Quesito su prisma di Herschel

Telescopi, accessori, montature per l'astronomia
Avatar utente
Born to... Zeiss
Buon utente
Messaggi: 4591
Iscritto il: 29/10/2011, 16:56
Località: Padova

Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Born to... Zeiss »

In giro si legge che per osservare il sole in luce bianca con maggior sicurezza oltre ad un filtro ND 3.0 (di solito in accoppiata ad un continuum) bisognerebbe usare anche un UV/IR cut.
Che ne pensate?
Claudio Todesco

Il cielo...la natura...sono concetti semplici...per chi ha il vizio di sognare.
Avatar utente
Acronauta
Buon utente
Messaggi: 6889
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Acronauta »

Ciao Born, il filtro UV/IR cut col prisma di Herschel secondo me serve a poco. Di solito i prismi sono fatti (almeno quelli che conosco io) in vetro BK7 che è praticamente opaco al di sotto dei 320nm, cioé lascia passare solo gli UVA - che sono i meno dannosi e comunque lo sono solo per lunghe esposizioni - mentre blocca gli UVB che sono i più pericolosi. Per quanto riguarda l'IR, il prisma, con gli opportuni filtri neutri, non è più pericoloso di un foglio di Astrosolar visuale.

Sai cosa è pericoloso, invece ? il semplice fatto di stare al sole perché in questo caso la pelle e gli occhi non hanno nessuna schermatura. Chi osserva il sole tutti i giorni farebbe bene a proteggersi, almeno con un berretto, soprattutto - è il mio caso - se è a rischio di melanoma per famigliarità. Ma questo non lo dice nessuno.
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie
Recensioni di telescopi e accessori su Binomania.it
Avatar utente
Born to... Zeiss
Buon utente
Messaggi: 4591
Iscritto il: 29/10/2011, 16:56
Località: Padova

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Born to... Zeiss »

Sull'esposizione al sole e relativi rischi hai assolutamente ragione...
Su ultravioletti ed infrarossi ti linko questo:

http://nightsky.forumcommunity.net/?t=54064009

Come ti trovi con il Cool Ceramic Baader?
Claudio Todesco

Il cielo...la natura...sono concetti semplici...per chi ha il vizio di sognare.
Avatar utente
Acronauta
Buon utente
Messaggi: 6889
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Acronauta »

Born to... Zeiss ha scritto: Su ultravioletti ed infrarossi ti linko questo:

http://nightsky.forumcommunity.net/?t=54064009
l'avevo letto, grazie, naturalmente nulla vieta di adottare il principio di precauzione, per cui, in mancanza di dati sulla pericolosità dell'osservazione, a questi dispositivi ci si può benissimo aggiungere un UV/IR cut. Io, semplicemente, non lo faccio, mi sembra perfettamente inutile. Mi piacerebbe sapere cosa resta dell'UV, ad esempio, dopo che è passato attraverso le due lenti dell'obiettivo, il prisma di Herschel, il filtro ND3, il Continuum, il doppietto del correttore di tiraggio, i prismi della Mark V, il beamsplitter e le sei lenti di ciascuno dei due oculari che uso abitualmente.... se qualcuno ha la risposta mi piacerebbe saperlo ;)
Come ti trovi con il Cool Ceramic Baader?
come si dice in questi casi, mai più senza! :D
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie
Recensioni di telescopi e accessori su Binomania.it
Avatar utente
Born to... Zeiss
Buon utente
Messaggi: 4591
Iscritto il: 29/10/2011, 16:56
Località: Padova

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Born to... Zeiss »

In ogni caso, volendo, ci starebbe un UV/IR cut? C'e' lo spazio sul Baader Cool Ceramic?
Claudio Todesco

Il cielo...la natura...sono concetti semplici...per chi ha il vizio di sognare.
Salvatore HM

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Salvatore HM »

Sul baader c'è lo spazio per un altro filtro, però è un po' fastidioso smontare e rimontare per inserirlo,
io preferisco avvitarlo sull'oculare o sulla camera di ripresa, in tutta sincerità l'ir-uv cut lo utilizzo sempre,
ho sempre avuto l'impressione che la visione sia più riposante.
Purtroppo visualmente non digerisco il verde dato dal continuum.
L'importante è avere il back focus a disposizione, il baader da 2" ne richiede un bel po'.
Avatar utente
Acronauta
Buon utente
Messaggi: 6889
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Acronauta »

Salvatore HM ha scritto:Purtroppo visualmente non digerisco il verde dato dal continuum.
eh sì, è questione di gusti, io invece non so più farne a meno e lo uso anche col newton quando osservo con l'astrosolar fotografico (in questo caso aggiungo anch'io l'UV/IR).
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie
Recensioni di telescopi e accessori su Binomania.it
Avatar utente
Born to... Zeiss
Buon utente
Messaggi: 4591
Iscritto il: 29/10/2011, 16:56
Località: Padova

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Born to... Zeiss »

Ma il continuum dovrebbe essere possibile toglierlo, no?
Claudio Todesco

Il cielo...la natura...sono concetti semplici...per chi ha il vizio di sognare.
Avatar utente
Acronauta
Buon utente
Messaggi: 6889
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Acronauta »

Certo, i filtri li scegli tu, metti e togli quello che ti pare. Volendo puoi togliere anche l'ND3 che è il filtro di sicurezza che però non andrebbe mai rimosso.
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie
Recensioni di telescopi e accessori su Binomania.it
Salvatore HM

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Salvatore HM »

Vero, in visuale è pericolosissimo togliere l'nd 3.0, in fotografia le cose chiaramente sono un po' diverse,
attualmente utilizzo l'nd 1.8, ma qualche volta ho usato anche l'nd 0.9.
Chiaramente non ha senso togliere il continuum, colore schifoso a parte, il contrasto è decisamente migliore.
Avatar utente
Born to... Zeiss
Buon utente
Messaggi: 4591
Iscritto il: 29/10/2011, 16:56
Località: Padova

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Born to... Zeiss »

Raf584 ha scritto: Sai cosa è pericoloso, invece ? il semplice fatto di stare al sole perché in questo caso la pelle e gli occhi non hanno nessuna schermatura. Chi osserva il sole tutti i giorni farebbe bene a proteggersi, almeno con un berretto, soprattutto - è il mio caso - se è a rischio di melanoma per famigliarità. Ma questo non lo dice nessuno.

Guarda un po' cosa vende la LUNT...
Allegati
image.jpg
image.jpg (27.08 KiB) Visto 3070 volte
Claudio Todesco

Il cielo...la natura...sono concetti semplici...per chi ha il vizio di sognare.
Avatar utente
Acronauta
Buon utente
Messaggi: 6889
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Acronauta »

ho visto, ma hanno sbagliato il colore :lol: doveva essere più scuro, il riverbero del bianco dà fastidio durante l'osservazione.
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie
Recensioni di telescopi e accessori su Binomania.it
Avatar utente
Born to... Zeiss
Buon utente
Messaggi: 4591
Iscritto il: 29/10/2011, 16:56
Località: Padova

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Born to... Zeiss »

Fa un po' "ultimo giapponese"...
Claudio Todesco

Il cielo...la natura...sono concetti semplici...per chi ha il vizio di sognare.
Avatar utente
mauriziolocatelli
Buon utente
Messaggi: 282
Iscritto il: 22/04/2014, 10:50
Località: castelvetro di modena

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da mauriziolocatelli »

quoto in pieno Raf, è probabilmente molto più pericolosa la radiazione UV che si assorbe stando per lunghi periodi al Sole; se poi si volesse adottare il principio di precauzione segnalo che al posto del diffuso (ma per me poco efficace) Continuum Baader (che non taglia l'IR e che comunque non è nè molto selettivo nè molto efficiente sulle facole al lembo) si può benissimo utilizzare un filtro interferenziale come quello nato per applicazioni in campo laser e per microscopia in fluorescenza centrato a 546 nm (centrato sulla riga del mercurio) e che taglia perfettamente qualsiasi altra frequenza. Io ne trovai uno nell'outlet sulla baia di Omega filters, eccellente sia per impieghi visuali che per fotografia. Nel mio caso, dedicandomi in prevalenza all'osservazione solare, mi sono nel tempo costruito un set-up "su misura": prisma di Herschel autocostruito che mi permette di implementare, a seconda delle esigenze, o un portafiltri per fitrli ND di derivazione militare in varie densità oppure un polarizzatore variabile, intercambiabile con l'altro, entrambi in grado di integrare il suddetto filtro a 546 nm. L'efficienza è massima e altrettanto la sicurezza osservativa :-)

ciao e cieli sereni :wave:
Maurizio Locatelli
Castelvetro di Modena
Avatar utente
Acronauta
Buon utente
Messaggi: 6889
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Acronauta »

Maurizio, sarei interessato a quel filtro, se hai un link da darmi te ne sarei grato.
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie
Recensioni di telescopi e accessori su Binomania.it
Avatar utente
mauriziolocatelli
Buon utente
Messaggi: 282
Iscritto il: 22/04/2014, 10:50
Località: castelvetro di modena

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da mauriziolocatelli »

Raf584 ha scritto:Maurizio, sarei interessato a quel filtro, se hai un link da darmi te ne sarei grato.
questo è già montato in cella standard 31,8; capita tuttavia che nell'outlet del Bob di Omega Filters si trovino vecchi filtri NOS leggermente degenerati ma ancora utilizzabili per impieghi amatoriali, altre volte a prezzi un po' più alti filtri seminuovi

http://www.ebay.it/itm/Optical-Filter-5 ... 4854cde62f

altrimenti ne trovi di indentici nuovi e assolutamente perfetti nei cataloghi newport, edmund opt, thorlabs e tanti altri ancora; è una banda molto utilizzata. Naturalmente in questo secondo caso i prezzi sono altri!

io mi ci trovo molto bene e ormai non posso più farne a meno da parecchi anni; il Sole verde può non piacere a tutti ma l'estrema efficacia di questo filtro nel mostrare i più fini dettagli della fotofera ripaga :D

ora scappo a provare il mio nuovo acquisto: il vexen bt81-sa fresco fresco di negozio :D :D :D
cieli sereni
Maurizio Locatelli
Castelvetro di Modena
Avatar utente
Acronauta
Buon utente
Messaggi: 6889
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Acronauta »

mauriziolocatelli ha scritto:ora scappo a provare il mio nuovo acquisto: il vixen bt81-sa fresco fresco di negozio :D :D :D
cieli sereni
mi raccomando, facci sapere !
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie
Recensioni di telescopi e accessori su Binomania.it
Avatar utente
MontaLunt
Messaggi: 14
Iscritto il: 20/05/2014, 10:52

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da MontaLunt »

Mi intrometto nella discussione,
monto sul rifrattore da 90/500 un diagonale Lunt da 31,8mm con il neutro da 3.0 seguito dal filtro polarizzatore e poi dal filtro semi-apo della Baader.
Leggo dalla scheda del filtro semi-apo, presa dal sito della Unitronitalia, che il filtro ha integrato anche un filtro taglia uv/ir.
http://www.unitronitalia.com/schede_pro ... ISUALI.pdf
Vi chiedo se potete confermare quanto indicato in questa scheda, altrimenti incrementerò il treno ottico con un uv/ir cut specifico.
In tal caso questo della Baader sarebbe adatto allo scopo?
BP2459207A.jpg
Vorrei stare tranquillo osservando e, soprattutto, facendo osservare anche ad altri il Sole.

Grazie
Lorenzo
Avatar utente
Acronauta
Buon utente
Messaggi: 6889
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Acronauta »

Ciao Lorenzo, ti trovi bene col 90/500 ?

Il semiapo contiene un IR-cut, quindi non hai bisogno dell'UV/IR cut. Inoltre parte degli UVA e gli UVB vengono comunque assorbiti dal vetro flint dell'obiettivo.
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie
Recensioni di telescopi e accessori su Binomania.it
Avatar utente
MontaLunt
Messaggi: 14
Iscritto il: 20/05/2014, 10:52

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da MontaLunt »

Grazie Raf per la risposta,
ho sempre qualche dubbio sulla sicurezza, anche se provata, dei vari sistemi di filtraggio dell'intensa luce solare.

Il rifrattore è proprio un bel strumento, naturalmente lo spettro secondario c'è e si vede, ma mi basta mettere un filtro giallo nel treno ottico e l'immagine migliora di molto, e per il pubblico il colore giallo non è male per un'immagine solare.
Ammetto che non l'ho ancora usato con profitto, ultimamente ho sempre qualche impegno che non mi permette di osservare nei fine settimana, oltre naturalmente il meteo che ci mette del suo.
La sua dote principale è la compattezza, avere un 90mm in così poco spazio è molto utile quando si devono fare spostamenti dentro e fuori casa per osservare, e poi ha la stessa focale del Lunt da 60mm.
Adesso vado avanti nel mio progetto di montare fianco a fianco i due telescopi sopra una heq5.
Ho già la montatura,mi manca il cavalletto, ho la barra con i due morsetti, devo solo provare se i due telescopi puntano entrambi il Sole.
Io lo spero altrimenti dovrò prendermi una piastra micrometrica per centrarli.
Magari in una delle prossime uscite che organizzate per osservare il Sole vi porterò il mio bi-telescopio solare, sempre se tutto funzionerà come spero, pensato naturalmente per la divulgazione al pubblico.
Aggiungo la prima, e unica ripresa che ho fatto col 90mm la mattina del 6 luglio scorso.
Prisma Lunt, filtro ND 3.0, filtro polarizzatore e filtro semi-apo, barlow 3x Televue e telecamera b/n.
Elaborazione registax.
Credo di poter fare meglio,per ora è così.
forum 1.jpeg
Buona serata
Lorenzo
Avatar utente
Acronauta
Buon utente
Messaggi: 6889
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Acronauta »

Ciao Lorenzo, l'immagine è migliorabile, avresti bisogno di un CCD un po' più specifico. Se trovi una Chameleon usata te la consiglio, per l'imaging solare è ottima, ma ce ne sono anche molte altre.

Per quanto riguarda i filtri ti consiglio caldamente il Baader Continuum, nell'osservazione del sole rende il tuo 90/500 quasi indistinguibile da un apocromatico e l'immagine diventa davvero contrastatissima.
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie
Recensioni di telescopi e accessori su Binomania.it
Avatar utente
MontaLunt
Messaggi: 14
Iscritto il: 20/05/2014, 10:52

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da MontaLunt »

Grazie per i consigli,
questa primavera ero in procinto di prendere una DMK monocromatica, quella col sensore 618ALA, proprio per migliorare le mie riprese anche col Lunt ma poi è arrivato il 90mm, la Heq5, il prisma di Herschel ed altri accessori.
Ho deciso di aspettare un attimo, almeno il tempo di distrarre mia moglie da tutta questa strumentite....
Anche il Baader Continuum è già nella lista degli acquisti futuri, magari per Natale, che sembra tanto lontano, ma che a ben guardare fra quattro mesi avremo già gli addobbi in casa.

A presto
Lorenzo
Avatar utente
Acronauta
Buon utente
Messaggi: 6889
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Acronauta »

Capisco, anch'io recentemente mi sono dato a qualche spesuccia. Tieni presente che col continuum puoi rinunciare al polarizzatore variabile, a beneficio della qualità dell'immagine.
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie
Recensioni di telescopi e accessori su Binomania.it
Avatar utente
Acronauta
Buon utente
Messaggi: 6889
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Acronauta »

Raf584 ha scritto:Mi piacerebbe sapere cosa resta dell'UV, ad esempio, dopo che è passato attraverso le due lenti dell'obiettivo, il prisma di Herschel, il filtro ND3, il Continuum, il doppietto del correttore di tiraggio, i prismi della Mark V, il beamsplitter e le sei lenti di ciascuno dei due oculari che uso abitualmente.... se qualcuno ha la risposta mi piacerebbe saperlo ;)
mi rispondo da solo: dell'UV resta poco visto che bastano le quattro lenti di un Plossl ad assorbirne la maggior parte:

Immagine
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie
Recensioni di telescopi e accessori su Binomania.it
Avatar utente
Born to... Zeiss
Buon utente
Messaggi: 4591
Iscritto il: 29/10/2011, 16:56
Località: Padova

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Born to... Zeiss »

La curva scende piuttosto dolcemente.... :think: :think: :think:
Claudio Todesco

Il cielo...la natura...sono concetti semplici...per chi ha il vizio di sognare.
Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1818
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Ivano Dal Prete »

Born to... Zeiss ha scritto:La curva scende piuttosto dolcemente.... :think: :think: :think:
L'UV e' a sinistra, direi che va giu' di brutto :)
Contra negantes principia alicuius scientiae non sit disputandum in illa scientia
("Non si deve disputare di cose pertinenti ad una scienza, contro chi ne nega i principi").

Dante Alighieri, Questio de aqua et terra
Avatar utente
Born to... Zeiss
Buon utente
Messaggi: 4591
Iscritto il: 29/10/2011, 16:56
Località: Padova

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Born to... Zeiss »

Hai ragione :oops: ....
Perdonami ma ero "preso" mentalmente e moralmente da altra discussione sulla falconeria e ho scritto senza pensare.... :angry-banghead: :angry-banghead: :angry-banghead:
Claudio Todesco

Il cielo...la natura...sono concetti semplici...per chi ha il vizio di sognare.
Avatar utente
Kappotto
Buon utente
Messaggi: 1358
Iscritto il: 18/03/2012, 11:25
Località: Milano
Contatta:

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Kappotto »

Ho una domanda sul filtro ND 3.0. Va posto solo dopo il prisma di herschel o può essere posto anche prima, tra il primario e il prisma?

Recentemente sono venuto in possesso del prismone di herschel da 2" della baader, quello che faceva un po' di anni fa:
Immagine

Altra cosa: ho qualche problemino a pescare il fuoco con lo sky90. L'unico oculare con cui lo raggiungo è un ortoscopico volcano top.

Ora devo capire come guadagnare quei pochi millimetri che mi permetterebero di raggiungerlo tranquillamente con tutto il resto dell'esercito di oculari.
Avevo pensato di sostituire il portaoculari da 2" con uno più a basso profilo, ne conoscete? L'attacco del prisma dovrebbe essere un 2" femmina.
kappellate Astronomiche!
Dobson 20”, CPC11,102m
e una marea di ocularacci...
Avatar utente
Kappotto
Buon utente
Messaggi: 1358
Iscritto il: 18/03/2012, 11:25
Località: Milano
Contatta:

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Kappotto »

Ho trovato questo interessante foglietto illustrativo che mostra la system chart del vecchio prisma di Herschel Baader:
herschel_schematic-l_1.JPG
Magari può esser utile a quanti abbiano tale prisma.
kappellate Astronomiche!
Dobson 20”, CPC11,102m
e una marea di ocularacci...
antonello
Buon utente
Messaggi: 116
Iscritto il: 11/12/2014, 9:26

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da antonello »

Raf
sicuramente dell'Uv non resta niente o poco più di niente - ovvero NIENTE - altrimenti non si capisce perché si debbano spendere un sacco di soldi per realizzare ottiche in quarzo (visto che tutti gli altri vetri, chi più chi meno, bloccano gli UV).
Quelli che a me preoccupano sono però gli IR. Sarà una fissazione, ma avendo lavorato per anni con i sistemi a condensatori di apparati da proiezione ed essendo stato per tutti quegli anni "in guerra" con gli IR, oggi il fltro antiIR lo metto dappertutto :-), in particolare nella versione con substrato Schott KG (di cui ho già scritto qualcosa in altro thread).
Anche io ho avuto l'impressione di un minor affaticamento visivo nell'osservazione con filtro di Herschel e antiIR, ma può essere benissimo un caso di autosuggestione...

Io credo che senza il filtro gli IR passino, in particolare quelli intorno dai 12000 A in su, anche se è da verificarne la misura.

Proprio per questo non è una cattiva idea verificare la cosa strumentalmente. Ci penso un po' e verifico se è fattibile (ovvero se posso reperire gli strumenti per farlo).

Kappoto
Tutti i filtri DEVONO essere messi necessariamente dopo il prisma, pena rottura... I filtri neutri NON bloccano l'infrarosso e neppure sono temperati...

Ulteriore precisazione: nel sistema Baader del prisma di Herschel il filtro antiUV-IR non è previsto.
Avatar utente
Acronauta
Buon utente
Messaggi: 6889
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Acronauta »

Kappotto ha scritto:Avevo pensato di sostituire il portaoculari da 2" con uno più a basso profilo, ne conoscete? L'attacco del prisma dovrebbe essere un 2" femmina.
vieni a trovarmi in settimana, sono pieno di raccordi e raccordini Baader, così troviamo quello giusto Immagine
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie
Recensioni di telescopi e accessori su Binomania.it
Avatar utente
Acronauta
Buon utente
Messaggi: 6889
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Acronauta »

Kappotto ha scritto:Ho una domanda sul filtro ND 3.0. Va posto solo dopo il prisma di herschel o può essere posto anche prima, tra il primario e il prisma?
tra prisma e oculare
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie
Recensioni di telescopi e accessori su Binomania.it
Avatar utente
Kappotto
Buon utente
Messaggi: 1358
Iscritto il: 18/03/2012, 11:25
Località: Milano
Contatta:

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Kappotto »

Raf584 ha scritto:
Kappotto ha scritto:Avevo pensato di sostituire il portaoculari da 2" con uno più a basso profilo, ne conoscete? L'attacco del prisma dovrebbe essere un 2" femmina.
vieni a trovarmi in settimana, sono pieno di raccordi e raccordini Baader, così troviamo quello giusto Immagine
Eh, vorrei ma il tempo mi è proprio tiranno :?
kappellate Astronomiche!
Dobson 20”, CPC11,102m
e una marea di ocularacci...
antonello
Buon utente
Messaggi: 116
Iscritto il: 11/12/2014, 9:26

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da antonello »

Mentre stavo programmando di misurare la curva di trasmissione dell'Astrosolar presso un laboratorio universitario, ho trovato in rete la curva già pronta (anche se limitata a 10500 A).
Eccola

http://carlostapia.es/curvas_filtros/ba ... y_film.pdf

Immagino che sopra i 10500 A la curva cresca un po’, ma in ogni caso è evidente che l’astrosolar pur non bloccando interamente l’IR ne fa passare un valore davvero esiguo (minore dello 0,06%). Questa è certamente la ragione per cui Baader non “obbliga” il proprio cliente all’uso di un filtro antiIR con l’Astosolar.
Resta da studiare meglio questa situazione e verificare se questo valore alla lunga non possa comunque dare, se non altro, fastidi visivi durante l'osservazione.
Nel caso del filtro di Hershel la situazione è ancora più sicura poiché la riduzione della luce operata dal prisma e dal filtro ND3.0 nel visibile riguarda anche la radiazione infrarossa e quindi anche per l’IR la riduzione dovrebbe essere dell’ordine di 10 alla –5 (un valore davvero infinitesimale).
Poiché il filtro continuum è consigliato sempre in combinazione con l’Astrosolar o con il prisma di Hershel+ND3.0 (nel visuale), poco importa dunque che esso non blocchi l’infrarosso, a questo ci pensano proprio l’Astrosolar o il sistema di Herschel e questa è la ragione per cui l’allarmismo sull’uso del filtro Continuum non dovrebbe avere ragione di esserci.
Detto questo, i miei filtri antiIR li lascio comunque dove sono…
Ultima modifica di antonello il 10/03/2015, 1:03, modificato 2 volte in totale.
Avatar utente
Acronauta
Buon utente
Messaggi: 6889
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Acronauta »

Grazie del link. Baader raccomanda l'UV/IR cut solo con l'astrosolar fotografico, col grado visuale e col prisma no, e mi pare che questa sia una scelta condivisibile. Tutte le volte che è possibile è meglio non usare l'IR cut perche la radiazione respinta indietro nel tubo ha effetti deleteri sulla stabilità dell'immagine. A voler fare le cose bene occorrerebbe un ERF frontale che elimini gli infrarossi prima ancora che entrino nel telescopio.
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie
Recensioni di telescopi e accessori su Binomania.it
antonello
Buon utente
Messaggi: 116
Iscritto il: 11/12/2014, 9:26

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da antonello »

Ecco una curva di trasmissione estesa dell'Astrosolar.
Contrariamente a quello che pensavo, la trasmissione infrarossa cala dopo il picco intorno ai 10500 A.

http://www.sonnen-filter.de/Filter-1/As ... -5-lin.gif
antonello
Buon utente
Messaggi: 116
Iscritto il: 11/12/2014, 9:26

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da antonello »

Informo di aver aperto un interessante Thread in altra sezione, con un interessante contributo di uno studioso d'ambito oftalmico, sui livelli di trasmissione dei filtri per l'osservazione solare e sul loro effetto sulla retina.
Il testo è stato scritto da persona autorevole e ne consiglio caldamente la lettura. Per me è la prima volta che mi capita di leggere chiaramente i livelli di soglia che il nostro sistema visivo è in grado di sopportare, pena danneggiamento, in funzione del livello di trasmissione di un filtro e della lunghezza d'onda.

Ho messo la comunicazione qua:

viewtopic.php?f=160&t=7032

(in Indice » ASTRONOMIA » Osservazione e fotografia astronomica » Osservazione e fotografia del Sole).

P.S. Chiedo scusa se non ho ritenuto di inglobare questo testo sul mio precedente messaggio (quello di cui sopra, scritto questa mattina), ma mi pare che l'importanza dell'argomento giustifica questo spazio dedicato.
Antonello66
Buon utente
Messaggi: 184
Iscritto il: 16/05/2021, 14:43

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Antonello66 »

Ciao a tutti, mi rivolgo a che possiede il prisma della Lunt.
Viene consigliato l’uso di un polarizzatore:

For solar white light imaging and white light visual observing. The Lunt White Light Wedges come with a built in ND3 filter. Notably, this allows perfectly safe imaging or visual observing of the Sun. Alternatively, if you wish to do visual observing we recommend dimming the image for your eyes with a Polarizing Filter. First put one Polarizing Filter on the bottom of your eyepiece. Then adjust the brightness to your comfort by rotating the eyepiece.

Come può funzionare l’attenuazione della luminosità ruotando l’oculare?
Se monto un polarizzatore doppio, ruotandone uno dei due vario la luminosità, ma solo smontando l’oculare. Poi infilandolo nuovamente nel prisma posso valutare l’effetto. Oppure ne basta uno singolo, che lavora con il filtro già presente nel prisma, quindi ruotando l’oculare vario l’effetto polarizzante….
Non capisco. Grazie.
antonello
Buon utente
Messaggi: 116
Iscritto il: 11/12/2014, 9:26

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da antonello »

Non occorre mettere 2 polarizzatori.
Infatti, la faccia parzialmente riflettente del prisma di Herschel polarizza gran parte della luce riflessa (quella corrispondente all'angolo di incidenza di 45°).
Ti basta dunque mettere un solo polarizzatore sull'oculare per regolare l'intensità della visione ruotando quest'ultimo. Naturalmente, è dato per scontato che tu abbia già montato nel prisma un filtro ND3.0 altrimenti la luce sarà comunque eccessiva (e pericolosa) se la polarizzazione del filtro polarizzatore e quella del prisma sono in fase.
Antonello66
Buon utente
Messaggi: 184
Iscritto il: 16/05/2021, 14:43

Re: Quesito su prisma di Herschel

Messaggio da Antonello66 »

Le descrizioni nei siti di vendita sono qualche volta poco precise. Questo filtro nd.3 non è quindi sempre presente come parte integrante del prisma.
Rispondi