Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

Osservazioni di Ottobre

Osservazioni del Sole e del Sistema Solare, del cielo profondo, di comete e quant'altro sopra le nostre teste
Rispondi
Avatar utente
Dob
Buon utente
Messaggi: 416
Iscritto il: 21/05/2012, 16:12

Osservazioni di Ottobre

Messaggio da Dob » 17/10/2018, 19:18

Ciao a tutti.
Ecco due report di osservazioni deep-sky che ho fatto recentemente:

Osservazione del 04-10-2018

Ieri sera sono andato a Ca Mello, sul Delta del Po visto il buon cielo e le previsioni che dicevano di venti lungo la costa: invece c'è stata calma di vento e quindi, come spesso accade da queste parti è scesa l'umidità che però è stata (almeno nel mio caso ) perfettamente gestibile. Ho provato il piccolo 15cm in groppa al 45cm e devo dire che, a parte qualcosetta da sistemare (il bilanciamento non è buono quando si punta verso l'orizzonte) la configurazione mi è piaciuta . Molto bello passare dalle visioni a grande campo (oltre 3°) del 15cm a quelle più "ristrette" e ingrandite del 45. Primo oggetto l'immancabile Velo del Cigno: nel 15cm a 20x + OIII al pelo ci stava tutto con anche visibile il triangolo di Pickering. Stupenda la Nord America, anche questa tutta nel campo e perfettamente delineata, mentre nel 45cm dovevo accontentarmi del solo Golfo del Messico. Poi son passato alla Helix: 20x nel piccolo (con l'OIII Astronomik) e 95x nel grande (con l'OIII Baader). Un' occhiata anche a qualche globulare: su M15 ho usato, alternandolo sui due strumenti il Nagler 7 (85x e 270x rispettivamente) e già a soli 85x nel piccolo la periferia cominciava a essere risolta in stelline molto fini; ovviamente a 270x nel grande , l'ammasso esplodeva. Stesso confronto anche su M57. Qualche altro oggetto tra cui la coppia di galassie ngc 7332-7339 nel Pegaso: a 270x nel 45cm due belle lame di luce (praticamente invisibili invece nel 15) .
dob al quadrato.jpg
-------------------------------------------------------------------------------------------------

Osservazione del 13-10-2018: nebulose Planetarie!!

Dopo l'osservazione del 4 Ottobre, ho replicato anche sabato 13: stesso posto (Delta del Po), cielo leggermente meno trasparente, solita umidità (che però non è stata tale da compromettere le osservazioni), SQM intorno ai 21,10; Via Lattea ben visibile; strumento Dobson da 45cm; compagni di osservazione Devirock (col suo nuovo dobson da 30cm) e altri due astrofili astrofotografi (tra cui l'immancabile Pinbert).
Tra gli oggetti del cielo più affascinanti ci sono le nebulose planetarie: ce ne sono di tutti i tipi: ampie e deboli, piccole e luminose e così via. Da tempo mi sono preparato un elenco di questi oggetti e questa sera ho voluto andar alla ricerca di planetariette magari poco famose ma comunque interessanti.

ngc 6826: è la famosa Blinking nel Cigno; a 150x è netta, rotonda e la stella centrale è molto facile; a 540x appare grossa, circolare bordi sfrangiati e qualche chiaro-scuro al suo interno. Spettacolare!

ngc 6884: a 150x si vede subito, nel campo interessato, una "stella" che è diversa dalle altre stelle di campo, infatti la planetaria misura soli 5"; a 540x si mostra come un piccolo disco di luminosità uniforme.

ngc 7026: è la famosa Cheesburgher, vicinissima a una stella luminosa con la quale forma una interessante coppia di oggetti; a 540x si intuisce la linea oscura che la divide in due: in passato l'ho vista meglio di stasera ma purtroppo il seeing è quello che è ossia appena sufficiente e per vedere bene i particolari in questo genere di planetarie ci vuole un ottimo seeing e ingrandimenti esagerati.

ngc 7027: anche questa già vista in passato; a 150x è luminosissima, azzurra, forma allungata; a 540x la forma si percepisce meglio e appare come rettangolare; non visto il cuneo scuro che la caratterizza.

Hu 1-2: planetarietta del catalogo Humanson grande soli 8"; a 150x perlustro la zona fino a vedere una stellina "offuscata" : è lei ! A 540x si vede l'aspetto irregolare, ma non riesco a percepire la forma a manubrio.

Hen 1-4: planetaria del catalogo Henize; qua ci vuole il filtro OIII e a 150x appare una macchia molto debole

ic 5117: planetaria stellare , solo 1" e infatti per via del seeing non son riuscito a individuarla nel campo ricchissimo di stelle

ngc 6857: catalogata come planetaria in realtà dovrebbe essere una compatta zona HII; è netta a 150x +OIII forma triangolare con una stellina sul vertice; sembra la versione "debole" della nebulosa variabile di Hubble ngc 2261

ngc 6894: planetaria ad anello; a 150x +OIII si vede un bel disco in cui a tratti percepisco il buco centrale

ngc 6842: debolissima macchia spettrale visibile solo in distolta a 150x +OIII.

a questo punto faccio vedere a Devirock nel suo 30cm la magia del filtro OIII che gli fa apparire la Helix (invisibile senza filtro) e la resa sulla Velo.

Ritorno al mio 45cm e concludo la serata con un veloce tour sugli oggetti più famosi del periodo: M15 (osservato a 380x), M31, M32, M110, M33 (a 150x), M76 (a 270x), M36, M37, M38(col compagno ngc 1907) e infine il doppio ammasso del Perseo a 48x

piero
Buon utente
Messaggi: 3158
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: Osservazioni di Ottobre

Messaggio da piero » 17/10/2018, 23:59

bravissimo dob. Molto interessante il passaggio dal 15 al 45 cm: deve esser stata un'esperienza molto stuzzicante.
Sottolineo per i binocolari che alcuni oggetti particolari come la nord america , il velo e la Helix non sono solo appannaggio dei dobson ma visibili anche con un binocolo da 100 mm a patto di avere dei buoni filtri UHC (gli OIII sono eccessivi per un binocolo); la Helix poi, grande quasi come la luna, non bisogna scoraggiarsi nel puntarla perché senza filtri semplicemente non c'è: come scrive Dob, solo i filtri la faranno apparire come per miracolo. Ci vuole però un buon cielo.
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one..... e quando fa freddo mi metto berrettone, guanti, piumino e bevo the caldo....

Avatar utente
Dob
Buon utente
Messaggi: 416
Iscritto il: 21/05/2012, 16:12

Re: Osservazioni di Ottobre

Messaggio da Dob » 18/10/2018, 16:54

Si, molto divertente e interessante passare dal 15cm al 45cm: sicuramente riproverò questa configurazione per l'osservazione delle molte nebulose invernali.

Concordo con te che un buon binocolo da 100 o 120mm dotato di filtri nebulari e sotto un buon cielo dovrebbe essere un ottimo performer sulle nebulose: Anello di Barnard, Testa di Scimmia, Ic 410 nell'Auriga, Rosetta, Gabbiano, California e perchè no...tentare la famigerata Testa di Strega (senza filtri) o l'Eridano loop e altre che ora non mi vengono in mente (e per citare solo quelle invernali).

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 7004
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Osservazioni di Ottobre

Messaggio da -SPECOLA-> » 18/10/2018, 20:40

@ Dob

Complimenti; BRAVO!
Hai fatto proprio una bella scorpacciata. :thumbup:
Grazie per aver condiviso questa esperienza.

Riguardo alla nebulosa ELICA (NGC 7293), da sempre è un buon campo di prova anche per il celeberrimo riflettore newtoniano 114/900:

http://www.gawh.it/db_disegni/tan_ngc7293_0538.jpg
http://www.gawh.it/db_disegni/scg_ngc7293_1989.jpg
http://www.gawh.it/db_disegni/rcb_ngc7293_0287.jpg
http://www.gawh.it/db_disegni/cog_ngc7293_1075.jpg
http://www.gawh.it/db_disegni/brr_ngc7293_0088.jpg

Nei tuoi setup la sua osservazione sarà stata meravigliosa!

:clap:
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIII). http://www.specola.altervista.org/

Avatar utente
Dob
Buon utente
Messaggi: 416
Iscritto il: 21/05/2012, 16:12

Re: Osservazioni di Ottobre

Messaggio da Dob » 19/10/2018, 17:54

@Specola: molto belli quei report di 35 e passa anni fa. A quel tempo avere il mitico 114 era come avere uno strumentone!
Mi ricordo che dovevo scegliere se comprarmi il 114 oppure un 20x80 e la scelta cadde su quest'ultimo: insomma io nasco binocolaro (successivamente mi venne la dobsonite acuta :lol: )

Rispondi

Torna a “Osservazione e fotografia astronomica”