Cannocchiale da puntamento Nikko Stirling DIAMOND 2.5-10×50. 329 Euro e ottimo rapporto prezzo-prestazioni

BINOMANIA PREMIUM è la nuova modalità per visitare il sito web senza distrazioni pubblicitarie e per beneficiare di alcuni privilegi. Vuoi saperne di più? Clicca qui

Il cannocchiale da puntamento Nikko Stirling Diamond 2.5-10×50 presenta tutte le caratteristiche di un prodotto affidabile ed economico, ideale per gli appassionati che desiderano un’opzione accessibile senza dover investire cifre elevate. Mi è stato gentilmente fornito dal distributore ufficiale per l’Italia, Origin Stb, al prezzo di acquisto suggerito di 329 EURO IVA INCLUSA

All’interno dell’articolo e del video troverete un’ampia disamina sulle sue caratteristiche, i risultati del test al poligono e, naturalmente, i suoi pregi e difetti. Buona lettura e buona visione.

a visione.

 

DATI TECNICI DICHIARATI DALLA CASA MADRE

MODELLO Diamond 2.5-10×50
Garanzia 30 anni
PREZZO CONSIGLIATO 329 euro
RETICOLI DOT 4
COLORE nero
TORRETTA Alzo e deriva
ILLUMINAZIONE Si, a due colori
DISPLAY INTEGRATO no
INGRANDIMENTO 2.6x – 10x
DIAMETRO OBIETTIVO 50 mm
PIANO FOCALE Secondo piano focale
DIAMETRO DEL TUBO   30 mm
CAMPO VISIVO 3.3 – 13.1 
ESTRAZIONE PUPILLARE 100 mm
VALORE CLICK 1/4 MOA – 0.7 cm
REGOLAZIONE DELL’ELEVAZIONE, CAPACITÀ TOTALE + – 60 MOA
REGOLAZIONE DELLA DERIVAZIONE + – 60 MOA
PARALLASSE/MESSA A FUOCO no, pre-tarato  a 91 m
LUNGHEZZA 328
PESO 552
BATTERIA CR 2032
SITO DI RIFERIMENTO www.originstb.com

Inizio informando i lettori che la gamma Diamond  di Nikko Sterling comprende ben cinque serie di cannocchiali: la serie Hunting da 30mm, la Long Range, la FFP  (ossia sul primo piano focale), la FFP con diametro di 34 mm, e la Sportman. I cannocchiali più costosi sono prodotti in Giappone e la garanzia è trentennale.

LA STORIA DI NIKKO STIRLING

La storia di Nikko Stirling è intrisa di una lunga e appassionante tradizione nel mondo delle ottiche da tiro.  Fondata nel 1956 da Malcolm John Fuller (1924-1994), l’azienda ha costruito la sua reputazione sulla filosofia di fornire ai tiratori ottiche precise, robuste e affidabili. La dedizione alla soddisfazione dei clienti è evidente nella specializzazione di Nikko Stirling in ottiche progettate appositamente per le esigenze dell’attività venatoria e del tiro sportivo.  Con decenni di esperienza pratica incorporate nei loro design e una costante attenzione alla qualità dei componenti e alla conoscenza manifatturiera, l’azienda ha affrontato con successo le sfide presentate dal mondo della caccia e del tiro. Nel 2021, Nikko Stirling ha celebrato con orgoglio i suoi 65 anni di storia, rimanendo fedele alla sua missione di evolvere costantemente per soddisfare le esigenze degli appassionati di tiro in tutto il mondo

ACCESSORI IN DOTAZIONE

Nella confezione nera con inserti rossi, troverete il cannocchiale da puntamento, un supporto in plastica per mantenerlo saldamente posizionato nella scatola, un sistema copri-ottiche con elastici, il manuale delle istruzioni multilingua e un panno per la pulizia delle ottiche.

FIG.1 – La dotazione essenziale fornita da Nikko Stirling, a partire dalle prossime forniture dovrebbe essere presente in dotazione una batteria CR2032 con specifiche comunitarie

MONTAGGIO SULLA CARABINA

Per garantire una gestione rapida dei cannocchiali in visione, ho optato per l’utilizzo di un attacco monolitico fisso e rapido Contessa da 30 mm,  il quale è stato montato sulla mia carabina Tikka T3X TAC A1 in calibro 223. Come prassi consueta, ho assicurato le viti con una chiave dinamometrica della Wheeler Engineering. Questa chiave è particolarmente adatta per il montaggio preciso dei cannocchiali da puntamento.

 

MECCANICA  

Il Nikko Stirling Diamond 2.5-10×50 è costruito in alluminio omologato per la progettazione degli aerei, presumibilmente il 7075, e lavorato interamente con macchinari CNC, garantendo così una precisione elevata grazie a tolleranze molto strette. La robustezza di questo cannocchiale è ulteriormente evidenziata dal fatto che è riempito di azoto.Il tubo monoblocco presenta un diametro che consente il montaggio con i classici anelli da 30 mm. E’ dichiarato per resistere al rinculo di un calibro 300 Winchester Magnum. La verniciatura, a mio avviso, è resistente e ben realizzata, equiparabile a quella di prodotti con un costo superiore. Utilizzando l’attacco Contessa senza tappi, la mia bilancia elettronica ha stimato un peso di. 807 grammi che sono distribuito uniformemente su 33 cm. Senza attacchi pesa circa mezzo chilogrammo.

FIG.2 – Il Diamond installato sulla TIKKA tramite attacco Contessa

 

Selettore di ingrandimento

Il selettore di ingrandimento del Nikko Stirling Diamond 2.5-10×50 offre un intervallo di ingrandimento progettato per sfruttare senza problema alcuno  il diametro dell’obiettivo, che è di 50 mm. Sulla ghiera di rotazione, sono evidenziati seguenti riferimenti di ingrandimento: 2.5x, 3x, 4x, 5x, 6x, 7x, 8x, 9x, 10x. Il fattore di zoom è pari a 4x. Per garantire una presa salda, la ghiera non presenta una superficie metallica godronata, bensì un rivestimento in gomma zigrinata, una soluzione comune in prodotti di questa fascia di prezzo. Tuttavia, i movimenti in rotazione non sono particolarmente fluidi, richiedendo una certa pressione per evitare spostamenti accidentali.

FIG.3 – Un primo piano sul selettore di ingrandimento

Torrette

La torretta superiore di questo modello consente di azzerare in alzo 1.4 MOA ogni click, considerando una distanza di 100 metri, il che equivale a circa 0.7 centimetri. La regolazione laterale della torretta funge da compensazione per la deriva Il range totale in MOA per la compensazione è di +- 60 MOA. Entrambe le torrette sono protette da tappi metallici zigrinati.

 Non è  presente la regolazione della parallasse, la quale è stata tarata di serie a  91 metri. Tuttavia, va sottolineato che il livello esiguo di errore di parallasse, a cui sono esposti i cannocchiali da caccia per uso generico alle distanze di tiro standard, non raggiunge livelli rilevanti. La torretta situata a sinistra ospita una batteria CR 2032 per l’illuminazione del reticolo. È possibile regolare la luminosità per adattarla alle diverse condizioni di illuminazione. Le ghiere zigrinate sono abbastanza grandi per essere utilizzate con i guanti invernali, anche se non raggiungono l’alta qualità meccanica dei modelli Nikko Stirling di fascia alta.

FIG.4 – Un primo piano sulla torretta per la regolazione della deriva

 

OTTICA

Obiettivo

Anche Nikko Stirling conferma l’utilizzo di un “vetro ad alte prestazioni” nel suo cannocchiale. Tuttavia, è importante notare che, data la fascia di prezzo, l’utilizzo del vetro ED (Extra low Dispersion – a bassa dispersione) è impensabile.  Per questo motivo, l’obiettivo con diametro di 50 mm può essere descritto come acromatico ad alto contrasto, una caratteristica che molte aziende identificano comunemente come “HD” anche in fascia di prezzo simile.

Le immagini a medio e basso ingrandimento sono nitide e presentano un buon contrasto. Anche a 10x, dove potrebbe comparire una leggera aberrazione cromatica, questa risulta impercettibile fino a circa 5-6x. Da notare che l’obiettivo è privo di paraluce avvitabile, ma è incassato nella campana per circa 14 mm, il che contribuisce in parte a mitigare questo problema

FIG.5 – L’obiettivo da 50 mm è composto da vetro acromatico di alta qualità che con il trattamento multi-strato antiriflesso di ultima generazione, puo’ essere definito “ad alto contrasto”

Trattamento Antiriflesso

Ho trovato particolarmente apprezzabile il trattamento multi-strato antiriflesso applicato alle lenti del cannocchiale da tiro Nikko Stirling che si palesa con un piacevole colore verde smeraldo.

Il trattamento multi-strato antiriflesso svolge un ruolo cruciale nel rendere l’esperienza di utilizzo del cannocchiale ancora più soddisfacente. La sua progettazione mira a ridurre al minimo i riflessi indesiderati, garantendo che la visione attraverso le lenti sia chiara, nitida e priva di disturbi luminosi che potrebbero compromettere la precisione della mira. Inoltre, ho notato che il trattamento antiriflesso contribuisce significativamente all’ottimizzazione della trasmissione della luce attraverso le lenti. Ciò si traduce in una visione luminosa e dettagliata dell’obiettivo, soprattutto in situazioni di scarsa illuminazione o nelle prime ore del mattino e al tramonto sempre in proporzione al suo prezzo di acquisto.

Complessivamente, il trattamento multi-strato antiriflesso  del cannocchiale  Nikko Stirling  Diamond 2.5-10×50 non solo preserva la qualità dell’immagine, ma gioca un ruolo essenziale nell’assicurare un’esperienza visiva di alta qualità in una varietà di condizioni di luce durante l’uso pratico del cannocchiale specialmente se rapportato al suo prezzo di acquisto.

 

Oculare

L’oculare del cannocchiale offre un ampio campo di vista lineare che va da 3.3 a 13.1 a 100 metri, garantendo una visione completa e dettagliata del panorama. L’estrazione pupillare generosa di 100 mm rende il cannocchiale adatto anche per l’utilizzo con calibri più potenti, assicurando un comfort visivo ottimale.

Durante l’osservazione, si può notare una leggera diffusione di luce ai bordi esterni della pupilla, un aspetto comune su molti cannocchiali. Tuttavia, è interessante sottolineare che l’ingrandimento ottimale, in cui si nota meno luce diffusa nella pupilla, sembra situarsi intorno ai 5-6x. Questa osservazione è stata confermata anche durante l’utilizzo pratico sul campo, sottolineando la coerenza tra le caratteristiche teoriche e le prestazioni effettive del cannocchiale Nikko Stirling.

 

RETICOLO 

Il reticolo di questo cannocchiale è un classico “Dot 4” molto apprezzato in ambiente venatorio. Non sono quindi presenti tacche di riferimento per la compensazione in alzo e in deriva. E’ posizionato sul secondo piano focale (SFP), una scelta che presenta vantaggi e considerazioni da tenere in considerazione.

Il vantaggio principale del reticolo sul secondo piano focale è la costanza delle dimensioni del reticolo a tutti gli ingrandimenti. Questo assicura che il reticolo non coprirà una porzione significativa del bersaglio a ingrandimenti elevati, consentendo una visuale chiara e dettagliata. Tuttavia, ciò comporta il compromesso di misurazioni del reticolo che non rimangono costanti quando si cambia l’ingrandimento. Ad esempio, le stime della distanza e le correzioni del vento saranno accurate solo a un determinato ingrandimento specifico.

Per gli utenti che si concentrano su tiri a lunga distanza e preferiscono una visuale chiara a ingrandimenti elevati, il reticolo sul secondo piano focale può essere una scelta appropriata. Tuttavia, coloro che richiedono la precisione delle misurazioni del reticolo a tutti gli ingrandimenti potrebbero preferire un cannocchiale con reticolo sul primo piano focale.

Il reticolo del cannocchiale si dimostra altamente versatile grazie alla sua illuminazione a LED, che offre diverse opzioni per adattarsi alle varie condizioni di illuminazione. La modalità di illuminazione rossa si rivela particolarmente efficace in condizioni di scarsa illuminazione, ombre e ambienti boschivi, fornendo un contrasto ottimale per una visione chiara del bersaglio. D’altra parte, la modalità di illuminazione verde è ideale per situazioni di luce intensa, garantendo una visione nitida senza abbagli.

L’illuminazione del reticolo risolve in modo significativo il problema del reticolo nero su sfondi neri o in ombra, una situazione che può compromettere la precisione del tiro. Questa caratteristica è particolarmente preziosa, garantendo una visione chiara del reticolo indipendentemente dal contesto circostante.

Un vantaggio notevole è  che consente di visualizzare chiaramente il punto di mira su uno sfondo scuro, offrendo sicurezza durante il tiro in condizioni di scarsa illuminazione. Con cinque livelli di luminosità regolabili, il reticolo si adatta con precisione alle esigenze dell’utente, garantendo un’esperienza di tiro ottimale in una vasta gamma di situazioni ambientali.

FIG.6 – Il reticolo installato sul secondo piano focale

ABERRAZIONI CROMATICHE E GEOMETRICHE

Quanto sto per descrivere rappresenta una media delle osservazioni fatte su tutto l’intervallo di ingrandimento del cannocchiale Nikko Stirling, nonché durante le prove condotte al poligono.

Aberrazione Cromatica

Come già anticipato, l’aberrazione cromatica è praticamente invisibile sino a 5-6x anche su oggetti molto contrastati e nell’uso classico osservando scene naturalistiche è ininfluente anche a 8X. Dopo si palesa un po’ di residuo cromatico verde-violetto

Cromatismo Laterale

Come ovvio il cromatismo laterale diventa più evidente man mano che ci si allontana dal centro dell’immagine, e questa intensificazione è direttamente proporzionale all’ingrandimento.

Curvatura di Campo

in questo caso sono rimasto ben impressionato dalle sue prestazioni sia a bassi ingrandimenti che agli alti la leggibilità ai bordi del campo è molto soddisfacente,

Distorsione Angolare

Ho notato una lieve distorsione angolare a barilotto, maggiormente evidente a bassi ingrandimenti che svanisce all’aumentare degli stessi.

 

 

TEST CON USAF CHART A …70 METRI

Dato che questo cannocchiale, come molti altri, non presenta una regolazione della parallasse per garantire uniformità, ho scelto di impostare la distanza di analisi della USAF CHART a 70 metri una distanza ove ero in grado di vedere nitidamente i dettagli della USAF sia per la profondità di campo sia per la compensazione visiva.. 

Il cannocchiale da puntamento Nikko Stirling Diamond 2.5-10×50 si presenta notevolmente nitido e contrastato, specialmente nei range di ingrandimento compresi tra 2.5x e 8x. Le immagini mantengono una luminosità notevole nella sua fascia di prezzo, raggiungendo la massima nitidezza, secondo la mia valutazione, a 6x. I bordi tra le righe nere e bianche appaiono definiti, con la presenza, come previsto, di un minimo di aberrazione cromatica soprattutto sopra i 6x, come già avevo avuto modo di confermare in precedenza.

FIg.7 – Il test effettuato con la USAF CHART a 100 metri

AZZERAMENTO AL POLIGONO

Il test di azzeramento al poligono si è rivelato estremamente rapido. A casa, avevo eseguito una pre-azzeramento, semplicemente inquadrando un pseudo bersaglio a 100 metri, cercando di farlo coincidere con la canna della Tikka. Successivamente, ho effettuato un tiro a 100 metri e poi regolato di conseguenza. Con la consapevolezza della distanza approssimativa di 0.7 centimetri per ogni click, ho misurato la distanza tra il punto di impatto ottenuto durante la pre-azzeramento e la reale distanza dal punto di impatto efficace grazie ai miei bersagli con righe quadrati da un centimetro. L’intera operazione è stata completata in pochi minuti

FIG.8 – Il cannocchiale Nikko Stirling durante il test al poligono

PRESTAZIONI AL CAMPO DA TIRO E NELL’USO CREPUSCOLARE

Come consuetudine, ho effettuato una sessione di tiro presso un poligono di montagna situato a circa 1000 metri di altitudine sul livello del mare ma ho anche avuto l’opportunità di confrontare il Nikko Stirling Diamond 2.5-10×50 in condizioni crepuscolari con un prodotto di fascia alta dello stesso diametro. È evidente che al crepuscolo la differenza diventa più pronunciata non tanto prima del tramonto del sole, ma circa venti minuti dopo, quando il Diamond, ovviamente, cede in contrasto e luminosità contro un cannocchiale che costa cinque volte di più. Tuttavia, considerando le prestazioni nella sua fascia di prezzo, ritengo che il Diamond non deluda affatto. Con poco più di 300 euro, si ottiene un cannocchiale con una buona qualità ottica e meccanica in grado di soddisfare sia i cacciatori sia gli appassionati di tiro ad aria compressa o di softair.

Durante l’uso al poligono, ho apprezzato la qualità del reticolo illuminato, anche nell’uso diurno, in particolare quando ho optato per il LED VERDE . L’eccellente estrazione pupillare e la compensazione di +- 60 MOA, sia in alzo che in deriva, si sono dimostrate perfetti. Sebbene come appassionato di tiro sportivo avrei preferito un reticolo più complesso, quello presente è funzionale per la sua attività primaria, essendo il cannocchiale venduto come “Diamond Hunting”. L’escursione totale degli ingrandimenti durante il giorno è completamente sfruttabile, con le dovute considerazioni per il calo di nitidezza, l’aberrazione cromatica e il contrasto. Ho particolarmente apprezzato la qualità della resa sino ai bordi del campo visivo, più simile a prodotti di fascia superiore. La ghiera per la regolazione dell’intervallo di ingrandimento, anche se priva di godronatura metallica, si gestisce con sicurezza grazie alla ghiera di gomma zigrinata. I coperchi delle torrette sembrano sufficientemente robusti per gestire anche qualche urto.

Per quanto riguarda la qualità ottica, un obiettivo da 50 mm rappresenta un corretto compromesso tra luminosità e compattezza. È importante notare che il potere risolutivo di un obiettivo da 50 mm si evidenzierebbe a un ingrandimento pari a 2/3, rendendo difficile esporlo. Personalmente, ho trovato un perfetto compromesso tra luminosità, nitidezza, contrasto, campo di vista fornito e controllo delle aberrazioni tra i 5 e 6x.

 

PREGI E DIFETTI

Prezzi:

    1. Prezzo accessibile.
    2. Intervallo di ingrandimento sfruttabile
    3. Buona correzione ai bordi del campo
    4. Luminosità nella fascia di prezzo
    5. Reticolo illuminato  DOT 4 a due colori
    6. Buona precisione meccanica delle torrette
    7. Diametro e intervallo di ingrandimento adatti per il tiro a medio-breve distanza

    Difetti:

    1. Aberrazione cromatica sopra i 5-6x
    2. Reticolo semplice per gli appassionati di compensazione evoluta
    3. Assenza di regolazione della parallasse tarata a 91 m:
FIG. 9 – L’esito del test è stato senz’altro positivo se comparato al prezzo di acquisto

IN SINTESI

 

Non avevo ancora avuto l’opportunità di esaminare un cannocchiale NIKKO STIRLING della fascia economica, e ritengo che i progettisti abbiano sviluppato un prodotto, sì economico, ma essenziale e efficace, particolarmente adatto per il tiro a medio-breve distanza. Grazie al suo diametro di 50 mm e al reticolo illuminato DOT 4 molto apprezzato nell’attività venatoria, il cannocchiale non si sottrae nemmeno a sessioni di tiro in condizioni di scarsa illuminazione. Anche il range di ingrandimento è ottimale in proporzione al diametro della campana.  È disponibile in diverse configurazioni, adattandosi alle esigenze di vari utenti. Il prezzo competitivo e la garanzia trentennale e la capacità di resistere al rinculo di un calibro 300 Winchester Magnum contribuiscono a rendere questo prodotto ancora più interessante.

 

PREZZO E GARANZIA

Il prezzo suggerito da Origin STB per il mese di Dicembre è di 329 euro la garanzia è trentennale.

 

RINGRAZIAMENTI

Io ringrazio Mauro Spozio BDM direttore commerciale di Origin Stb per aver fornito l’esemplare oggetto di questo test. Il mio ringraziamento va anche al presidente Germano Evangelisti della  TAV “LA MONTAGNOLA” di Maccagno con Pino e Veddasca e che mi concede di utilizzare la loro incantevole struttura incastonata tra le Prealpi e il Lago Maggiore.