Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Recensioni di binocoli, suggerimenti, comparative, reportage, consigli per gli acquisti e altro ancora
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 9481
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da -SPECOLA-> »

Gli indecisi come al solito valuteranno prima i pro e contro e gli eterni indecisi non acquisteranno nulla in attesa di qualcosa di migliore.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVIII). http://www.specola.altervista.org/
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9960
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da piergiovanni »

Nel frattempo mi ha avvisato DHL che domani arriverà il binocolo
Piergiovanni Salimbeni - tester e giornalista
Canale Youtube https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Siti Web
Binomania.it-Recensioni di binocoli, spotting scope, telescopi astronomici e altro ancora
https://www.binomania.it

Termicienotturn.it-Recensioni di strumenti ottici e digitali per la visione notturna
https://www.termicienotturni.it
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 9481
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da -SPECOLA-> »

Ottimo, così potrai descatolarlo e dargli una primissima occhiata. :D
Ultima modifica di -SPECOLA-> il 09/04/2024, 19:42, modificato 1 volta in totale.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVIII). http://www.specola.altervista.org/
Avatar utente
astro61
Buon utente
Messaggi: 270
Iscritto il: 22/10/2011, 15:23
Località: Novara

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da astro61 »

Eddai, si dice "unboxing", è molto più scic... 8-) :D
DUE OCCHI VEDONO MOLTO MEGLIO DI UNO
C9.25 e S.W. 150/1800 SkyMax su montatura IOPTRON HAZ46, torretta Baader Maxbright II e Zeiss vintage, coppia di Takahashi LE 30mm, coppia di Televue Panoptic 24mm, coppia di GSO Superview 15mm 70°, coppia di Tecnosky UFF 10mm, TS 40mm Paragon ED, Meade serie 4000 Japan 26 e 15mm, Sky Quality Meter-L, Kite APC 16x42, Pentax Papilio II 6.5x21
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 9481
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da -SPECOLA-> »

Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVIII). http://www.specola.altervista.org/
Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 55
Iscritto il: 06/04/2024, 12:00

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da Angelo Cutolo »

Preferisaco il termine spacchettare. :mrgreen:
Comunque nella scelta ormai (secondo me) l'unico PLUS dei canon è la qualità ottica, se gli altri tireranno fuori degli obiettivi ED e decentemente spianati, canon se non si aggiorna verrà messa fuori.

A proposito in canon hanno risolto il problema delle loro plastiche?
Binocoli: Orion 2x54 • Ibis Horus 5x25 • Pentax Papilio 6,5x21 • Vortex Vanquish 8x25 • Vixen Ultima 8x56 • Canon 10x30 IS II • Nikon Action EX 16x50 • William Optics 22x70 apo • Docter Aspectem 40x80 ED
Telescopi: SYW AE-72 76/1400 • LOMO 80/480 • Celestron C8 xlt 203/2030 • Newton Optical 200/1650 • Dobson 406/1830
Avatar utente
astro61
Buon utente
Messaggi: 270
Iscritto il: 22/10/2011, 15:23
Località: Novara

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da astro61 »

La mia era una battuta... ;)
A me anglicismi, inglese e inglesi in generale, per dirla tutta, non troppo mi son simpatici.
DUE OCCHI VEDONO MOLTO MEGLIO DI UNO
C9.25 e S.W. 150/1800 SkyMax su montatura IOPTRON HAZ46, torretta Baader Maxbright II e Zeiss vintage, coppia di Takahashi LE 30mm, coppia di Televue Panoptic 24mm, coppia di GSO Superview 15mm 70°, coppia di Tecnosky UFF 10mm, TS 40mm Paragon ED, Meade serie 4000 Japan 26 e 15mm, Sky Quality Meter-L, Kite APC 16x42, Pentax Papilio II 6.5x21
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 1385
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da Samuele »

Angelo Cutolo ha scritto: 10/04/2024, 12:30 Preferisaco il termine spacchettare. :mrgreen:
Comunque nella scelta ormai (secondo me) l'unico PLUS dei canon è la qualità ottica, se gli altri tireranno fuori degli obiettivi ED e decentemente spianati, canon se non si aggiorna verrà messa fuori.

A proposito in canon hanno risolto il problema delle loro plastiche?
Ah, non lo so...
Per ora il mio 10x42 sta reggendo molto bene.
Per quanto riguarda il PlUS io aggiungerei i prismi di porro vs/ tetto :thumbup:
Avatar utente
astro61
Buon utente
Messaggi: 270
Iscritto il: 22/10/2011, 15:23
Località: Novara

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da astro61 »

Mah, riguardo ai rivestimenti Canon, dalla mia esperienza personale e da quello che leggo in giro ho capito che c'è una logica in tutto questo: va un po' a c...o. 8-)
DUE OCCHI VEDONO MOLTO MEGLIO DI UNO
C9.25 e S.W. 150/1800 SkyMax su montatura IOPTRON HAZ46, torretta Baader Maxbright II e Zeiss vintage, coppia di Takahashi LE 30mm, coppia di Televue Panoptic 24mm, coppia di GSO Superview 15mm 70°, coppia di Tecnosky UFF 10mm, TS 40mm Paragon ED, Meade serie 4000 Japan 26 e 15mm, Sky Quality Meter-L, Kite APC 16x42, Pentax Papilio II 6.5x21
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9960
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da piergiovanni »

Ciao a tutti. Il binocolo è arrivato. Ho aperto in diretta la scatola per mostrare il binocolo, trovate l'unboxing su Binomania
https://www.binomania.it/unboxing-kite- ... -18x50-ed/
Piergiovanni Salimbeni - tester e giornalista
Canale Youtube https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Siti Web
Binomania.it-Recensioni di binocoli, spotting scope, telescopi astronomici e altro ancora
https://www.binomania.it

Termicienotturn.it-Recensioni di strumenti ottici e digitali per la visione notturna
https://www.termicienotturni.it
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 9481
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da -SPECOLA-> »

Dal video si evince la percezione di soddisfazione; grazie per le anticipazioni, Piergiovanni.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVIII). http://www.specola.altervista.org/
Avatar utente
piero
Buon utente
Messaggi: 4220
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da piero »

così a vista non sembra neanche più grande del mio 42, andrò a vedermi pesi e misure che qualcuno ha già riportato d qualche parte
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one.....
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 9481
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da -SPECOLA-> »

KITE OPTICS APC 50
Specifications
Objective lens diameter (mm) 50
ED optical system Yes
Min. close focus (m) 5.5
Interpupillary distance (mm) 76-57
Height (mm) 250
Width (mm) 150
Weight (gr) 1014 (w/o battery) 14x 1020 (w/o battery) 18x 1009 14x 1015 18x
Dioptric compensation (+/-) 3
Waterproof IPX7
Gas filled Yes
Functional temperature -20°C / 55°C 14x -20°C / 55°C 18x -20°C / 45°C 14x -20°C / 45°C 18x
Light transmisson (%) 86
Warranty (years)* 30
* Warranty electronics (years) 5
Stabilisation correction angle (degrees) 2
Battery life (hours) 38 14x 38 18x 30 18x 14x 30
Angle power control (APC) Yes
Sleep timer (minutes) Yes (90)
Low battery indicator Yes
Battery type 2x AA (not included) 14x 2x AA (not included) 18x Li-Ion (integrated) 14x Li-Ion (integrated) 18x
Rechargeable No 14x No 18x Yes (USB-C) 14x Yes (USB-C) 18x
Tripod thread Yes
Handstrap Yes

KITE OPTICS APC 42
Specifications
Objective lens diameter (mm) 42
ED optical system Yes
Min. close focus (m) 4
Interpupillary distance (mm) 74-54
Height (mm) 184
Width (mm) 128
Weight (gr) 720 (w/o battery) 12x 735 (w/o battery) 16x
Dioptric compensation (+/-) 3
Waterproof IPX7
Gas filled Yes
Functional temperature -20°C / 55°C
Light transmisson (%) 88
Warranty (years)* 30
* Warranty electronics (years) 2
Stabilisation correction angle (degrees) 2
Battery life (hours) 38 14x 38 18x 30 18x 14x 30
Angle power control (APC) Yes
Sleep timer (minutes) Yes (90)
Low battery indicator Yes
Battery type 2x AA (+ 2x AA spare battery) 12x 2x AA (+ 2x AA spare battery) 16x

KITE OPTICS APC 30
Specifications
Objective lens diameter (mm) 30
ED optical system Yes
Min. close focus (m) 2.6
Interpupillary distance (mm) 74-54
Height (mm) 165
Width (mm) 133
Weight (gr) 615 (w/o battery) 10x 620 (w/o battery) 12x
Dioptric compensation (+/-) 3
Waterproof IPX7
Gas filled Yes
Functional temperature -10°C / 50°C
Light transmisson (%) 86 10x 84 12x
Warranty (years)* 30
* Warranty electronics (years) 2
Stabilisation correction angle (degrees) 2
Battery life (hours) 36
Angle power control (APC) Yes
Sleep timer (minutes) Yes (90)
Low battery indicator Yes
Battery type 2x AA
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVIII). http://www.specola.altervista.org/
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 3162
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da Giovanni Bruno »

Benvenuto al nuovo KITE ED da 50mm, sicuramente un oggetto altamente desiderabile.

Da qualche parte avevo letto, ma non ricordo bene, che aveva anche il foro fotografico da 1/4", ma non mi pare di averlo visto sul corpo del binocolo nel filmato. :thumbup: :thumbup: :thumbup: :wave:
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 3162
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da Giovanni Bruno »

ANGELO, a riguardo del cappotto appiccicaticcio dei CANON STABILIZZATI, il mio CANON 15x50 IS, vecchio ormai di forse 15-20 anni, aveva avuto l'appiccicosità solo sul corpo dei prismi di PORRO II, ma assolutamente no sul 90% del resto del corpo, ricoperto invece di solidissima GOMMA NERA tuttora intonsa e ben rigida.

Per il pasticcio sui prismi di PORRO II, è bastato asportare via la plastica appicicosa e sotto ho trovato un presentabilissimo materiale anodizzato grigio scuro, molto solido.

Insomma, perlomeno per il mio modello 15x50 IS e presumo anche per il 18x50 IS il problema appiccicosità è molto localizzato e perfettamente risolvibile.

Ricordo solo che i CANON stabilizzati hanno i pregevoli prismi di PORRO II, mentre i KYTE e simili hanno dei PRISMI A TETTO, ci dirà PIERGIOVANNI se tali prismi comportano qualche problema, oppure no. :thumbup: :wave:
Ultima modifica di Giovanni Bruno il 11/04/2024, 14:11, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
astro61
Buon utente
Messaggi: 270
Iscritto il: 22/10/2011, 15:23
Località: Novara

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da astro61 »

astro61 ha scritto: 10/04/2024, 15:09 Mah, riguardo ai rivestimenti Canon, dalla mia esperienza personale e da quello che leggo in giro ho capito che c'è una logica in tutto questo: va un po' a c...o.
Scusate se mi cito, è per ricordare a @Giovanni Bruno cosa ne penso sul problema rivestimenti Canon (IMHO) :D
Invece per quanto riguarda il foro filettato:
Filettatura per treppiede SÌ SÌ SÌ SÌ (estratto dalle caratteristiche tecniche della pagina ufficiale).
DUE OCCHI VEDONO MOLTO MEGLIO DI UNO
C9.25 e S.W. 150/1800 SkyMax su montatura IOPTRON HAZ46, torretta Baader Maxbright II e Zeiss vintage, coppia di Takahashi LE 30mm, coppia di Televue Panoptic 24mm, coppia di GSO Superview 15mm 70°, coppia di Tecnosky UFF 10mm, TS 40mm Paragon ED, Meade serie 4000 Japan 26 e 15mm, Sky Quality Meter-L, Kite APC 16x42, Pentax Papilio II 6.5x21
Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 55
Iscritto il: 06/04/2024, 12:00

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da Angelo Cutolo »

Sono daccordo va tutto a cuBo.
Sul mio 10x30 is II tutto il corpo si e depolimerizzato, dato che non avevo voglia di "lavorarci" sono andato grezzamente di bortotalco (in applicazioni successive), dopo circa quattro applicazioni, il tutto pare "cristallizzato", ora il corpo ha un aspetto bugnato, per nulla bello, nemmeno al tatto, ma è funzionante.

Samuele ha scritto: 10/04/2024, 14:36Ah, non lo so...
Per ora il mio 10x42 sta reggendo molto bene.
Per quanto riguarda il PlUS io aggiungerei i prismi di porro vs/ tetto :thumbup:
Il 10x42 è il top di gamma di canon che è almeno due spanne sopra gli altri della gamma e comunque ha una stabilizzazione nemmeno confrontabile con la concorrenza.
Relativamente ai prismi, la ricerca sui vari "tetti" (Schmidt–Pechan, Abbe-Koenig, ecc) è così avanti che onestamente fatico a vedere differenze qualitative tra questi e i porro I e II, almeno negli ultimi binocoli ("cinesi") che ho provato, per non parlare dei blasonati.

Fatto stà che quando provai per puro caso il nikon tecno stabi 12x28 mi accorsi immediatamente (nel senso che era palese in ogni condizione d'uso) della superiorità della stabilizzazione rispetto al 10x30 is II, i kite (provati da da Lucchini) non sono da meno; ritengo che l'unico vero PLUS "visibile" dei canon sia la qualità ottica, come già detto, se i nuovi "cinesi" (e magari anche nikon, visto che il 12x28 otticamente non era al livello del 10x30) pareggiano anche la cratteristica "qualità ottica", perchè mai dovrei scegliere canon? L'unica discrimante è il prezzo, ma li entrano le condiderazioni personali «va bene spendere il 30/40% in più per una stabilizzazione di 3/5° rispetto allo 0,8/1° di canon?»
Binocoli: Orion 2x54 • Ibis Horus 5x25 • Pentax Papilio 6,5x21 • Vortex Vanquish 8x25 • Vixen Ultima 8x56 • Canon 10x30 IS II • Nikon Action EX 16x50 • William Optics 22x70 apo • Docter Aspectem 40x80 ED
Telescopi: SYW AE-72 76/1400 • LOMO 80/480 • Celestron C8 xlt 203/2030 • Newton Optical 200/1650 • Dobson 406/1830
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 3162
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da Giovanni Bruno »

Ciao ALFREDO, alias ASTRO61, a riguardo del foro da 1/4" sul KYTE APO da 50mm, tu hai capito in quale punto è ubicato? ad esempio sul mio CANON 15x50 IS ed anche sul mio ex 18x50IS è posto sotto la pancia ed in posizione perfettamente baricentrica, il che ne consente il montaggio immediato su qualsiasi cavallettino e la più scrausa delle testine video.

Un plus che per me ha avuto, ha tuttora e ne avrà sempre, una importanza enorme sul piano pratico.

Ben venga dunque il foro filettato da 1/4" anche sul KYTE 18x50 APO ed ancora di più su un futuribile KYTE 25x50 APO.

Io quello sto aspettando, se uscirà un KYTE da 50mm APO tra 22x e 25x, il suo acquisto per me sarebbe istantaneo.

L'ipotetico KYTE 25x50 avrebbe ancora due pupille di uscita da 2mm che in campo astronomico sono ancora tanta roba, anche considerando che il KYTE 16x28 ACRO ha due pupille di uscita di soli 1,75mm ed il buon SPECOLA ne è molto soddisfatto. :thumbup: :wave:
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 1385
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da Samuele »

Angelo Cutolo ha scritto: 11/04/2024, 11:37 ....
Samuele ha scritto: 10/04/2024, 14:36Ah, non lo so...
Per ora il mio 10x42 sta reggendo molto bene.
Per quanto riguarda il PlUS io aggiungerei i prismi di porro vs/ tetto :thumbup:
Il 10x42 è il top di gamma di canon che è almeno due spanne sopra gli altri della gamma e comunque ha una stabilizzazione nemmeno confrontabile con la concorrenza.
Relativamente ai prismi, la ricerca sui vari "tetti" (Schmidt–Pechan, Abbe-Koenig, ecc) è così avanti che onestamente fatico a vedere differenze qualitative tra questi e i porro I e II, almeno negli ultimi binocoli ("cinesi") che ho provato, per non parlare dei blasonati.
...
Il tuo ragionamento è sensato e apprezzo tanto il tuo approccio discorsivo, condividendo molto di quanto scrivi.
Per il discorso stabilizzazione, mi rendo conto che ci sia di molto meglio del VAP Canon (che infatti ha recentemente adottato il Lens Shift) anche se al momento non ho avuto occasione di provarlo, ma tendo a pensarla alla Woody Allen, ovvero "basta che funzioni", ed in questo senso sinora non ho nulla da rimproverare al mio binocolo che funziona egregiamente, almeno per il mio modo di osservare.
Riguardo invece alla differenza fra porro e tetto, non sono così convinto, e la vedo un po' come quelli che preferiscono i vinili alla musica digitale: nei tetto in cui ho osservato, compreso il mio CL Curio che dovrebbe essere un primo della classe, non riesco a vedere quella "pulizia" d'immagine e trasparenza che invece vedo nei porro.
Sarà mia fissazione ma è come se nei tetto si notasse l'interferenza di luce che avviene all'interno dei prismi, rendendo l'immagine in qualche misura artefatta.
Piuttosto sento maggiormente il bisogno di qualcosa di più snello e leggero, e da questo punto di vista i Kite mi lasciano molto perplesso: sembrerebbe preferibile il Vixen Atera II 14x42 che forse ha lo stesso nuovo sistema di stabilizzazione, con metà del peso. :think:
Ultima modifica di Samuele il 11/04/2024, 12:53, modificato 2 volte in totale.
Avatar utente
astro61
Buon utente
Messaggi: 270
Iscritto il: 22/10/2011, 15:23
Località: Novara

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da astro61 »

Giovanni Bruno ha scritto: 11/04/2024, 11:49 anche considerando che il KYTE 16x28 ACRO ha due pupille di uscita di soli 1,75mm ed il buon SPECOLA ne è molto soddisfatto. :thumbup: :wave:
Credo che Specola abbia un Fuji 16x28. ;)
Per il foro del Kite non c'è nessuna immagine che ne mostri la posizione.
DUE OCCHI VEDONO MOLTO MEGLIO DI UNO
C9.25 e S.W. 150/1800 SkyMax su montatura IOPTRON HAZ46, torretta Baader Maxbright II e Zeiss vintage, coppia di Takahashi LE 30mm, coppia di Televue Panoptic 24mm, coppia di GSO Superview 15mm 70°, coppia di Tecnosky UFF 10mm, TS 40mm Paragon ED, Meade serie 4000 Japan 26 e 15mm, Sky Quality Meter-L, Kite APC 16x42, Pentax Papilio II 6.5x21
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 9481
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da -SPECOLA-> »

Sì, io ho anche un binocolo stabilizzato FUJINON TECHNO STABI 16x28. :thumbup: :)
Giovanni Bruno ha scritto: 11/04/2024, 11:49 L'ipotetico KYTE 25x50 avrebbe ancora due pupille di uscita da 2mm che in campo astronomico sono ancora tanta roba, anche considerando che il KYTE 16x28 ACRO ha due pupille di uscita di soli 1,75mm ed il buon SPECOLA ne è molto soddisfatto. :thumbup: :wave:
La soddisfazione però non è di tutti, per cui si tratta di qualcosa di soggettivo ma da tenere comunque in considerazione, fermo restando che in commercio si trova tuttora anche il telescopio da osservazione SWAROVSKI ATC 17-40x56 (PU 1,4 mm @40x) e che del binocolo Docter Aspectem ED VARIO 20-50x80 (PU 1,6 mm @50x) si conoscono più le lodi che le critiche e per tutto ciò una ragione ci dovrà ben essere:
viewtopic.php?p=127132#p127132
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVIII). http://www.specola.altervista.org/
Avatar utente
astro61
Buon utente
Messaggi: 270
Iscritto il: 22/10/2011, 15:23
Località: Novara

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da astro61 »

Giovanni Bruno ha scritto: 11/04/2024, 11:49 Ciao ALFREDO, alias ASTRO61, a riguardo del foro da 1/4" sul KYTE APO da 50mm, tu hai capito in quale punto è ubicato? ad esempio sul mio CANON 15x50 IS ed anche sul mio ex 18x50IS è posto sotto la pancia ed in posizione perfettamente baricentrica, il che ne consente il montaggio immediato su qualsiasi cavallettino e la più scrausa delle testine video.
Mamma mia, non sei mai contento! Adesso che hai scoperto che il foro ce l'ha deve averlo anche nella posizione giusta... :shock:
Parlando seriamente, in qualsiasi caso credo che la posizione influirebbe poco, dato l'esiguo peso del binocolo. ;)

P.S. Tra qualche ora Amazon dovrebbe consegnarmi il Pentax papilio 6.5, da mettere a confronto con il Kowa BD II 6.5x32 e l'Ibis Horus 5x25 che ho già qui, per gentile concessione di Giuliano Monti. Sabato vado in Andalusia, vi farò sapere quale terrò (spero che "vinca" il Papilio, dato che è molto più versatile). ;)
DUE OCCHI VEDONO MOLTO MEGLIO DI UNO
C9.25 e S.W. 150/1800 SkyMax su montatura IOPTRON HAZ46, torretta Baader Maxbright II e Zeiss vintage, coppia di Takahashi LE 30mm, coppia di Televue Panoptic 24mm, coppia di GSO Superview 15mm 70°, coppia di Tecnosky UFF 10mm, TS 40mm Paragon ED, Meade serie 4000 Japan 26 e 15mm, Sky Quality Meter-L, Kite APC 16x42, Pentax Papilio II 6.5x21
Avatar utente
T1Z1AN0
Buon utente
Messaggi: 271
Iscritto il: 31/10/2022, 18:12

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da T1Z1AN0 »

https://youtu.be/wTGb8AZiD0A?si=H0LmRzfU0J-Wf1f9

qui si vede la posizione del foro filettato per treppiede.
Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 55
Iscritto il: 06/04/2024, 12:00

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da Angelo Cutolo »

@astro61
Secondo me rischi di portartene a casa due.
Il papilio è un piccolo miracolo (se poi bazzichi per musei, non ne potrai fare a meno), ma l'horus ha quei 15° di CR che sono una gioia per gli occhi (anche se gli ultimi 5° sono "insalata").
Binocoli: Orion 2x54 • Ibis Horus 5x25 • Pentax Papilio 6,5x21 • Vortex Vanquish 8x25 • Vixen Ultima 8x56 • Canon 10x30 IS II • Nikon Action EX 16x50 • William Optics 22x70 apo • Docter Aspectem 40x80 ED
Telescopi: SYW AE-72 76/1400 • LOMO 80/480 • Celestron C8 xlt 203/2030 • Newton Optical 200/1650 • Dobson 406/1830
Avatar utente
astro61
Buon utente
Messaggi: 270
Iscritto il: 22/10/2011, 15:23
Località: Novara

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da astro61 »

Ciao Angelo, deciso ieri sera, terrò solo il papilio, che ha fatto innamorare anche mia moglie. L'i'ibis horus, a parte una nitidezza un po' inferiore, non ha i paraluce estraibili e non rende comoda la visione, anche perché pesa parecchio, inoltre spesso ho la sensazione di blackout, per questo motivo probabilmente, soprattutto dal tubo sinistro.
DUE OCCHI VEDONO MOLTO MEGLIO DI UNO
C9.25 e S.W. 150/1800 SkyMax su montatura IOPTRON HAZ46, torretta Baader Maxbright II e Zeiss vintage, coppia di Takahashi LE 30mm, coppia di Televue Panoptic 24mm, coppia di GSO Superview 15mm 70°, coppia di Tecnosky UFF 10mm, TS 40mm Paragon ED, Meade serie 4000 Japan 26 e 15mm, Sky Quality Meter-L, Kite APC 16x42, Pentax Papilio II 6.5x21
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 1385
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da Samuele »

Giusto per confermare che in questa tipologia di strumenti siamo di fronte a variazioni sul tema ad opera di un’unico produttore, ho appena scoperto che anche Vixen ha annunciato un modello con lenti da 50mm ED, con trattamento idrofobico, impermeabilizzazione e quant’altro: si tratta del Vixen Atera II ED H16x50 WP.
Le specifiche differiscono in qualcosa da quelle dei Kite (ad esempio la distanza minima di messa a fuoco è sensibilmente più lunga) ma quello che più apprezzo è che siano riusciti a contenere il peso in soli 840 grammi, contro il kg e passa dei Kite :thumbup:


P.S. a proposito di chi lamenta la scarsa durata della garanzia offerta dai produttori cinesi, faccio notare che per questo strumento la garanzia della rinomatissima Vixen è di solo un anno :o
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 9481
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da -SPECOLA-> »

KITE ha scelto una forma per i suoi binocoli stabilizzati di questo tipo e con quel design di materiale in più ce n'è rispetto al VIXEN, di conseguenza è normale la differenza di peso.
Che il produttore sia uno unico per il mercato OEM bisognerebbe vedere, perchè in alcuni casi (KITE docet) il cliente avrebbe anche l'esclusiva; senza contare che le caratteristiche ottiche sarebbero sempre le stesse, ma invece così non è.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVIII). http://www.specola.altervista.org/
Avatar utente
T1Z1AN0
Buon utente
Messaggi: 271
Iscritto il: 31/10/2022, 18:12

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da T1Z1AN0 »

Interessante Samuele,
peccato si siano fermati a 16x.
Comunque l'importante è che ci sia sviluppo di un prodotto rimasto fermo per anni. Parlo degli stabilizzati ad alto ingrandimento.
Ma ‘sti giapponesi sono mancini? :think:
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 3162
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da Giovanni Bruno »

Io credo che forse alla VIXEN si siano fermati per adesso a 16x, solo per avere la possibilità di fare in seguito anche un 20x, distanziando i due modelli di 4x. :thumbup: :wave:
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 3162
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da Giovanni Bruno »

Ho lette per bene le specifiche dell'ATERA VIXEN 16x50 ed ho trovato vari punti dove è inferiore al KYTE 18x50, ad esempio usa solo 3 microbatterie AAA e con metà delle ore di autonomia del KYTE.

Per i prismi utilizza anche del vetro BK7.

L'apertura libera è 48,5mm invece di 50mm.

La garanzia del VIXEN è solo di 1 anno, contro i 30 anni del KYTE per tutte le parti, tranne 5 anni sulla elettronica.

Certo i 150 grammi in meno di peso del VIXEN sono appetibili, ma vanno commisurati anche agli altri parametri più deboli. :thumbup: :wave:
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 9481
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da -SPECOLA-> »

Visto che il particolare design di questo tipo di binocoli stabilizzati basati sui brevetti di KAMAKURA obbliga da un certo diametro degli obiettivi in su, ad avere l'area libera delle lenti non perfettamente circolare, credo che i 50 mm di apertura libera siano un poco ottimistici.
Riguardo al formato dei binocoli stabilizzati VIXEN, è possibile che questa casa giapponese ne proporrà anche degli altri, per il momento però sappiamo che nel formato simil FUJINON TECHNO STABI 12 e 16x28, VIXEN a catalogo ha l'ATERA H 12x30 e nel formato simil SIG SAUER 16x42 l'ATERA H II 14x42, quindi la scelta di avere un 16x50 è plausibile anche col fine di completare la gamma.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVIII). http://www.specola.altervista.org/
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 9481
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Nuovi binocoli stabilizzati Kite da 50 mm

Messaggio da -SPECOLA-> »

https://www.e-kamakura.co.jp/KamaWeb_En/index.html
About

As a worldwide OEM manufacturer of binoculars and other optical equipment,
We, Kamakura Koki Co., continue to manufacture high value-added products.
To the top of the world with innovative manufacturing

Kamakura Koki was founded in 1950. Since then, the company has boasted a history of more than 70 years dedicated to binoculars and has continued to provide superior products as an original equipment manufacturer (OEM). Today, we are proud of our many achievements as a partner of famous camera manufacturers and major optical equipment manufacturers, both in Japan and abroad. The driving force behind our success are following three key factors: "product development capabilities" that embody various needs with cutting-edge technologies, "production technology" that combines the latest production systems with skilled craftsmanship, and "international supply capabilities" that organically link our four bases around the world. The combination of these three factors enables Kamakura Koki to offer superior products and respond swiftly to customer needs. It has also been instrumental in helping us create a continuous stream of binocular tachnologies that have come to be regarded as global industry standards. As an international OEM, Kamakura Koki remains committed to providing higher-value-added products, harnessing a grobal information network to stay abreast of the latest needs and technological trends.
--

https://www-e--kamakura-co-jp.translate ... r_pto=wapp
Circa

In qualità di produttore OEM mondiale di binocoli e altre apparecchiature ottiche,
noi, Kamakura Koki Co., continuiamo a produrre prodotti ad alto valore aggiunto.
In cima al mondo con una produzione innovativa

Kamakura Koki è stata fondata nel 1950. Da allora, l'azienda vanta una storia di oltre 70 anni dedicata ai binocoli e ha continuato a fornire prodotti di qualità superiore come produttore di apparecchiature originali (OEM). Oggi siamo orgogliosi dei nostri numerosi successi come partner di famosi produttori di fotocamere e di importanti produttori di apparecchiature ottiche, sia in Giappone che all'estero. La forza trainante del nostro successo è costituita da tre fattori chiave: "capacità di sviluppo del prodotto" che incarnano diverse esigenze con tecnologie all'avanguardia, "tecnologia di produzione" che combina i più recenti sistemi di produzione con competenze artigianali e "capacità di fornitura internazionale" che collegano organicamente le nostre quattro basi nel mondo. La combinazione di questi tre fattori consente a Kamakura Koki di offrire prodotti di qualità superiore e di rispondere rapidamente alle esigenze dei clienti. È stato anche determinante nell'aiutarci a creare un flusso continuo di tecnologie binoculari che sono diventate standard di settore globali. In qualità di OEM internazionale, Kamakura Koki continua a impegnarsi a fornire prodotti ad alto valore aggiunto, sfruttando una rete di informazioni globale per rimanere al passo con le ultime esigenze e tendenze tecnologiche.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVIII). http://www.specola.altervista.org/
Rispondi