Recensione del binocolo Nikon Monarch HG 10×42

 

PREMESSA

Nel mese di febbraio del 2021 ebbi il piacere di testare il Nikon Monarch HG 8×42.  In realtà , questo binocolo, era già stato presentato  negli anni passati, attraverso le   ottime impressioni di Piero Pignatta   e il breve ma intenso reportage sul campo di Paolo Monti . Questa volta, ho ascoltato le richieste di alcuni birdwatchers che mi hanno proposto di recensire il formato 10×42, un ingrandimento più consono alla loro passione. Per questo motivo a settembre ho ricevuto un esemplare di Nikon Monarch HG 10×42 che ho testato con attenzione durante le mie uscite di birdwatching e non solo.
 Costa 1250 euro Iva inclusa (prezzo suggerito per il mese di Gennaio 2023 da Nital)

Prima di iniziare vi propongo di iscrivervi  gratuitamente al canale YouTube   e di venire a trovarmi su:

https://www.binomania.it/phpBB3/index.php 
Il forum ufficiale dal 2010
https://www.facebook.com/binomania
La pagina ufficiale di Binomania
https://www.facebook.com/groups/termicienotturni
Il gruppo dedicato alla visione notturna e alle fototrappole
https://www.facebook.com/groups/binocoli
Il gruppo per gli amanti dei binocoli, degli spotting scope e dei telescopi astronomici
https://www.instagram.com/optics_reviews/
La mia pagina Instagram 
https://twitter.com/binomanianews
Tutte le news su Twitter
https://www.termicienotturni.it
Il sito web dedicato alle recensioni di strumenti ottici e digitali per la visione notturna

 

DATI TECNICI DICHIARATI DALLA CASA MADRE

Modello

NIKON MONARCH HG 

Ingrandimento

10x

Obiettivi (mm)

42

Pupilla di uscita (mm)

4.2

Estrazione pupillare (mm)

17

Valore crepuscolare

N.D.

Distanza minima di messa a fuoco (m)

2

Campo reale  di vista a 1000 m in metri

121

Campo apparente (°)

69° (Formula classica)

Trasmissione di Luce

N.D.

Distanza inter-pupillare

56-74

Regolazione delle diottrie

N.D.

Composizione scafo ottico

N.D.

Tipo di Prisma

Prismi a tetto

Impermeabilizzazione

Sì, con azoto

Temperatura di esercizio (°)

N.D.

Dimensioni (mm)

145×131

Peso (g)

680

Prezzo (Euro Iva Inclusa – Nital Gennaio 2023) 

1250

Garanzia

10 anni

Sito di riferimento

https://www.nital.it

 

Fig.1 – Un primo piano sulla dotazione

 

ACCESSORI IN DOTAZIONE

 

Il Nikon Monarch HG  10×42 arriva all’interno di una fascinosa scatola nera. La sigla Monarch HG è di colore dorato, ben evidente e già fa presagire l’acquisto di un prodotto di alta qualità. La dotazione è oltremodo completa: è presente, infatti, una borsa in cordura, finalmente più grande rispetto al binocolo, cinghia, bretelle, due sistemi di copertura per gli obiettivi, manuale di prima istruzione e cedola con garanzia decennale Nital.


MECCANICA E SISTEMA DI MESSA A FUOCO

Il Nikon Monarch HG 10×42 è composto da due tubi ottici uniti con una cerniera centrale tramite un ponte di discrete dimensioni sopra cui è incastonata la manopola per la messa a fuoco. Da notare che seppur sia compatto e con un solo ponte, non esistono flessioni.   

Modello

Peso

Dimensioni ( chiuso)

Monarch HG 10×42

 670 g

144×131 mm 

         
È protetto da un’armatura di pelle sintetica robusta elegante e rugosa per aumentare la presa. Come tutta la serie Monarch HG anche il formato 10×42 è impermeabilizzato, riempito in azoto e in grado di resistere a una caduta accidentale in acqua a cinque metri di profondità per dieci minuti. La mia bilancia elettronica ha stimato un peso di 670  grammi (senza tappi) che è distribuito su circa 14×11 cm. Da un punto di vista ergonomico è abbastanza sbilanciato verso gli oculari, soprattutto con i paraluce estratti e questo genere di design facilita l’utilizzo protratto.  Se la mano destra impugna il binocolo nei pressi degli oculari è possibile far cadere il dito indice perfettamente sulla manopola di messa a fuoco che è grande abbastanza per essere utilizzata anche con i guanti invernali.

Fig.2- La manopola si è rilevata fluida, precisa e grande abbastanza per essere utilizzata con i guanti invernali


 Il binocolo mette a fuoco a 160 cm, da questa distanza è necessario ruotare la manopola (in senso orario) di poco più di un giro e mezzo per raggiungere l’infinito.  La manopola di messa a fuoco è fluida, precisa ma non così fluida da perdere accidentalmente il fuoco.  Semplice e quindi precisa anche la compensazione sull’oculare destro che avviene tramite una ghiera dotata di sistema di blocco.

 

Modello

Distanza minima di messa a fuoco rilevata

Senso di rotazione

Raggiungiment1o dell’infinito dalla distanza minima

Monarch HG 10×42

1.6 metri

orario

poco più di un giro e mezzo

 

 OTTICA

 Obiettivi

Ci troviamo di fronte a un binocolo con ottiche a bassa dispersione, forse non sono cosi contrastate come quelle di un Top di Gamma ma sono senz’altro ottime nella loro fascia di prezzo. Durante una giornata nitida e tersa è molto difficile trovare differenze in asse con un binocolo al Top della Gamma. La resa dei colori è neutra ed è anche molto nitido.

Fig.3- Il cuore di questo binocolo è composto da lenti ED di ottima qualità in tale fascia di prezzo

Oculari

Gli oculari forniscono un ottimo campo di vista, si tratta di 121 metri a 1000 metri che sono quasi 7 gradi, di campo, 6.9° per la precisione e che con la formula classica esibiscono un notevole campo apparente di 69 gradi. La distanza interpupillare che ho misurato è compresa tra 78.70 e 57.30, mentre a 66mm quella tra gli oculari è di 21.60 mm. Mi è parso, quindi, un binocolo decisamente comodo da utilizzare. Ottimi anche i paraluce degli oculari, morbidi non disturbano troppo il viso anche nell’uso protratto. Sono ottimizzati con un sistema click-stop a quattro posizioni con i due click decisamente ben evidenti. La loro meccanica è superiore a molti paraluce della concorrenza in tale fascia di prezzo.

Modello

Distanza tra gli oculari con una distanza di 66 mm

Nikon Monarch HG 10×42

 21.60 

 

Prismi

L’uscita dei prismi Schmidt Pechan è risultata perfettamente circolare. Anche i bordi della pupilla sono molto scuri con riflessi non troppo evidenti

Fig.4- Anche durante le giornate contraddistinte da una luce intensa, il Monarch HG ha dimostrato di cavarsela anche nelle osservazioni dei rapaci in controluce

Trattamenti anti-riflesso

Nikon cita raramente le migliorie apportate ai propri prodotti e anche il trattamento anti-riflesso non è tra quelli citati. La cosa certa è che rispetto al mio vecchio esemplare di Monarch HG questo nuovo modello presenta un bellissimo trattamento verde- violaceo più efficace di quello precedente.

 

ABERRAZIONI CROMATICHE 

Aberrazione cromatica al centro del campo

Il contenimento dell’aberrazione cromatica – come potrete vedere nella videorecensione – è molto soddisfacente, tanto che al centro del campo è  difficile riscontrare dei colori spuri a meno di osservare, ad esempio delle ringhiere in controluce. Si palesa, quindi, in situazioni un po’ particolari: analizzando il bordo della luna piena, osservando i volatili in controluce è decisamente controllato.

 

Cromatismo laterale

Il cromatismo laterale aumenta verso il 70% dal centro del campo di vista e si palesa come un lieve alone verde viola.

ABERRAZIONI GEOMETRICHE

Curvatura di campo

Per essere un binocolo ultra-grandangolare (quasi 70° di campo apparente) la resa ai bordi è soddisfacente, soprattutto nell’utilizzo naturalistico dove raramente si cancella il dettaglio del soggetto inquadrato. Direi che la scritta “field flattener” presente nei pressi dell’oculare, alla fine dei conti è ben giustificata, soprattutto perché ci sono binocoli da 2000 euro che possiedono il medesimo degrado a bordo campo o forse un degrado peggiore.

Fig.5- La scritta “field flattener” ha ragione di esistere…


Distorsione angolare

Come tutti i binocoli della  serie Monarch HG non possiede una eccessiva distorsione angolare.

 

Altre aberrazioni nell’uso astronomico

Nell’uso astronomico ai bordi del campo, verso l’80% dal centro si inizia a percepire qualche traccia di astigmatismo unita a coma. Come sempre pubblico la mia tabella sintetica

 

 

TEST CON USAF CHART A 35 METRI

Il test con la USAF CHART ha dimostrato di fornire una risoluzione simile ai TOP DELLA GAMMA (riga 2), forse l’unica differenza era data da una inferiore (lieve) nitidezza e un accenno di cromatismo residuo quando la U.C. era fortemente illuminata dal sole. Bordi netti senza sfumature.

Fig.6 – Il test con la USAF CHART è stato ottenuto con una media di tre osservazione durante il corso della giornata

 

RIFLESSI, IMMAGINI FANTASMA

La prova “lampione” ha mostrato un buon contenimento dei riflessi e della luce diffusa. Inquadrando il lampione al centro ho notato soltanto un lieve bagliore privo di riflessi fantasma, mentre portando il lampione ai bordi ho visto marginalmente un po’ di luce diffusa. E’ un ottimo risultato, soprattutto se si calcola che possiede un campo di vista grandangolare.

 

 

PROVA SUL CAMPO

Come sempre citerò la mia esperienza nei vari settori osservativi.

Fig.7 – Vi anticipo di aver apprezzato particolare il Monarch HG 10×42 nella pratica del birdwatching

Birdwatching

Ho avuto modo nel corso degli anni di sfruttare tutti i formati Monarch HG disponibili e devo ammettere che per il birdwatching questo binocolo è risultato molto performante, È abbastanza leggero, bilanciato ben corretto con una buona regolazione della messa a fuoco. 10X, inoltre, sono il massimo consentito a mano libera per ammirare i dettagli del piumaggio. Se dovessi optare tra l’8×42 e io 10×42, dopo aver analizzato tutti i pregi della versione di maggior ingrandimento, prediligerei senz’altro l’acquisto del 10 che oltretutto non evidenzia maggior aberrazione cromatica o minor nitidezza come capita spesso nei binocoli più economici. Penso che il Nikon Monarch HG 10×42 sia uno tra i migliori binocoli da birdwatching nella fascia sotto i 1500 euro che io abbia provato.

Fig.8- L’ottimo campo apparente lo rende un binocolo appetibile anche per le osservazioni del paesaggio a bassi ingrandimenti

 

Osservazione del paesaggio

Il Nikon Monarch HG 10×42 fornisce un ottimo campo apparente, migliore dell’8X e questo consente una eccellente immersione nella scena, ai bordi, inoltre, si apprezza poca curvatura. Se poi si uniscono i vetri a bassa dispersione e una buona compattezza, potrebbe essere un prodotto valido da utilizzare anche durante escursioni impegnative.

Osservazione crepuscolare

Non è luminoso come un binocolo da duemila euro ma trovo che la sua capacità di resistere al controluce sia apprezzata anche nelle osservazioni crepuscolari che spesso prevedono la sopportazione di una po’ di luce diffusa.

Osservazione astronomica

Sto descrivendo le prestazioni di un binocolo con obiettivi da  42 mm e non di un binocolo  astronomico 20×80, 25×100, ma l’ampio campo di vista di quasi 70°, la puntiformità al centro del campo e la buona resa dei colori osservando le stelle, lo rendono un piacevole binocolo da sfruttare dopo cena, fuori dal rifugio, dopo aver trascorso tutta la giornata a osservare la natura.  

 

 

Fig.9 – Sotto un discreto cielo delle Prealpi è stato molto suggestivo osservare la Nebulosa di Orione e Le Pleaidi con questo binocolo

 

PREGI E DIFETTI

Pregi

  • Buon rapporto prezzo prestazioni 

  •  Ottiche a bassa dispersione 

  •  Ottime rifiniture 

  •  Ottimo campo apparente 

  • Distanza minima di messa a fuoco inferiore ai due metri

  •  Curvatura di campo minima

  • Prestazioni in controluce 

  • Dieci anni di garanzia Nital


Difetti

  • Presenza di astigmatismo nelle osservazioni astronomiche
  • Non raggiunge il micro-contrasto e il campo piatto del Nikon EDG..ma per pochissimo
Fig.10 – E’ un binocolo robusto,impermeabilizzato, ergonomico e con delle lenti ED di ottima qualità. Cosa volere di piu’?


IN SINTESI

Il Nikon Monarch HG 10×42 si è rilevato un’ottima scelta nella fascia dei binocoli tra i 1200 e i 1500 euro. È nitido contrastato, con un grande campo di vista quasi totalmente sfruttabile, leggero e bilanciato e con una propensione al birdwatching dovuta anche all’ottimo contenimento della luce diffusa. Chi lo dovesse acquistare potrebbe sentire raramente l’esigenza di osservare con un prodotto al TOP della Gamma, dato che le differenze di prestazioni non valgono di certo la grande differenza di spesa.

Fig.11 – Il Nikon Monarch HG, si è rilevata una valida scelta nella fascia di prezzo sotto i 1500 euro

 

PREZZO E GARANZIA


Il prezzo ufficiale del Nikon Monarch HG 10×42 suggerito da Nital (Gennaio 2023) è  di   1250 euro IVA INCLUSA e beneficia di DIECI ANNI di garanzia.

 

RINGRAZIAMENTI

Ringrazio Marco Rovere di Nital per avermi inviato l’esemplare oggetto di questo test e per avermi consentito di citare le mie impressiono personali sul campo.

 

DISCLAIMER

Binomania è una rivista on-line di recensioni di prodotti ottico sportivi e astronomici. Non si vendono  i prodotti che recensiti Per maggior informazioni sullo strumento oggetto di questo test e per conoscere eventuali promozioni è preferibile cliccare sul banner qui di seguito, in questo modo sarete direzionati verso il sito ufficiale del distributore che potrà darvi tutti i ragguagli commerciali.