Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

binocoli moderni, binocoli vintage, binocoli classici, binocoli militari, binocoli compatti, binocoli giganti ed altro ancora. Questo settore è dedicato totalmente agli appassionati del binocolo a 360°
Avatar utente
tonyrigo
Buon utente
Messaggi: 118
Iscritto il: 27/12/2016, 20:29

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da tonyrigo »

Caro RIGEL,

mi hai tolto le parole di bocca!

Anche io nella decina di binocoli che ho ne ho 3 di stabilizzati:

CANON 10X42;
CANON 18X50;
NIKON 14X40.

Il 10X42 come qualità ottica non ha nulla da invidiare alle migliori ottiche in commercio, a mio parere.
Ed a chi si preoccupa della durata delle batterie, ricordo che 4 stilo in più sono grandi come mezzo pacchetto di sigarette e non pesano nulla.

Io le tengo nella tracolla che ho comprato per € 15 su AMAZON qui:

https://www.amazon.it/gp/product/B00C2A ... UTF8&psc=1

Tra l'altro il NIKON, che ha giroscopio, usa 4 pile ed un pò in teoria dovrebbe consumare (ce l'ho solo da alcuni mesi, ma non ho ancora cambiato le pile), ma i CANON non consumano nulla ed hanno 2 pile a stilo sole!

Il 10X42 ce l'ho da 2 anni e non ho mai cambiato le pile ...

Devo anche dire che, incredibilmente, il 10X42 è anche molto luminoso e consente di vedere al crepuscolo quanto, se non addirittura un pelino meglio di un mio vecchio ZEISS JENA 7X50 degli anni 70'.

Merito certamente delle lenti molto più moderne, ma anche della stabilizzazione, che consente di individuare i particolari.

Incredibile poi il NIKON, che consente di osservare qualsiasi cosa anche in un'auto in movimento su di uno sterrato od in autostrada!

Con lui in autostrada si riesce a leggere la targa di un'auto che precede a 130 km/h e distante circa 150 metri ...

A mio parere c'è un solo modo per capire la qualità ottica di un binocolo e non è quella di osservare animali e natura, ma di fare la prova "targa": vedere cioè se si riesce a leggere la targa di un veicolo.

E ci si accorge subito che quello con lo stabilizzato e con il treppiede si legge, a mano libera senza stabilizzazione non si legge più.

Del resto è lo stesso principio che usano gli ottici per misurare la ns. vista ...
Avatar utente
Tommy
Buon utente
Messaggi: 84
Iscritto il: 05/12/2014, 21:01

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da Tommy »

alessio ha scritto:Angelo vedi il problema del Canon è che se ti si scaricano le pile diventa un binocolo da 10x come ce ne sono tanti...a quel punto l'unica cosa che puoi fare nel vago tentativo di ridurre i danni è togliere le pile per cercare di alleggerirlo un po' per poterlo maneggiare al meglio....per quanto possa essere maneggevole ed utilizzabile un 10x da 1,2 kg dall impugnatura stretta e tozza..
Che quei vetri siano fantastici nessuno lo mette in dubbio, ma PERSONALMENTE, preferisco almeno nel binocolo l assenza di alimentatori elettrici
Non capisco l'attacco a Alessio, io sono d'accordo con lui. I binocoli stabilizzati non devono piacere per forza a tutti. Io non andrei mai a caccia con un mattone del genere :mrgreen: , infatti uso l'8x56 da postazione fissa e per la vagante mi avvalgo di un classico 8x42 a tetto, molto leggero.
Anche io ho partecipato al grande evento di Binomania in Piemonte e ricordo benissimo di aver provato in una pessima giornata il Canon 10x42 e non era sicuramente luminoso come lo Swarovski EL 10x42 che era nel banchetto a fianco.

Tommy
Tommaso
Docter Nobilem 8x56, Olympus OM-D E-M5 con varie ottiche M4/3
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 1709
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da Giovanni Bruno »

Qualsiasi strumento ottico andrebbe valutato per la globalità delle sue prestazioni, ovvio che in un singolo comparto, ci sarà sempre uno strumento che emerge, in genere di pochissimo, sugli altri.

Allora io potrei tirarmela con il mio binocolone APM ED APO FPL-53 da 82/470mm a 45° e 4Kg di peso, e capace di operare da 11,75x ed una pupillona di 7mm, e poi salire senza soluzione di continuità fino a 150x ed oltre, con immagini ancora assolutamente APO e secchissime.

Ma sbaglierei a metterlo nel novero dei papabili, solo perchè per luminisità potenziale e secchezza di immagine è strabiliante, infatti è troppo pesante ed usabile solo su cavalletto ed adeguata TESTA VIDEO.

Quindi evitrei di parlare di una particolare prestazione di punta, ma cercherei quel binocolo ovviamente ben trasportabile e di prestazioni ottiche di soddisfazione, dove mai metterei in secondo piano un bel campo piano fino al bordo e dove la stabilizazione mi affranca dal cavalletto.

Si diceva del troppo peso di uno stabilizzato, ve ne sono di pesanti e di adeguatamente leggeri, il CANON 12x36 è leggero di sicuro, ma insieme ad altri modelli di altre marche, basta documentarsi.

Da 20 anni partecipo allo STARPARTY di SAINT BARTELEMY dove si possono provare binocoli di altissimo livello portati dagli espositori, il banco diprova è sempre lo stesso, il famoso traliccio a croce sulla montagna di fronte, su quella croce emergono differenze abissali, tra un binocolo stabilizzato ed uno classico e nobilissimo a mano libera. :thumbup: :wave:
alessio
Buon utente
Messaggi: 1518
Iscritto il: 29/09/2011, 8:26

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da alessio »

Tommy grazie per aver preso le mie difese... Sinceramente neanche io capisco perché alcuni debbano per forza scaricare le loro tristi frustrazioni su altre persone....Del resto se la gente invece che prendersela gratuitamente con chi non la pensa come loro impiegasse piuttosto il loro tempo per scrivere qui in maniera più consapevole sarebbe cosa grata.. Ma perché caro signor Rigel non ci scrive almeno giusto 3 righe per illustrarci il suo Canon 14x40 invece di inveire contro di me?? Credo che oltre che a passare meglio farebbe inoltre cosa utile per tutti i ragazzi del forum..
Io non mai detto che i Canon stabilizzati sono oggetti scarsi, ho solamente e legittimamente scritto più volte che a me non piacciono perché hanno le pile. Tutto qui.
Saluti a tutti anche a Rigel :wave: :wave:
....il mio vetro preferito??Ovviamente HABICHT 7x42!!!!
rigel
Buon utente
Messaggi: 771
Iscritto il: 31/08/2012, 13:44

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da rigel »

Tommy, quello che io ho sempre sostenuto è che per parlare coscientemente e autorevolmente di un qualsiasi oggetto, bisogna possederlo ed usarlo (o almeno averlo posseduto ed usato convenientemente). Da sempre Alessio propina quintali di banalità ed inesattezze sugli stabilizzati....senza averli. A differenza di lui io quando esco, che sia per animali o per stelle o per puro piacere paesaggistico, potrei anche farlo con uno Swaro El 8,5x42, Leica Ultravid 8x50, Nikon HG 8x32, Fujinon 7x50, Swarovski "tubo di stufa" (l'Habicht), Zeiss Dialyt etc... non devo quindi andare da uno psicanalista per capire come mai le mie uscite sono ormai quasi sempre con stabilizzati, lo so benissimo. Quello che contesto ad Alessio, però, è il suo modo di porsi sull'argomento quando c'è gente che vorrebbe informazioni sui vari sistemi ottici...porta pazienza ma per me è intellettualmente disonesto continuare ad affermare che 2/3 etti in più di peso (comprese le famigerate pile) siano un problema insormontabile a fronte dei vantaggi che danno.
alessio
Buon utente
Messaggi: 1518
Iscritto il: 29/09/2011, 8:26

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da alessio »

Rigel qui mi sembra che quintali di inesattezze le stai proponendo tu... Il Nikon EDG 10X42 pesa 790 g.. Quindi non mi sembra si parli di 2/300 grammi di differenza di peso ma di 1/2 kg...
Non nascondo che il 10x42 mi farebbe parecchia gola, come anche il nuovo 14x32... Solo che RIPETO per la 90milionesima volta io personalmente le pile dentro i binocoli non le sopporto.
Tutto qui, poi ciascuno è libero di fare quello che vuole con i suoi soldi.... Ci mancherebbe.... Libero anche di prendere 2 bottigliette vuote di Sprite legarle assieme con il nastro da carrozzieri e osservarci dalla parte del fondo piuttosto che dal collo!!! Come te lo devo dire che quello che ho scritto è la solamente la mia opinione personale?? :cry: :cry: mi fai spazientire... Ripeto:sono responsabile di quello che dico e scrivo non di quello che tu capisci.
Ovvia spero hai capito adesso!!
Ps: non mi piace sventolare al mondo come trofei di guerra i pezzi della mia collezione... Se vuoi fare un confronto con i tuoi stabilizzati vieni qui di persona e li proviamo... Penso di avere quslcosina per poter combattere ad armi pari con il tuo Canon 10x42...
....il mio vetro preferito??Ovviamente HABICHT 7x42!!!!
Avatar utente
tonyrigo
Buon utente
Messaggi: 118
Iscritto il: 27/12/2016, 20:29

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da tonyrigo »

Non c'è nulla che possa combattere ad armi pari con il CANON 10X42, almeno nella prova della targa (da fermo) ...

Salvo - forse - il NIKON 14X40.

Che però a me, personalmente, sembra un pelo inferiore come resa ottica e luminosità, anche se inarrivabile e quasi eccessivo come stabilizzazione.
Tanto che - lui - la prova della targa la può fare anche in tutte le condizioni, compresa una moto da cross in salto ...
rigel
Buon utente
Messaggi: 771
Iscritto il: 31/08/2012, 13:44

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da rigel »

Tutto qui, poi ciascuno è libero di fare quello che vuole con i suoi soldi.... Ci mancherebbe.... ...... Ripeto:sono responsabile di quello che dico e scrivo non di quello che tu capisci.
Parliamone pure di cosa capisci tu.... mi autoquoto su qualche post fa:
Ovviamente non mi interessa nulla se qualcuno ha remore verso la tecnologia, ognuno è libero di muoversi come meglio crede...
La domanda rimane sempre: perchè in un topic dove l'autore esprime dubbi e domande sulla stabilizzazione di un binocolo che ha comprato, devi arrivare tu con i tuoi problemi e idiosincrasie su pile e pesi? :mrgreen: :mrgreen:
rigel
Buon utente
Messaggi: 771
Iscritto il: 31/08/2012, 13:44

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da rigel »

tonyrigo ha scritto:Non c'è nulla che possa combattere ad armi pari con il CANON 10X42, almeno nella prova della targa (da fermo) ...

Salvo - forse - il NIKON 14X40.

Che però a me, personalmente, sembra un pelo inferiore come resa ottica e luminosità, anche se inarrivabile e quasi eccessivo come stabilizzazione.
Tanto che - lui - la prova della targa la può fare anche in tutte le condizioni, compresa una moto da cross in salto ...

Concordo..... anche sul fatto che il Nikon (Fujinon) a fronte di una stabilizzazione da paura, non possa competere con il canon dal punto di vista ottico...io, poi, avendo il 15x50 mi trovo anche a confrontarli abbastanza a parità di ingrandimento... e sulle stelle il divario esiste eccome...

ps: devo anche dire che se mi dicessero "puoi tenere solo più uno dei binocoli che hai" molto probabilmente sceglierei l'Ultravid 8x50.... ma li influisce anche una sorta di mia sudditanza psicologica nei confronti del "bollino rosso" :D ..... sudditanza che moltissimi hanno verso un qualche marchio...e che fa in modo che quando ci metti gli occhi tutto ti sembra più nitido, più luminoso, più piacevole....anche se non è vero. :thumbup:
alessio
Buon utente
Messaggi: 1518
Iscritto il: 29/09/2011, 8:26

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da alessio »

Opinione mia, reputo che il diretto concorrente del CANON 10x42 iis potrebbe essere il Nikon EDG 10X42.
Stesso ingrandimento, stesso obbiettivo, entrambi TOP di gamma dei rispettivi brand che fra l'altro sono i da sempre i 2 colossi Giapponesi che se le danno di santa ragione, uno è stabilizzato ma l'altro pesa mezzo kg meno quindi dovrebbe compensare questo deficit tecnico.
Concordo con te Rigel che l' Ultravid 8x50 sia davvero il binocolo diciamo definitivo,o comunque sia quel oggetto che se lo hai con te non ti fa di certo rimpiangere di non esserti portato dietro altro.
Finalmente una conversazione tranquilla e costruttiva
....il mio vetro preferito??Ovviamente HABICHT 7x42!!!!
Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 2016
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da Angelo Cutolo »

Non metto bocca relativamente ai gusti, ma a questa in quanto affermazione circostanziata, rispondo.
alessio ha scritto:Stesso ingrandimento, stesso obbiettivo, entrambi TOP di gamma dei rispettivi brand che fra l'altro sono i da sempre i 2 colossi Giapponesi che se le danno di santa ragione, uno è stabilizzato ma l'altro pesa mezzo kg meno quindi dovrebbe compensare questo deficit tecnico.
No, non compensa un simile deficit tecnico come la stabilizzazione, nemmeno se l'EDG 10X42 pesasse 200 g ed il canon 2 kg, la questione e che il temolio è indotto direttamente dalla posizione piegata delle braccia, indipendentemente dal peso portato (tremerebbero anche se non portassero nulla, basta fare la prova, il peso incide solo nella velocità e nell'entità con cui si manifestano simili tremolii), quindi prendendo a prestito l'esempio fatto precedentemente, quando nel canon nelle SUE condizioni limite si riesce ancora a leggere una targa, nel nikon (alle stesse condizioni) non la si riuscirà a leggere mai (a meno di avere un tempo di integrazione dell'immagine da felino).

In breve, se posti entrambi su treppiede, nel confronto il nikon se la gioca tranquillamente e forse otticamente supererebbe anche il canon (uso il condizionale, poiché mi baso solo su ricordi), a mano libera semplicemente non c'è storia, il canon è praticamente "dopato", è come voler confrontare due auto perfettamente identiche, una alimentata con normale benzina e l'altra anche col protossido d'azoto. :mrgreen:
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; Vixen Ultima 8x56; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21; Ibis Horus 5x25.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650 vintage; Celestron C8 xlt; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 76/1400 e 60/700.
Avatar utente
tonyrigo
Buon utente
Messaggi: 118
Iscritto il: 27/12/2016, 20:29

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da tonyrigo »

E voi i binocoli li usate sul treppiede?

Io no!

Per questo con gli stabilizzati non c'è storia...

Bravo Angelo!

E' proprio così ...
Fabio 68
Messaggi: 24
Iscritto il: 10/03/2018, 14:24

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da Fabio 68 »

Ieri notte, sotto un discreto cielo di montagna ho fatto star hopping per un paio d'ore abbondanti, ho così avuto modo di prendere un po' di confidenza con i miei nuovi strumenti: il Nikon 8x30 EII e il Canon 10x42.
Impagabile l'ampio campo dell'EII, dove in un'unica inquadratura ti ritrovi M36, M37 ed M38. In generale, un piacere spazzolare tra le nubi di stelle. Anche il doppio di Perseo è niente male considerando il diametro di raccolta luce. M81 e M82 beccate in un attimo, non l'avrei detto, cioè, pensavo proprio di non veder nulla. In effetti è così se penso al C8, ma forma e dimensione, seppur in nuvoletta debole con accenno di nucleo su M81 con la coda dell'occhio, si percepiscono bene. Trovo davvero bello poter sfruttare il cielo così all'occorrenza, quando non hai tempo e voglia di portarti dietro strumentazioni impegnative.
Col Canon la percezione di maggiore luminosità è immediata, ma non è che vedi poi tanto di più. Su per giù le stesse cose e ovviamente, dato il maggior ingrandimento e il minor campo reale ed apparente, meno immersione nella scena, almeno fintanto che non premi il pulsantino. A quel punto, ma già l'avevo capito perfettamente sul terrestre, mi trovo immerso e capisco perché ho comprato quell'oggetto: per risolvere senza stativo, l'intero campo disponibile. E qui in sostanza, a prescindere da tutto, il paragone non esiste. Anche senza considerare la Luna.
Se poi devo dire quale dei due binocoli ho goduto maggiormente, beh, a me sono piaciuti allo stesso modo. Due cose diverse che ti orientano ad osservare in maniera diversa, così in cielo come in terra :mrgreen: . Mi fanno impazzire entrambi.
Del fattore peso non mi sono neanche accorto e anzi, oggi ho un buon senso di leggerezza della testa. Un ottimo esercizio per il collo l'amico Canon.

E per la gioia di Alessio ;) , 2 set di batterie andate in 10gg, ma ne ho altre di ricambio a disposizione nel cruscotto della macchina e soprattutto, lo stabilizzatore inizia a sganciarsi quando hanno ancora una carica residua del 40%, per cui sono ancora perfette per farci un paio d'anni nei vari telecomandi o aggeggi casalinghi.

Quanto all'oggetto del post, i dubbi non sono interamente sciolti. Di tanto in tanto, specialmente nei primi minuti d'utilizzo, l'immagine sale e scende, sale e scende come si fosse in mare, e mentre sale è nitida, e mentre scende vibricchia. Non come all'inizio, tanto da farmi pensare che sia accettabile avendo visto come lavora il VAP. In ogni caso, ho contattato l'assistenza ed è probabile che nei prossimi giorni faccia fare al Canon un giretto da quelle parti. Più che altro mi insospettisce che, puntato su un segnale stradale a 100m, abbia oscillato su e giù di circa mezzo metro ripetutamente per un minuto abbondante. Circa 4 cicli completi, per rendere l'idea della velocità. Poi più nulla, statico. Ma l'avevo messo su stativo fin dall'inizio proprio per provare.
Avatar utente
tonyrigo
Buon utente
Messaggi: 118
Iscritto il: 27/12/2016, 20:29

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da tonyrigo »

Da quanto ho letto una volta su di un forum anglosassone (non so se la fonte è valida) se si mette lo stabilizzato su di uno stativo c'è quell'effetto "oscillazione" perché lui non capisce come mai sia tutto così immobile e cerca di stabilizzare quello che non si muove ...

Io, per la verità, però non ho mai provato.

Devo provare.

E' un pò come (in campo fotografico) con gli stabilizzatori nelle ottiche o nei corpi con i tele a 1/2000 o con gli stativi: tutte le case fotografiche consigliano in quel caso di spegnere lo stabilizzatore, perché peggiora la qualità.
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 1709
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da Giovanni Bruno »

Dando STRARAGIONE ad ANGELO CUTOLO, il binocolo che più mi vibrava fra le mani è stao il LEICA TRINOVID 10x25, del miserrimo peso di 250 grammi.

Ottica semplicemente grandiosa, ma proprio la forma fisica ridottissima mi impediva un'impugnatura ergonomica.

Risolsi facendogli una sorta di SARCOFAGO esterno in PLIETILENE ESPANSO di forte spessore e di maggiori dimensioni, che proteggeva il binocolo e ne aumentava le dimensioni per un'inpugnatura finalmente solida.

Stesso problema sto incontrando con l'affusalato e leggerissimo binocolo FOTON 7x35, a dispetto dei soli 7x, mi balla in mano , mentre un PORRO TENTO ben strutturato da 7x50 lo reggo molto più stabilmente, direi quasi immobile.

Sebbene ho più volte citato il CANON 12x36 come esempio virtuoso di estremo buonsenso progettuale, di peso molto contenuto e prestazioni ottiche da RECORD per quella modesta apertura, non ho visto un solo accenno di consenso verso la esemplare leggerezza del CANON 12x36, da chi dice che gli stabilizzati sono troppo pesanti, ripeto, il 12x36 è legero e molto performante.
Rispondi

Torna a “BINOCOLI”