

Messaggio da Giovanni Bruno »

Ciao FAUSTO, puntare a mano libera il docilissimo bestioncello su M35, M36, M37 ed M38, tutti belli in fila è un'esperienza esaltante.

In modo particolare il puntamento sul microcosmo M37, mi procura un piacere immenso, se penso a quante delusioni ho raccolto con vari tuboni ACRO da 150mm e ad f5-f6 + torretta, davvero tutto un'altro mondo con lo -----PSEUDO BINOCOLONE----- da 196mm + 196mm, ottenuto in estrema semplicità ed a costo zero, semplicemente applicando una torretta binoculare al mio C11 CPC HD.

Se non ho preso il comunque desideratissimo binocolone APM ED APO da 120mm angolato, è stato per la certezza matematica che sulle nebulose planetarie, sugli ammassi globulari e sugli ammassi aperti concentrati, avrebbe perso di brutto rispetto al C11 torrettizato.

Ho quindi ripiegato sul ------SUPERTATTICO----- APM ED APO da 82/470mm a 45°, piacevole sia in terrestre che sul deepsky, nei precisi modesti limiti del suo modesto diametro. :thumbup: :wave:
Avatar utente
stevedet
Buon utente
Messaggi: 869
Iscritto il: 13/10/2014, 23:00

Re: Discussione sul vecchio Maksutov Cassegrain Meade 7"

Messaggio da stevedet »

Giovanni Bruno ha scritto: 24/01/2021, 9:06 Se non ho preso il comunque desideratissimo binocolone APM ED APO da 120mm angolato, è stato per la certezza matematica che sulle nebulose planetarie, sugli ammassi globulari e sugli ammassi aperti concentrati, avrebbe perso di brutto rispetto al C11 torrettizato.
Giovanni, qual è l'ingrandimento minimo che riesci ad ottenere col C11 torrettizzato?
elettrico
Buon utente
Messaggi: 102
Iscritto il: 17/09/2011, 18:28

Re: Discussione sul vecchio Maksutov Cassegrain Meade 7"

Messaggio da elettrico »

Ho trovato un immagine dei contrappesi in un catalogo degli anni 90, all'epoca costavano 380.000£ :shock:

Alberto
Allegati
contrappesi.jpg
Rispondi

Torna a “Strumentazione astronomica”