Qualcuno tra voi utilizza ancora i binocoli Vixen Ultima?

Recensioni di binocoli, suggerimenti, comparative, reportage, consigli per gli acquisti e altro ancora
Rispondi
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9954
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Qualcuno tra voi utilizza ancora i binocoli Vixen Ultima?

Messaggio da piergiovanni »

Ciao a tutti! Vorrei sapere, se possibile, chi tra voi osserva ancora con i binocoli Vixen Ultima, mi riferisco principalmente all'8x56 e al 9x63? Con il senno di poi, come giudichereste la loro qualità, se paragonati alle piu' recenti costruzioni?
Grazie
Piergiovanni
Piergiovanni Salimbeni - tester e giornalista
Canale Youtube https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Siti Web
Binomania.it-Recensioni di binocoli, spotting scope, telescopi astronomici e altro ancora
https://www.binomania.it

Termicienotturn.it-Recensioni di strumenti ottici e digitali per la visione notturna
https://www.termicienotturni.it
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 1385
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Qualcuno tra voi utilizza ancora i binocoli Vixen Ultima?

Messaggio da Samuele »

Pier,
come forse già sai, ho un Vixen Ultima 9x63 che ultimamente sto rivalutando nell'osservazione diurna perché molto luminoso e inciso, e con cromatismo decisamente contenuto.
Ha solo 5,4° di campo reale ed una evidente distorsione a barilotto, ma sono limiti che non pesano nell'utilizzo pratico, dove invece si apprezza il contrasto, la tridimensionalità e la generosa estrazione pupillare.
Il difetto che più si fa notare è invece la durezza/lentezza della messa a fuoco.
Tempo fa volevo venderlo, ma da quando ho iniziato ad usarlo di giorno ho cambiato idea. :thumbup:
Ultima modifica di Samuele il 07/04/2021, 14:27, modificato 1 volta in totale.
Faber
Buon utente
Messaggi: 969
Iscritto il: 16/06/2012, 17:34

Qualcuno tra voi utilizza ancora i binocoli Vixen Ultima?

Messaggio da Faber »

Appoggio Samuele,
Provato in diurno ed è un’ottica molto trasparente e leggera. Certo ha un campo ridotto ( un po’ troppo per i miei gusti) ma per uso itinerante è una bomba tanto è comodo portarlo per il ridotto peso. Per alcuni aspetti lo preferivo al più massiccio 10.5x70 di derivazione militare.
Fabio Bergamin

Osservo con binocolo:
Kowa XD 8.5x44, Shogetsu Kansei 6.5x32
Osservo con telescopio:
Takahashi FC 100 DL., JSO, Telescopi ATM e oculari (Pesanti e leggeri...)
Osservo con microscopio
Leitz SM-LUX; Wild M3
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9954
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Re: Qualcuno tra voi utilizza ancora i binocoli Vixen Ultima?

Messaggio da piergiovanni »

Ciao, grazie per i commenti. Penso sia stato il mio primo vero binocolo astronomico trasportabile, ci ho visto la Hale Bopp dal passo San Bernardino a duemila metri e ricordo che la sua luminosità non mi fece rimpiangere il piccolo campo di vista.
L'USM 10.5x70 era un mostro, quasi piatto sino al bordo e con una resa crepuscolare che faceva impallidire i cacciatori della mia zona, peccato per il peso e ovviamente per la messa a fuoco singola che in certi casi tagliava fuori un determinato tipo di osservazioni.
Io sto rivalutando ancora di prendere un binocolo dal medio ingrandimento ma molto luminoso, tipo un 12x80 o un 14x100, mi darete del matto ma li trovo molto comodi, anche per guardare le zone boschive vicino a casa mia..ben piazzati sul cavalletto

RIcordo che dei Vixen Ultima c'era anche la versione ED, non ricordo i formati disponibili, forse 6.5x44 e 10.5x44. Io avevo provato il 10x5x grazie a Francesco Ghisi del Diaframma e rammento un'ottica eccellente.
Piergiovanni Salimbeni - tester e giornalista
Canale Youtube https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Siti Web
Binomania.it-Recensioni di binocoli, spotting scope, telescopi astronomici e altro ancora
https://www.binomania.it

Termicienotturn.it-Recensioni di strumenti ottici e digitali per la visione notturna
https://www.termicienotturni.it
Angelo Cutolo

Re: Qualcuno tra voi utilizza ancora i binocoli Vixen Ultima?

Messaggio da Angelo Cutolo »

Io utilizzo ancora con soddisfazione l'8x56, non ho avuto modo di confrontarlo (direttamente per lungo tempo) con binocoli moderni, che non siano il vortex DB 8x42 (il prima serie, quindi un po "vecio", postai il confronto sul forum) e il canoncino (l'mk II).
Campo limitato di soli 6° (ma si sa già), molto trasparente, leggero (la mia messa a fuoco è invece molto morbida) e di comodità impagabile con la sua pupillona.
Come gli altri (visto che è una vita che non vedo un cielo scuro), lo sto apprezzando particolarmente di giorno, avendo il canoncino di fianco, sembra quasi uno stabilizzato tanta la comodità. :D
Gigatron
Messaggi: 5
Iscritto il: 26/04/2021, 20:11

Re: Qualcuno tra voi utilizza ancora i binocoli Vixen Ultima?

Messaggio da Gigatron »

Salve , sono Gigi, il nuovo arrivato. Possiedo un Vixen ultima 9x63 che vorrei vendere per inutilizzo. Se qualcuno è interessato spiego meglio le condizioni. Scusate se ho sbagliato post per inesperienza, l'ho messo qui perchè si parla di questo modello.
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 9478
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Qualcuno tra voi utilizza ancora i binocoli Vixen Ultima?

Messaggio da -SPECOLA-> »

Ciao Gigi, se desideri mettere in vendita il tuo binocolo VIXEN ULTIMA 9x63, puoi aprire un post ad hoc nell'area MERCATINO del forum, indicando lì le sue condizioni e il prezzo che desideri realizzare; è il posto più adeguato per questo tipo di cose.
La tua offerta avrebbe più visibilità
Buona vendita.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVIII). http://www.specola.altervista.org/
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9954
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Re: Qualcuno tra voi utilizza ancora i binocoli Vixen Ultima?

Messaggio da piergiovanni »

Ciao ragazzi, complice il rientro di mia figlia dalla Sicilia sono ancora fuori a osservare con vari binocolo, compreso il Vixen Ultima 9x63 che Samuele mi ha gentilmente ceduto..Ho varie impressioni da scrivervi e ci aggiorneremo domani.
Piergiovanni Salimbeni - tester e giornalista
Canale Youtube https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Siti Web
Binomania.it-Recensioni di binocoli, spotting scope, telescopi astronomici e altro ancora
https://www.binomania.it

Termicienotturn.it-Recensioni di strumenti ottici e digitali per la visione notturna
https://www.termicienotturni.it
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 9478
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Qualcuno tra voi utilizza ancora i binocoli Vixen Ultima?

Messaggio da -SPECOLA-> »

Il VIXEN ULTIMA 9x63 è uno degli iconici binocoli crepuscolari dei bei tempi.
Chi ce l'ha lo conosce e difficilmente se ne separa; sei stato molto fortunato.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVIII). http://www.specola.altervista.org/
Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 53
Iscritto il: 06/04/2024, 12:00

Re: Qualcuno tra voi utilizza ancora i binocoli Vixen Ultima?

Messaggio da Angelo Cutolo »

Io ho ancora il fedele 8x56 in baita sempre a fianco del Barile (sono complementari), è il primo binocolo che presi specificatamente per astronomia (insieme al libro di Patrik Moore L'esplorazione del cielo notturno col binocolo) [Link]
Binocoli: Orion 2x54 • Ibis Horus 5x25 • Pentax Papilio 6,5x21 • Vortex Vanquish 8x25 • Vixen Ultima 8x56 • Canon 10x30 IS II • Nikon Action EX 16x50 • William Optics 22x70 apo • Docter Aspectem 40x80 ED
Telescopi: SYW AE-72 76/1400 • LOMO 80/480 • Celestron C8 xlt 203/2030 • Newton Optical 200/1650 • Dobson 406/1830
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9954
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Re: Qualcuno tra voi utilizza ancora i binocoli Vixen Ultima?

Messaggio da piergiovanni »

La questione che sto appurando è che anche a quasi 50 anni, sotto cieli medio inquinati, vedo sempre meglio le galassie con il Vixen Ultima che con un grandangolare e blasonato 8x42. Penso scriverò qualcosa a riguardo se non addirittura una videorecensione riguardo il vecchio Ultima.
Piergiovanni Salimbeni - tester e giornalista
Canale Youtube https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Siti Web
Binomania.it-Recensioni di binocoli, spotting scope, telescopi astronomici e altro ancora
https://www.binomania.it

Termicienotturn.it-Recensioni di strumenti ottici e digitali per la visione notturna
https://www.termicienotturni.it
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 3160
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Qualcuno tra voi utilizza ancora i binocoli Vixen Ultima?

Messaggio da Giovanni Bruno »

Stessa strana impressione avuta con l'APM SD APO da 100mm a 45° settato a circa 37x, vs il MIYAUCHI 100mm a 45° settato a 37x.

La galassia di ANDROMEDA era davvero molto più prominente nel MIYAUCHI, certo, ricordi non nello stesso tempo, ma certamente nello stesso luogo, ovvero il balcone di casa mia.

Io continuo a pensare che sia il VIXEN ULTIMA 8x56 che il MIYAUCHI 37x100 a 45° erano ottimizzati proprio per la visione di galassie e nebulose. :thumbup: :wave:
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9954
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Re: Qualcuno tra voi utilizza ancora i binocoli Vixen Ultima?

Messaggio da piergiovanni »

Giovanni Bruno ha scritto: 15/04/2024, 11:02 Stessa strana impressione avuta con l'APM SD APO da 100mm a 45° settato a circa 37x, vs il MIYAUCHI 100mm a 45° settato a 37x.

La galassia di ANDROMEDA era davvero molto più prominente nel MIYAUCHI, certo, ricordi non nello stesso tempo, ma certamente nello stesso luogo, ovvero il balcone di casa mia.

Io continuo a pensare che sia il VIXEN ULTIMA 8x56 che il MIYAUCHI 37x100 a 45° erano ottimizzati proprio per la visione di galassie e nebulose. :thumbup: :wave:
Ciao Giovanni a dispetto di prismi piu' grandi, ricordo anche io una ottima luminosità dei Miyauchi, una sera osservai nell'APM che avevo in prova e nel Miya 100 di Paolo Monti, le galassie erano leggermente piu' luminose nel binocolo giapponese a parità di ingrandimenti.Forse Piero potrebbe aggiungere una sua opinione a riguardo.
Piergiovanni Salimbeni - tester e giornalista
Canale Youtube https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Siti Web
Binomania.it-Recensioni di binocoli, spotting scope, telescopi astronomici e altro ancora
https://www.binomania.it

Termicienotturn.it-Recensioni di strumenti ottici e digitali per la visione notturna
https://www.termicienotturni.it
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 3160
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Qualcuno tra voi utilizza ancora i binocoli Vixen Ultima?

Messaggio da Giovanni Bruno »

Grazie per la conferma, PIERGIOVANNI.

Conferma preziosa perché frutto di una osservazione fianco a fianco, effettuata nello stesso luogo e nello stesso tempo. :thumbup: :wave:
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 9478
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Qualcuno tra voi utilizza ancora i binocoli Vixen Ultima?

Messaggio da -SPECOLA-> »

piergiovanni ha scritto: 15/04/2024, 10:51 Penso scriverò qualcosa a riguardo se non addirittura una videorecensione riguardo il vecchio Ultima.
Benissimo Piergiovanni, completerebbe la trattazione che hai pubblicato nel 2007, aggiornando il tutto ai giorni nostri:
Vixen Ultima ZCF 8×56 e 9×63
:thumbup:
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVIII). http://www.specola.altervista.org/
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 1385
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Qualcuno tra voi utilizza ancora i binocoli Vixen Ultima?

Messaggio da Samuele »

piergiovanni ha scritto: 15/04/2024, 11:19
… ricordo anche io una ottima luminosità dei Miyauchi, una sera osservai nell'APM che avevo in prova e nel Miya 100 di Paolo Monti, le galassie erano leggermente piu' luminose nel binocolo giapponese a parità di ingrandimenti.
Non so con quali oculari hai osservato all’epoca con l’APM, ma per quel che è la mia piccola esperienza sono propenso a credere che la ricetta vincente del Miyauchi fosse non in particolari alchimie degli obiettivi/prismi (alla fine i Miya utilizzavano doppietti Canon e prismi di Schmidt usati solo da un lato, allo stesso modo degli APM che però utilizzano doppietti KUO), quanto nella semplicità dello schema ottico degli oculari.
In proposito lo scorso novilunio ho avuto occasione di confrontare i miei RKE 28mm con il Plossl 25mm TeleVue, ed i primi, con il loro schema a 3 lenti, mi sono sembrati decisamente più trasparenti e dettagliati rispetto ai blasonati con schema a 4 lenti.
In questo caso l’equazione meno_vetro=più_dettaglio si è rivelata veritiera. :thumbup:
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9954
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Re: Qualcuno tra voi utilizza ancora i binocoli Vixen Ultima?

Messaggio da piergiovanni »

Ciao, cito dalla recensione: In primis io e Paolo Monti abbiamo utilizzato gli oculari di serie SWA 20 mm per poter comparare il binocolo APM  100 ED APO al Miyauchi Bj-100 iB 20x100 ED 45°( 27.5 ingrandimenti contro 26 ingrandimenti).

In questo particolare frangente,  la curvatura al bordo del campo, la puntiformità e l’aberrazione cromatica erano abbastanza comparabili similmente alla luminosità, anche se nella osservazione delle galassie il Miya mi pareva leggermente piu' luminoso. Le mie precedenti osservazioni, effettuate con un paio di Pentax XW da 20mm (70° di campo), avevano lasciato in me ben altre impressioni: delle stelle puntiformi sino a bordo campo ed un eccellente campo apparente di 70°.

In difesa del “nonnetto giapponese” devo ammettere che Il Miyauchi Bj-100 iB 20x100 ED 45°, a 26X, mostra ancora un’ottima luminosità ma risulta ovviamente limitato  dall’impossibilità di utilizzare degli oculari astronomici migliori.
Una ennesima prova, osservando a  36X   nel Miyauchi ed a ben  44X  nell’APM ( oculari Docter 12.5 UWA ), mi   ha portato  apprezzare  questa seconda opzione. Gli oculari Docter sono molto costosi, ma forniscono un eccellente   rapporto “ingrandimento-/campo apparente”,  perfetto per la maggior parte degli oggetti celesti.  La pupilla di uscita di 2.27 mm, inoltre, risulta anche perfetta per limitare le aberrazioni delle pupille umane e nel contempo per isolare, staccando dal fondo del cielo medio-inquinato, gli oggetti più evanescenti, come  le galassie o le nebulose planetarie

E’ ovvio quindi  che tale comparativa abbia avuto ragione d’essere solo a bassi ingrandimenti, infatti, il Miyauchi non possiede oculari di serie in grado di "sfondare" il tetto dei 36X , inoltre, ritengo che la resa dell’APM ad ingrandimenti superiori sia inarrivabile per tutti gli altri binocoli in commercio.
Link: https://www.binomania.it/recensione-del ... ima-parte/
Piergiovanni Salimbeni - tester e giornalista
Canale Youtube https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Siti Web
Binomania.it-Recensioni di binocoli, spotting scope, telescopi astronomici e altro ancora
https://www.binomania.it

Termicienotturn.it-Recensioni di strumenti ottici e digitali per la visione notturna
https://www.termicienotturni.it
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 1385
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Qualcuno tra voi utilizza ancora i binocoli Vixen Ultima?

Messaggio da Samuele »

Sì Piergiovanni,
i 20mm 70° di serie, che ho avuto in dotazione anch'io, non sono il massimo in termini di prestazioni.
A confronto, anche i Plossl sarebbero stati preferibili.
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9954
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Re: Qualcuno tra voi utilizza ancora i binocoli Vixen Ultima?

Messaggio da piergiovanni »

Samuele ha scritto: 15/04/2024, 19:12 Sì Piergiovanni,
i 20mm 70° di serie, che ho avuto in dotazione anch'io, non sono il massimo in termini di prestazioni.
A confronto, anche i Plossl sarebbero stati preferibili.
il problema è che sono sempre prove da prendere con le pinze, certamente avevano un treno" poco complesso" entrambe le coppie di oculari usati, di contro il Miyauchi aveva prismi giapponesi che solitamente hanno un indice di rifrazione migliori rispetto ai prismi cinesi, andrebbe senz'altro ripetuta, magari adattando gli oculari del Miya sull'APM.
Piergiovanni Salimbeni - tester e giornalista
Canale Youtube https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Siti Web
Binomania.it-Recensioni di binocoli, spotting scope, telescopi astronomici e altro ancora
https://www.binomania.it

Termicienotturn.it-Recensioni di strumenti ottici e digitali per la visione notturna
https://www.termicienotturni.it
Avatar utente
piero
Buon utente
Messaggi: 4219
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: Qualcuno tra voi utilizza ancora i binocoli Vixen Ultima?

Messaggio da piero »

piergiovanni ha scritto: 15/04/2024, 11:19
Giovanni Bruno ha scritto: 15/04/2024, 11:02 Stessa strana impressione avuta con l'APM SD APO da 100mm a 45° settato a circa 37x, vs il MIYAUCHI 100mm a 45° settato a 37x.
La galassia di ANDROMEDA era davvero molto più prominente nel MIYAUCHI, certo, ricordi non nello stesso tempo, ma certamente nello stesso luogo, ovvero il balcone di casa mia.
Io continuo a pensare che sia il VIXEN ULTIMA 8x56 che il MIYAUCHI 37x100 a 45° erano ottimizzati proprio per la visione di galassie e nebulose. :thumbup: :wave:
Ciao Giovanni a dispetto di prismi piu' grandi, ricordo anche io una ottima luminosità dei Miyauchi, una sera osservai nell'APM che avevo in prova e nel Miya 100 di Paolo Monti, le galassie erano leggermente piu' luminose nel binocolo giapponese a parità di ingrandimenti. Forse Piero potrebbe aggiungere una sua opinione a riguardo.
le motivazioni sono da una parte banali e dall'altra contradittorie e bisogna partire dal presupposto costruttivo: Miyauchi era un amante del cielo profondo e ha concepito i suoi binocoli per questo unico scopo in una piccola ditta artigiana; il risultato? una focale minore anche di poco, uno schema prismatico semplice oppure originale e innovativo (parlo del 100 mm a 45° l'unico binocolo a tetto della produzione miyauchi con uno schema più unico che raro che se volete potremo un domani approfondire), oculari semplici con pochi passaggi aria vetro e più larghi (25 anni fa non esistevano certo la varietà che c'è adesso), tutte piccole cose che messe insieme potevano assicurare il massimo della luminosità possibile per quel diametro (e per quell'epoca). Tutto purtroppo a fronte di una contraddizione: se i miyauchi 25 anni non erano solo innovativi ma avanguardistici, oggi sono senz'altro da considerarsi obsoleti, tuttavia l'eredità concettuale della progettazione non è stata raccolta benché gli attuali vetri e materiali avrebbero permesso di andare ben oltre, ma i presupposti costruttivi odierni sono di altra natura e non paragonabili a una piccola azienda di un appassionato che è stato una sorta di fulgida meteora nel mercato dei binocoli per astronomia.
E dopo 25 anni siamo ancora qui (un attuale 100 mm a sx e l'obsoleto 100 miyauchi a dx):
apm 100 e miya 100.jpg
apm 100 e miya 100.jpg (37.92 KiB) Visto 1741 volte
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one.....
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 1385
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Qualcuno tra voi utilizza ancora i binocoli Vixen Ultima?

Messaggio da Samuele »

Ciao Piero,
Non so se stiamo parlando della stessa cosa, ma lo Schmidt è un prisma a tetto che restituisce un’immagine totalmente capovolta a 45º rispetto a quella d’ingresso (v.sotto)
Se non ho capito male, la particolarità di questo prisma è che se si maschera una sua metà, la luce che entra dalla metà libera fa il giro di tutte le riflessioni senza mai intersecare se stessa, un po’ come avviene nei porro, uscendo dall’altro lato, cioè se entra da destra esce capovolta ed a 45º da sinistra.
Nell’APM, come presumo in molti altri binocoli che utilizzano questo prisma-a questo punto credo anche il Miyauchi-, è stata adottata la tecnica di applicare un diaframma d’ingresso su una metà del prisma di Schmidt e da lì entra la luce degli obiettivi, che viene restituita capovolta ed a 45º dall’altra metà dove poi viene raccolta dai prismi romboidali che la deviano verso gli oculari.
In questo modo il percorso di luce non interseca mai se stesso nè il tetto del prisma (che difatti mi sembra sia stato tagliato dal prisma-vedi immagine sotto), con la conseguenza di una immagine pulita come nei porro.
Non so se questo modo di utilizzare lo Schmidt sia una invenzione di Miyauchi o sia stato adottato da Zeiss in qualche binocolo d’epoca, né so se i Vixen coevi dei Miya (intendo il BT125, o il BT80) utilizzassero anch’essi questo accorgimento, so solo che oggi è un uso diffuso :thumbup:
Allegati
IMG_0098.jpeg
IMG_0098.jpeg (73.74 KiB) Visto 1700 volte
IMG_1057.jpeg
Avatar utente
piero
Buon utente
Messaggi: 4219
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: Qualcuno tra voi utilizza ancora i binocoli Vixen Ultima?

Messaggio da piero »

ciao Samuele,
trovi lo schema qui leggendo i post di Claudio 57 e i commenti di Ottaviano Fera
viewtopic.php?f=36&t=5139&p=52491&hilit ... chi#p52491
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one.....
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 1385
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Qualcuno tra voi utilizza ancora i binocoli Vixen Ultima?

Messaggio da Samuele »

Piero,
Al di là che nelle immagini ci sono prismi di Amici, che si usano sui binocoli angolati a 90º, e non prismi di Schmidt, utilizzati nei 45º, quello che dice Claudio57 è esattamente quello che ho scritto io: si usano solo le “falde del tetto” evitando lo spigolo, cosicché l’immagine si fa entrare da un lato in modo che esca dal lato opposto senza incontrare lo spigolo del tetto e senza incrocio dei percorsi luminosi, così come rappresentato nella seconda delle due immagini postate in quella discussione, che per chiarezza riporto qui sotto con mie aggiunte di colore per renderla più esplicativa.
Ciò posto, confermo i miei interrogativi sulla paternità e/o diffusione all’epoca di questa configurazione, fermo restando che, come già evidenziato in quella discussione, anche il Nexus ha poi adottato la stessa soluzione.

P.S. piuttosto mi ha colpito leggere (dal catalogo che lì si può ancora scaricare dall’apposito link) che gli obiettivi erano composti non da doppietti (come erroneamente ho scritto nell’altro mio intervento) ma da almeno 4 lenti, 5 nella versione alla fluorite, e che i binocoli erano F5, pur risultando almeno 10 cm più corti degli APM che come focale sono F5,5, cioè 50 cm di focale contro 55 cm, in uno strumento che però è più corto di almeno 10 cm, risultando anche più leggero nonostante tutto quel vetro :think:
Allegati
IMG_0099.jpeg
Rispondi