Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

Il Diario dell'abbazia Mirasole.

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 6900
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Il Diario dell'abbazia Mirasole.

Messaggio da -SPECOLA-> » 31/01/2019, 22:22

Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIII). http://www.specola.altervista.org/

Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 1648
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Il Diario dell'abbazia Mirasole.

Messaggio da Angelo Cutolo » 31/01/2019, 22:39

Grazie a tutti per i complimenti.
Andrea75 ha scritto:
31/01/2019, 19:42
Molto interessante e "didattico", complimenti per l'idea.
Anni fa era online un sito estremamente interessante e pieno di informazioni e sperimentazioni a riguardo: purtroppo ne è rimasto solo una sorta di "backup" qui. Ma forse può esservi utile.
Il galileiano verrà utilizzato in visuale, proprio come scritto nel sito che hai linkato, basta metterci l'occhio dentro (letteralmente, visto che l'estrazione pupillare è praticamente zero) per rendersi conto delle problematiche affrontate da Galileo e di quanto è ben piu facile la vita ai giorni nostri (cielo a parte, quello di firenze del 1600 era sicuramente migliore di quello che abbiamo oggi in "padania"), comunque credo proprio che non lo useremo in ripresa, almeno io sicuramente no, già sono niubbo con la strumentazione moderna, figurarsi cercare di azzeccare un'inquadratura col perspicillum. :mrgreen:
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; Vixen Ultima 8x56; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650 vintage; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 60/700.

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 6900
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Il Diario dell'abbazia Mirasole.

Messaggio da -SPECOLA-> » 31/01/2019, 23:15

@ Angelo Cutolo,

complimenti per l'iniziativa; secondo me le comparazioni catalizzano sempre l'attenzione, in maniera piuttosto semplice.

Mi sono sempre chiesto come mai a nessuno sia mai venuto in mente di vendere delle repliche dei telescopi storici, tipo i cannocchiali di Galileo o il primo riflettore di Newton.
Anche senza arrivare al grado di finitura delle realizzazioni destinate ai musei (http://www.scitechantiques.com/Galileo_telescope/), credo che qualcosa di carino si riuscirebbe a fare ugualmente.

Strumenti che credo proprio possano interessare ad un po' di persone (almeno a me interesserebbero).
Per il momento io ho tamponato con "Otona no Kagaku Magazine" e "ASTROMEDIA".
Il limite di queste repliche, è bene menzionarlo, risiede nel materiale "povero" del quale sono costituiti i tubi, che non è per niente durevole (si deteriora facilmente) e soprattutto é poco rigido, ovvero flessibile.

http://otonanokagaku.net/magazine/vol19/

Della stessa collana ho preso anche la replica del primo riflettore di NEWTON:

http://otonanokagaku.net/magazine/vol11/

Un progetto VERAMENTE interessante (imho), che però dall'anno scorso sembrerebbe essere giunto al capolinea, è quello di GALILEOSCOPE.
Nel 2008 ne acquistai una coppia.
Non hanno il fascino estetico delle repliche disegnate a immagine e somiglianza dei primi cannocchiali "perfettissimi" (galileianamente parlando) del XVII secolo, però tecnicamente permettono di scoprire e provare direttamente le prestazioni degli antichi strumenti ORIGINALI di Galileo Galilei.
Il GALILEOSCOPE é facile da montare e smontare in tutte le varianti ottiche che mette a disposizione per sperimentarne le differenze.
Inoltre tutte le parti che compongono il kit, sono realizzate in materiale decisamente robusto e durevole.
Secondo me si tratta di strumenti didattici decisamente validi.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIII). http://www.specola.altervista.org/

Avatar utente
Andrea75
Buon utente
Messaggi: 779
Iscritto il: 30/04/2012, 12:24
Località: Milanistan

Re: Il Diario dell'abbazia Mirasole.

Messaggio da Andrea75 » 01/02/2019, 0:42

Io mi sono divertito spesso, sia in visuale che in ripresa, con un piccolo rifrattore autocostruito in cartone a lente singola diaframmata a 15 mm per 480 di focale: ricordo bene che, nonostante l'imperfetta qualità ottica dovuta a tensioni nel vetro, qualche anno fa l'arnese è riuscito a risolvere gli anelli di Saturno, a sdoppiare beta Scorpii e a mostrarmi il picco centrale di Copernico sulla Luna.
Ho tentato riprese di Venere presso la congiunzione superiore, nell'estate 2015: la fase del pianeta si distingueva decisamente anche in visuale. Purtroppo non dispongo di una lente divergente adeguata per avere un oculare "in stile" e ho dovuto "accontentarmi" degli Huygens del sessantino; ma mettere l'occhio in un affarino del genere, sebbene non identico a quelli di Galileo, è sempre un'esperienza interessante...

Ecco un'immagine di Venere dell'estate 2015, ancora con la vecchia webcam Hercules (sarei curioso di provare con la QHY! :think: ):
VENERE_14_07_15_18_41_01_g3_ap12.jpg
Specola, grazie per aver recuperato la versione completa del sito: messa immediatamente nei preferiti. Con questo chiudo l'OT ringraziando Angelo per la segnalazione: complimenti per tutte le vostre attività!
Andrea, Milano
Sede operativa della Specola Minima Mediolani: balcone di casa...

L'INDIGNAZIONE E' VIOLENZA; LA VIOLENZA E' SBAGLIATA. SEMPRE.

... lunga vita al sessantino!

Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 1648
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Il Diario dell'abbazia Mirasole.

Messaggio da Angelo Cutolo » 01/02/2019, 13:10

Proprio facendo questo confronto "perspicillum vs current", posso immaginare che Galileo si sarebbe venduto l'anima per il peggiore dei nostri 60ini con oculare "classico" (fosse stato anche un ramsden o un huygens). :mrgreen:
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; Vixen Ultima 8x56; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650 vintage; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 60/700.

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 6900
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Il Diario dell'abbazia Mirasole.

Messaggio da -SPECOLA-> » 01/02/2019, 13:59

Eppure quello che il GRANDE pisano documentò non è poco e anche i test interferometrici delle lenti di Galileo non sono poi così male, considerando il periodo (inizi del XVII secolo).
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIII). http://www.specola.altervista.org/

Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 1648
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Il Diario dell'abbazia Mirasole.

Messaggio da Angelo Cutolo » 11/02/2019, 14:30

Eccoci al secondo appuntamento del ciclo tematico di AstroMirasole Dalla Terra alla Luna che si terrà sabato 16 febbraio alle ore 18:00, con una nuova conferenza da titolo Astronomia della Luna, relatore Gianluca Ranzini.
Una conferenza monografica sulla Luna e le sue caratteristiche fisico-astronomiche, che ne evidenzierà l'origine, la composizione geologica, le peculiarità morfologiche, quali mari e crateri, i moti di rotazione e rivoluzione, le eclissi, nonché le influenze che esercita sul nostro pianeta, come nel caso delle maree.
Conferenza febbraio web.jpg
Note sul relatore:
Gianluca Ranzini è vicecaporedattore di focus, Presidente di PlanIt (l'Associazione dei planetari italiani) è menbro dell'I.P.S. (International Planetarium Society). Laureato in astrofisica all'Università Statale di Milano, è stato per diversi anni responsabile scientifico del Planetario di Milano. Giornalista professionista, ha negli anni svolto un'intensa attività editoriale e di conferenziere, vantando articoli per le principali riviste italiane di settore e circa una decina di libri per prestigiose case editrici nazionali, di cui due scritti in tandem con Margherita Hack.

-----

Associazione Astronomica Mirasole - Opera (MI)

http://astromirasole.org/

astromirasole@gmail.com

337 1155272

*** Come raggiungerci ***
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; Vixen Ultima 8x56; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650 vintage; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 60/700.

Rispondi

Torna a “Fenomeni celesti ed eventi astronomici”