Recensione del binocolo Ziel X-PRO 8×42

 

 

Premessa

Come anticipato nell’intervista a Marco Masat di Ziel, ho avuto la possibilità di testare sul campo il loro binocolo “Top di Gamma”: lo Ziel,  X-Pro 8×42, che va a completare la serie da 34 mm e 26 mm di diametro. Quando parlo di “Top di Gamma”, mi riferisco al miglior prodotto disponibile nel catalogo di un’azienda e non necessariamente a binocoli dal costo superiore ai 2000 euro.

In realtà, Ziel è nota per offrire degli strumenti in fasce di prezzo molto convenienti per i giovani appassionati e anche il nuovo X-Pro non fa differenza. Il suo prezzo di acquisto, infatti, è di 236 euro Iva inclusa per la versione 8x e di 242 euro per la versione 10x, dei prezzi che lo fanno entrare di diritto tra i binocoli che definisco “entry level”:

Inizio subito a esporvi le sue caratteristiche tecniche principali per poi citare le mie impressioni sul campo.

Prima di leggere la recensione, potreste guardare anche la video recensione disponibile su questa pagina e sul mio canale YouTube.
Dal sito non è possibile usare il pulsante per la iscrizione al canale, ma potete farlo (ve ne sarei grato) premendo questo link



un bel primo piano sul binocolo Ziel X-PRO 8×42

 

Caratteristiche tecniche

Il binocolo è venduto in una custodia in cartone bianca dentro cui sono presenti anche una borsa in cordura, i tappi, una cinghia per il binocolo e una per sostenere la custodia, un panno copri-ottiche di colore nero e un piccolo manuale per le istruzioni. I copri obiettivi sono dotati di un anello che si infila sopra i tubi ottici, è abbastanza stretto da non sfilarsi, ma dovrete fare attenzione a che non occluda la visione perché talvolta tende a spostarsi spesso verso gli obiettivi. Ho risolto in parte il problema appoggiando il binocolo per una notte con i tappi sotto il peso dello scafo ottico per far prendere al nastrino di gomma l’angolazione desiderata.

La tabella comparativa dei vari binocoli Ziel

Lo Ziel X-PRO 8×42 è dotato di finestra centrale, i due tubi ottici sono separati da due ponti, quello nei pressi della manopola di messa a fuoco è piu’ largo. Il binocolo non flette neppure premendo tra i tubi. L’armatura di gomma con una piccola zona zigrinata è disponibile in due colori. Io ho ricevuto quella nera ma è disponibile anche di colore verde, decisamente piu’ naturalistica.

Il binocolo è leggermente sbilanciato verso gli obiettivi, nel senso che è lungo 14 centimetri con i paraluce non estratti e se si mette sul bordo di un tavolo per i sette centimetri, è sbilanciato verso le lenti anche con i paraluce completamente estratti.

Lo Ziel X-PRO 8×42 è impermeabilizzato e riempito in azoto, con tappi e bretella pesa 670 grammi che diventano 610 senza orpelli.  È presente una filettatura per il collegamento con i treppiedi fotografici.

E’ possibile collegare il binocolo attraverso la filettatura presente sul secondo ponte

 

Sistema di messa a fuoco

La manopola di messa a fuoco è ben dimensionata e zigrinata. Avendo provato molti prodotti in questa fascia di prezzo, ritengo che quella del X-Pro sia funzionale.  È abbastanza fluida e precisa, lo snap test, ossia la presenza univoca e secca di un punto di fuoco non è come quella di un binocolo dal costo superiore ma consente di trovare senza troppe difficoltà la corretta focalizzazione.

Mette a fuoco a un metro e ottanta, da questa distanza sino all’infinito impiega poco meno di due giri di manopola in senso anti- orario, migliore, invece, la brevità della corsa dai due metri all’infinito, dove impiega un giro e ¼.

Un particolare sulla manopola di messa a fuoco

Come distanza minima di messa a fuoco, Ziel dichiara cinque metri, forse perché a tale distanza, la brevità di corsa è perfetta per la maggior parte delle osservazioni, infatti, occorre esattamente un giro di manopola.

È integrata, inoltre, sull’oculare destro, una ghiera per la regolazione delle diottrie. Non ha un sistema di bloccaggio di sicurezza, ma la forza da applicare è sufficiente a non farla spostare durante l’utilizzo. Se si inseriscono anulare e mignolo nella finestra centrale, la posizione della manopola di messa a fuoco è in linea con il dito indice. Per la conformazione della mia mano è risultata comoda.

 

Ottica

Il binocolo non è dotato di ottiche a bassa dispersione, è definito come semplice acromatico. Per ciò che concerne la nitidezza e il contrasto mi pare sia confrontabile con i prodotti  con prismi a tetto nella medesima fascia di prezzo.

La resa dei colori è abbastanza neutra.

Un primo piano sugli obiettivi acromatici da 42 mm, da notare il trattamento anti-riflesso “Ziel”

 

Oculari

Il binocolo è dichiarato per fornire 105 m a 1000 m, ovvero 6 gradi di campo. Non è quindi un binocolo definibile come grandangolare. Dopo vi informerò delle prestazioni che ho riscontrato nell’uso astronomico.

L’estrazione pupillare dichiarata è di 21.5 mm, non ho fatto un calcolo preciso, tuttavia con degli occhiali da lettura ho rilevato di poter inquadrare tutto il campo fornito. I paraluce sono ruotabili senza click stop prefissati e non si estraggono completamente per facilitare la pulizia della lente di campo degli oculari, ma è la prassi in questa fascia di prezzo.

Gli oculari sono comodi da “indossare”

Prismi

I prismi sono del tipo Schmidt -Pechan, in vetro BAK 4. La pupilla di uscita è risultata circolare, si nota un po’ di luce diffusa ai bordi e un minimo di vignettatura osservando il cielo azzurro. Anche in questo caso lo ritengo confrontabile con la maggior parte dei binocoli disponibili in tale fascia di prezzo.


Trattamento anti-riflesso

L’ho ritengo molto valido, come entry-level. Il trattamento di colore verde mi è parso buono e anche la prova che effettuo specchiandomi, per vedere dettagli del viso ha mostrato che questo trattamento funziona bene, dato che i dettagli percepiti erano pochi, in questa immagine potete vedere una prova un po’ esagerata, contro un TOP DI GAMMA come lo Zeiss Victory SF

 

Aberrazioni

Aberrazione cromatica in asse

Come già anticipato il binocolo è dotato di obiettivi “acromatici”, l’aberrazione è  talvolta presente,  durante le osservazioni e si percepisce come un lieve alone blu- verde intorno ai contorni delle immagini.

Aberrazione cromatica laterale

È percepibile e si nota a partire da circa il 75% del campo di vista, soprattutto durante le forti condizioni di illuminazione, ma è ovvio data l’assenza di elementi a bassa dispersione.

Gli altri due binocoli della serie X-Pro da 34 mm e 26 mm che saranno oggetti di una prossima recensione

Curvatura di campo

Non è un binocolo a campo piatto. Del resto lo schema ottico di questo binocolo è abbastanza semplice, oculari compresi. Non sono quindi presenti lenti asferiche. Nell’uso diurno le immagini iniziano a degradare verso l’80% del campo. Di giorno si nota solo curvatura, dato che basta focheggiare verso i bordi per avere immagini nitide.

 

Distorsione angolare

Si nota verso il 70% del campo di vista come distorsione angolare a cuscinetto.

 

Altre aberrazioni

Nell’uso astronomico ai bordi del campo ho notato un po’ di coma e astigmatismo, non è un binocolo specializzato per le osservazioni astronomiche, ma grazie al diametro di 42 mm, potreste senz’altro compiere qualche breve osservazione, ammirando oggetti celesti luminosi come M42, la Nebulosa di Orione, le Pleaidi, le Iadi, la Luna e qualche ammasso stellare.

 

Luce diffusa, riflessi e immagini fantasma

Ho effettuato tre prove: 
Di giorno in controluce: si nota un po’ di luce diffusa e qualche riflesso, ma solo in prossimità del sole. Non essendo un binocolo molto grandangolare, direi che se la cava egregiamente, sempre quando confrontato con i binocoli nella sua fascia di prezzo.

Di sera osservando nei pressi di un lampione, il contenimento è buono

Inquadrando la luna piena, si nota talvolta qualche immagine fantasma ma nulla che infici totalmente la visione.

 

Il binocolo Ziel X-PRO 8×42 durante il test sul campo presso la Riserva Naturale Palude Brabbia

 

Impressioni sul campo

Come al solito tengo a precisare che sono solito confrontare e giudicare un binocolo in base alla sua fascia di prezzo. Troppe volte leggo giudizi severi su binocoli di fascia economica e di contro giudizi troppo magnanimi su binocoli da duemila euro, duemila cinquecento euro che magari presentano dei difetti che  in realtà non dovrebbero avere.

Lo Ziel X-Pro 8×42 mi è parso un buon binocolo Entry Level. Ha una comoda finestra centrale, una messa a fuoco abbastanza precisa e veloce dai cinque metri verso l’infinto. Non è ultra grandangolare ma è comodo da usare anche per i portatori di occhiali, è disponibile in due colorazioni, in tre formati e in due ingrandimenti

Il prezzo è di poco inferiore ai 250 euro e gode di ben dieci anni di garanzia.

Penso, inoltre, che un lato positivo di questo prodotto sia la sua facile reperibilità nei negozi di Ottica. Spesso noto che i lettori fanno fatica a trovare e provare dei binocoli di fascia bassa, perché le armerie sono piu’ specializzate nella vendita di prodotti di alto prezzo e i centri commerciali spesso presentano binocoli troppo economici o personale poco esperto di ottica. Avere la possibilità di trovare un binocolo per uso naturalistico, magari presso il proprio ottico di fiducia penso sia un fattore molto positivo da non sottovalutare! Oltretutto potreste avere anche la possibilità di fare dei paragoni immediati tra vari formati e ingrandimenti e per me, questo, è un valore aggiunto.

In sintesi un ottimo binocolo nella sua fascia di prezzo con una facile reperibilità nei negozi di ottica

Pregi e Difetti

 

Pregi

  • Design a finestra centrale, comodo da impugnare
  • Perfetta posizione della manopola di messa a fuoco
  • Ottica nitida in asse nella sua fascia di riferimento
  • Buon bilanciamento dei colori
  • Messa a fuoco rapida dai 5 metri
  • Water proof
  • 10 anni di Garanzia
  • Facile reperibilità

 

Difetti

  • Semplici ottiche acromatiche (ma sarebbe costato molto di piu’)
  • Non è un binocolo grandangolare

 

 

Ringraziamenti

Ringrazio Marco Masat di Ziel, per aver fornito in visione questo binocolo e per avermi concesso di esprimere le mie impressioni senza forzatura alcuna.

 

Prezzo e garanzia

Lo Ziel X-Pro
8×42 costa al pubblico 236 euro Iva Inclusa, mentre il 10×42, ne costa 242 (prezzi Febbraio 2021)
La garanzia è di dieci anni.

Disclaimer

Vi informo, come sempre, che Binomania non vende questo prodotto, non è un negozio ma un sito web di recensioni. Se volete acquistarlo o essere informati riguardo promozioni o novità, dovete contattare direttamente Ziel. Cliccando sul banner accederete al sito ufficiale. Grazie!

Secondo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SOSTIENI IL MIO LAVORO DA GIORNALISTA INDIPENDENTE Contribuendo e diventando un sostenitore di BINOMANIA.it, mi aiuterai a mantenere gratuiti tutti i contenuti. Scegli la tua donazione. Grazie anticipatamente