Sogno di un giorno di primo autunno: un nuovo binocolo gigante da Zeiss della serie Asembi?

I lettori di  Binomania avranno avuto modo di conoscere ed apprezzare il Docter Aspectem dato che è stato lodato più’ volte dal sottoscritto, tra le pagine di Binomania e anche in vari forum internazionali.

Non tutti sanno, pero’, che il Docter Aspectem è nipote dello Zeiss Asembi, un progetto eccezionale, nato decine di anni or sono che ha fatto sognare e soddisfatto centinaia di appassionati in tutto il mondo.

Sul mercato del collezionismo “girano” ancora alcuni esemplari di Zeiss   CARL ZEISS JENA ASEMBI 12x 20x 40x che si possono acquistare per cifre superiori ai 2000 euro.  Insomma è sempre stato un binocolo molto apprezzato per le osservazioni a lunga distanza e un precursore dei binocoli giganti attualmente disponibili sul mercato.

Purtroppo poche settimane fa, Noblex  (azienda che ha ritirato il marchio “Docter”- prima posseduto da Analitik Jena AG) mi ha confermato che sia l’Aspectem (nelle versioni ED 20-50X e 40X) sia l’oculare 12.5mm UWA sono fuori produzione. Per questo motivo chi potrebbe attualmente far nascere dalle ceneri, come una rediviva fenice, il mitico Asembi?
Beh, Zeiss, e vi spiego anche il perchè.

I sistemi di osservazione terrestre a lunga distanza di Zeiss con la serie Harpia e Gavia sono nati con un approccio differente rispetto al sistema modulare dello Swarovski (ATX, STX e BTX) per questo motivo, a meno di qualche sorpresa, Zeiss non  avrebbe interesse a creare un modulo binoculare. 

Potrebbe pero’ progettare  un nuovo Zeiss Asembi! Ne sono sicuro.

Ma come immagino un ipotetico Zeiss Asembi? Beh, con almeno ottiche FL da 95 mm, un scafo leggero e robusto in magnesio e con un sistema di ingrandimento variabile, identico a quello disponibile nello Zeiss Harpia, questo significherebbe avere degli ampi campi di vista a bassi ingrandimenti. Dovrebbe essere un binocolo leggero e robusto e ben impermeabilizzato.

Mi scuso per il pessimo collage che ho fatto, non sono di certo un progettista, era solo per dare un’idea…

Potrebbero lavorare a due versioni, una dritta con prismi di Porro II e una angolata. E voi, cosa ne pensate di questo mio sogno ad occhi aperti?

Sarei curioso di leggere le vostre opinioni, per questo motivo, se avete voglia, potreste scrivermi compilando questo modulo. 

Purtroppo a causa del Coronavirus, ho perso il mio lavoro principale. Nonostante questo grave problema che ha colpito me e la mia famiglia, vorrei provare ugualmente a portare avanti questo progetto. Cari lettori, se voleste supportare Binomania, potreste fare la vostra donazione tramite Paypal. Grazie anticipatamente.
Piergiovanni Salimbeni

Piergiovanni Salimbeni: Lavora in qualità di Opinion leader nel settore ottico sportivo da oltre quindici anni. E' l'autore e fondatore di Binomania. Collabora ed ha collaborato, inoltre, con varie riviste italiane: Itinerari e Luoghi, Cacciare a palla, Armi e Tiro, La Rivista della Natura, Nuovo Orione, Le Stelle, Coelum. Appassionato di fotografia di paesaggio, potete vedere le sue fotografie visitando: www.piergiovannisalimbeni.com

You may also like...