Video recensione Nikon Coolpix W300. Avrà resistito a una “vera” immersione?

In questa recensione troverete le mie impressioni riguardo la Nikon COOLPIX W300. Costa 459 euro IVA INCLUSA e beneficia di quattro anni di garanzia Nital.  Nikon dichiara che questa fotocamera sia in grado di resistere (senza custodia) sino a 30 metri di profondità. Per questo motivo, grazie alla collaborazione dell’istruttore – sommozzatore Pier Paolo Bacherotti ho potuto fare un test molto severo, forse mai fatto prima. Sarà riuscita a resistere ad una “vera immersione”? Lo vedrete in questo video, ma non dimenticate di leggere anche la recensione completa.

 

CARATTERISTICHE TECNICHE

Come noterete, la Nikon Coolpix W300 è una fotocamera compatta, un po’ spartana che bada più alla sostanza e alla praticità d’uso che al design. Ha un corpo macchina che consente una temperatura di esercizio sino a – 10 gradi centigradi, può resistere, inoltre, a una caduta da 2.4 metri di altezza e, come anticipato, è impermeabile sino a 30 metri per 60 minuti (grado IPX8). È disponibile in quattro colori. Io ho preferito la versione camouflage che si sposa molto bene con tutta la mia attrezzatura per l’uso outdoor.

Ho ricevuto la Nikon Coolpix W300 all’ interno della scatola “Holiday Kit, che propone anche una borsa impermeabile, utile non solo agli appassionati di Nautica. In dotazione sono anche presenti: la cinghia della fotocamera per uso sulla terraferma, una batteria ricaricabile agli Ioni, un adattatore con il cavo USB e una spazzola. . Ho apprezzato non solo la presenza del GPS ma anche il barometro e la bussola elettronica. È possibile consultare i dati direttamente nelle fotografie, potendo avere maggiori informazioni su tempi, modi e posizione della ripresa, compresa la profondità. Anche se è dotata di WI-FI è stata eliminata la possibilità di comunicare con gli smartphone Android. Io ho trasferito le fotografie grazie il sistema Bluetooth integrato e coadiuvato dalla tecnologia Snapbridge di Nikon.

Immagine: l’Holiday Kit. Pronti a partire?

 

Questa piccola fotocamera è dotata di un obiettivo zoom Nikkor con fattore 5X che è equivalente nel formato 35 mm, a un 24-120 mm. È dotato di 12 elementi in 10 gruppi (di cui 2 lenti ED). Il sensore ha 16 megapixel. Per garantire una completa impermeabilizzazione è stato inserito un coperchio con un sistema di chiusura a pressione. All’interno sono presenti: l’alloggiamento della batteria, la scheda di memoria e le due porte USB.

Ottima la distanza minima di messa a fuoco che è di un centimetro quando impostata sul grandangolo. È possibile attivare la modalità Macro in modo molto rapido, grazie alla opzione presente nelle modalità di ripresa automatica. Parlando sempre di scene automatiche sono disponibili: il ritratto intelligente, il ritratto per gli animali domestici e soprattutto la modalità subacquea.

In questo caso, la Nikon Coolpix W300 beneficia di tre pulsanti aggiuntivi che non avevo mai visto su una normale fotocamera compatta e che sono ottimali per la fotografia subacquea.
Con il primo è possibile attivare un LED che funge da piccola torcia, con l’altro, invece, è possibile verificare la posizione con il GPS e la profondità.
Tramite il terzo pulsante la Nikon Coolpix W300  si trasformata  in una specie di Action Camera. Per facilitare l’utilizzo subacqueo ma anche quello outdoor, è possibile agitare la fotocamera per scorrere le immagini sul display senza dover premere alcun pulsante.
 
                   

DISPLAY

Lo schermo è un TFT LCD con 921.000 pixel e con una diagonale di tre pollici e con formato 4:3. Ha un sistema anti-riflesso e cinque livelli di luminosità. Anche durante l’uso outdoor mi è parso contrastato e luminoso nel fitto del bosco, con qualche problema di visualizzazione sotto il sole diretto.  Questo è un fattore abbastanza comune in questo genere di utilizzo, anche con prodotti dal prezzo superiore.

Immagine: Il display è molto luminoso è facilmente leggibile nella maggior parte delle condizioni di illuminazione

QUALITA’ DI IMMAGINE

Da molti anni utilizzo con profitto Reflex e Mirrorless, ammetto di non utilizzare una fotocamera compatta da molti anni. Sono anche consapevole che con la moda degli smartphones, i costruttori di questo genere di prodotti abbiano trovato una temibile concorrenza, tuttavia, analizzando la W300 in base alle sue caratteristiche tecniche, non posso che apprezzarne la qualità fotografica.
Il sensore CMOS da ½ su 3 pollici non ha certamente le prestazioni di una D850 ma è molto pratica e facile da utilizzare e soprattutto compatta.

Vi propongo alcune immagini che ho ottenuto sia durante la giornata delle riprese video, sia durante un paio di escursioni. Mediamente le immagini mostrano una buona nitidezza e un contrasto alto. La W300 lavora meglio in piena luce che al crepuscolo. In parte la fotocamera è avvantaggiata dalla presenza dello stabilizzatore Nikon. Fornisce una gamma ISO che parte dai 125 ISO sino ad arrivare ai 6400 ISO, tuttavia ho sempre preferito non superare gli 800 ISO e raramente i 1600 ISO a causa del rumore provocato dal piccolo sensore. Si nota un po’ di distorsione utilizzando il grandangolo ma spesso basta una migliore inquadratura per risolvere molti problemi.  Con lo zoom alla massima estrazione, non noto un evidente calo di nitidezza

. La batteria mi ha consentito di ottenere circa 220 scatti, un buon valore considerando che seppur fosse il mese di aprile, l’ho utilizzata spesso con temperature prossime ai 4 gradi o in presenza di pioggia e neve.

Immagine: i tasti sono molto intuitivi

STABILIZZATORE


Vi ho anticipato della presenza dello stabilizzatore, mi pare doveroso darvi maggiori informazioni.  È presente il sistema Photo VR ibrido a cinque assi che agisce in modalità differente qualora si riprenda un video o si scatti una fotografia. È possibile disattivarlo attraverso il menu ed è un valore aggiunto per abbassare gli ISO durante le fotografiche su soggetti fermi in scarsità di luce.

Immagine. E’ possibile fare qualche interessante macro con l’obiettivo impostato su grandangolo

RIPRESA VIDEO

La Nikon Coolpix W300 concede di riprende in 4K nel formato mpeg4, ma anche in altri formati. Consente di registrare per 29 minuti o di generare un file video di 8 GB. Per questo motivo, riprendendo in 4K non dovreste riuscire a superare i 7-8 minuti. Per chi non utilizzasse i programmi di editing video è presente in dotazione una funzione “short movie show” che consente di usare 15 clip da 2 secondi, 3 da 10 o 5 da 6 secondi, sino alla creazione di un piccolo filmato di trenta secondi.

 Ritengo molto interessante anche la funzione video a 1080/ che può riprendere a   60- 50 fotogrammi al secondo. Io che bado alla qualità video delle mie riprese l’ho testata in 4K (è possibile girare a 25 e 30 fps). Per chi avesse la necessità di sistemi di ripresa devoti alla velocità esiste anche la HS 480 che può arrivare a raggiungere ben 120 fotogrammi al secondo.
La modalità di messa a fuoco automatica l’ho trovata efficace, grazie anche alla doppia modalità di messa a fuoco con rilevazione del contrasto, ossia AF singolo e AF continuo.

Immagine: nell’uso outdoor si è rilevata robusta e affidabile

UTILIZZO SUL CAMPO

Visto che sentirete le impressioni di Pier Paolo Bacherotti all’interno della video recensione, vorrei darvi qualche impressione nell’uso prettamente outdoor. Sono sempre stato un fanatico dei prodotti resistenti. A breve vedrete su Binomania anche qualche recensione di smartphone e tablet “rugged”. Anche la Nikon Coolpix W300 può entrare a far parte della dotazione prediletta di chi ama stare in mezzo alla Natura. Non possiede, ovviamente, la qualità fotografica di una mirrorless Nikon o di una Reflex, soprattutto per ciò che concerne la capacità di messa a fuoco, la resa ad alti ISO e la risoluzione del sensore. È indubbio, però, che sia un prodotto molto interessante, robusto e compatto e che consente di scattare foto sotto un acquazzone, la neve e anche sott’acqua. Non puo’ competere con sistemi professionali per ciò che concerne la ripresa subacquea ma è perfetta per lo snorkeling al mare anche a profondità decisamente “interessanti”.

Immagine: uno scatto effettuato a circa sei metri di profondità da Pier Paolo Bacherotti con la Nikon Coolpix W300


PREGI E DIFETTI


PREGI

  • Robusta, impermeabilizzata
  • Possibilità di utilizzare effettivamente sott’acqua senza alcun problema
  • Buona escursione dello zoom con un fattore 5X
  • Ottimo contrasto e nitidezza in piena luce
  • Possibilità con un solo pulsante di conoscere posizione altitudine profondità, pressione dell’aria e sul monitor.
  • Modalità action cam per scorrere le foto senza usare i pulsanti
  • Durata delle batterie nella media
  • Menu molto intuitivo

 

DIFETTI

  • Qualità fotografica non paragonabile a una reflex o mirrorless base di casa Nikon
  • Non ha una modalità completamente manuale
Immagine: La Nikon Coolpix ha stupito anche un sommozzatore professionista per la resistenza e la facilità d’uso

IN SINTESI


La Nikon Coolpix W300 mi è parsa una macchina fotografica compatta, spartana, robusta e facile da utilizzare. Seppur la qualità fotografica non competa con altre soluzioni offerte da Nikon, ha dalla sua parte la facilità d’uso, la robustezza, la comodità e l’immediatezza. Sarà possibile utilizzarla in qualsiasi escursione impegnativa e in qualsiasi condizioni atmosferica, con in piu’ il lato positivo di poter scattare e riprendere video sino a trenta metri di profondità.

 

RINGRAZIAMENTI

Ringrazio Marco Rovere di Nital per aver fornito l’esemplare oggetto di questo test, consentendomi di “maltrattarlo” e Pier Paolo Bacherotti per la preziosa collaborazione.

DISCLAIMER

Binomania è una rivista on-line di recensioni di prodotti ottico sportivi e astronomici. Non si vendono  i prodotti che recensiti Per maggior informazioni sullo strumento oggetto di questo test e per conoscere eventuali promozioni è preferibile cliccare sul banner qui di seguito, in questo modo sarete direzionati verso il sito ufficiale del distributore che potrà darvi tutti i ragguagli commerciali.