Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

RIDUTTORI DI FOCALE IN SERIE

Descrizioni, prove, caratteristiche tecniche e modalità di utilizzo dei microscopi di ieri e di oggi e dei loro accessori
Rispondi
toty30
Messaggi: 2
Iscritto il: 07/08/2019, 20:01

RIDUTTORI DI FOCALE IN SERIE

Messaggio da toty30 » 10/08/2019, 0:10

Ciao a tutti sono nuovo sia del forum che della microscopia hobbistica.
Possiedo un microscopio trinoculare delle bresser e sul 3° oculare ho installato una fotocamera c.mount su cui ho applicato un riduttore di focale da 0.5.
Ho sentito dire che aggiungendo un ulteriore riduttore da 0.3 vedo a schermo la stessa immagine che ho sugli oculari.
domande: è vero? domanda 2: è universale per tutti i microscopi? oppure che riduttori avete applicato voi e con quali risultati??
il problema è che non trovo nessun modo per montare un ulteriore riduttore in serie a quello che possiedo..voi conoscete qualche modo? oppure ne prendo uno da 0.75/ 0.8x? (è equivalente no?)
ho trovato anche qualche focusable da 1x che ne dite? insomma scarseggio di qualsiasi informazione....
grazie a tutti per qualsiasi riscontro

Dunadan
Buon utente
Messaggi: 870
Iscritto il: 09/02/2015, 21:51

Re: RIDUTTORI DI FOCALE IN SERIE

Messaggio da Dunadan » 10/08/2019, 9:50

Secondo me stai confondendo focale con ingrandimento. Quello di cui parli te è l'ingrandimento e per me è sempre difficile accoppiare una telecamera ad un microscopio. Le telecamere dedicate hanno sensori molto piccoli, per cui spesso è necessaria una lente che riduca l'ingrandimento dell'immagine proiettata sul sensore. Non ho mai utilizzato questa soluzione, optando per le reflex senza obiettivo e con oculare da proiezione, che è il metodo più diffuso almeno fra gli hobbisti. Per avere un'accoppiata telecamera/microscopio servono gli elementi specifici per quel modello, ovvero lente di proiezione (1x, 0.5x, etc) + sensore della dimensione giusta posto alla distanza giusta. Ogni microscopio segue un progetto ben preciso, ma questo non vuol dire che non sia possibile adattarci altre soluzioni... Quindi non credo che tu possa montare in serie i riduttori perchè le lenti vanno poste a distanze specifiche affinchè tutto funzioni correttamente. In genere i fuochi devono coincidere, tranne in certi casi di sistemi appunto "focussabili".
Inoltre gli ingrandimenti non si sommano, ma si moltiplicano, ovvero se metti una 0.5x e poi una 0.3x avrai 0.15x come risultato, quindi una ulteriore diminuzione dell'ingrandimento. Inoltre non è affatto detto che riducendo l'ingrandimento si riduca anche il campo visivo, ovvero le dimensioni dell'immagine proiettata sul sensore, anzi potrebbe benissimo restare uguale.
Poi c'è tutto il discorso del problema della parfocalità che potrebbe andare persa (anzi, quasi sicuramente.....) aggiungendo elementi ottici non progettati per stare insieme....
Quindi il consiglio è quello di informarsi dalla ditta del microscopio su quale sia lo schema ottico da seguire per quel modello o, altrimenti, andare un po' a tentativi....
Altro sistema è costruirsi un raccordo con un tornio, con schema oculare da proiezione + reflex, che sicuramente è più facile da mettere insieme.
Il mio blog di microscopia ottica ed elettronica: https://nidhoggmicroscopy.wordpress.com/

Rispondi

Torna a “Microscopi e tecnica microscopica”