Recensione del Meopta MeoPro Optika LR HD 10×42

 

Questa volta vi presento il  binocolo telemetro MeoPro Optika LR HD 10×42. Dopo aver provato la scorsa settimana il MeoPro AIR 8×42 è giunto il momento di darvi le mie impressioni riguardo questo nuovo prodotto di fascia media proposta dalla casa ceca.  È disponibile in due versioni: un luminoso 8×50 e un piu’ universale 10×42. Io ho provato il 10×42, costa 1349 euro IVA INCLUSA e beneficia di dieci anni di garanzia in generale e due sulla parte elettronica.  

Pubblico qui di seguito la video recensione. Se vorrete guardarla da Binomania.it,  potreste iscrivervi ugualmente al mio canale  YouTube cliccando su questo link.    Grazie a tutti per la collaborazione! 
Il video è disponibile anche con i sottotitoli in lingua inglese, chi vorrà, potrà attivarli, dal pulsante presente in basso a destra nel pannello del video.

 

DATI TECNICI DICHIARATI DALLA CASA MADRE

Il binocolo ha un buon campo di vista di 6.2° che corrispondono – con la classica formula (ingrandimento x gradi) – a 62° di campo apparente, ossia 108 m a 1000 m. L’estrazione pupillare è di 17 mm, mentre la distanza minima di messa a fuoco dichiarata è di quattro. Ha una pupilla di uscita di 4.2 mm, una trasmissione luminosa dell’85% è una distanza interpupillare compresa tra 54 mm e 76 mm. Pesa 950 grammi e fa uso di una batteria CR2 da 3 Volt che dovrebbe essere sufficiente per 1200 misurazioni. L’accuratezza di misurazione sino a 900 è di +/- 0,9 m mentre sino a 2380 m è di +/- 1,8 m.  L’inclinazione consentita è di +- 40 gradi. In dotazione sono presenti: la scatola di cartone,  il manuale d’uso, il certificato di garanzia,  il panno ottico,  i tappi,  la borsa da trasporto con cinghietta e ovviamente il bino-telemetro.


Immagine: un primo piano sul binocolo telemetro MeoPro Optika LR HD 10×42

MECCANICA E SISTEMA DI MESSA A FUOCO

Se c’è una caratteristica che apprezzo nei Meopta è la robustezza. Anche in questo caso non si è smentita. Il binocolo telemetro MeoPro Optika LR HD 10×42 è dotato di uno scafo in magnesio, è impermeabilizzato e riempito in azoto. Può essere immerso in acqua e resiste alla pioggia, all’umidità dell’aria e alla neve. Il rivestimento anti-scivolo è ben progettato, spesso e mi pare sia in grado di resistere anche a un uso intenso. Quando si impugna si trovano immediatamente i pulsanti per utilizzare il telemetro ed è sufficiente inclinare leggermente il dito indice per raggiungere la manopola di messa a fuoco che è grande e dotata di un’armatura zigrinata che ne facilità la rotazione anche con i guanti. È presente la filettatura, coperta da un tappo, per consentire l’installazione su cavalletti fotografici.
Ogni oculari ha due ghiere di regolazione, sull’oculare destro è possibile regolare la messa a fuoco dei dati visualizzati, mentre alla sinistra è affidata la mera compensazione diottrica. Per impostare correttamente il binocolo consiglio di, tappare l’obiettivo sinistro, premere il pulsante principale, mettere a fuoco i dati visibili nell’oculare destro con la ghiera. Poi focalizzare le immagini con la messa a fuoco centrale e infine, coprire l’obiettivo di destra, aprire il sinistro e correggere l’eventuale differenza di diottrie, utilizzando lo stesso dettaglio inquadrato con l’altro occhio.

Per quanto riguarda la messa a fuoco è fluida forse un po’ troppo. La univocità del punto di fuoco mi è parsa pregevole. Ho provato anche a misurare la distanza minima di messa a fuoco che è dichiarata per quattro metri. Con il mio accomodamento visivo sono stato in grado di osservare un oggetto distante 2 metri e 70 centimetri. Da questa posizione ho poi dovuto ruotare la manopola della messa a fuoco in senso antiorario per un giro e tre quarti per raggiungere l’infinito. 


Immagine: un bel primo piano sul ponte di comando del bino telemetro Meopta

OTTICA

OBIETTIVI

Per la costruzione del Meopta MeoPro Optika LR 10×42 HD sono state utilizzate ottiche HD, infatti la qualità è ottima – nella sua fascia di prezzo. Le immagini sono molto nitide e contrastate con una tonalità calda che aumenta il contrasto anche nelle giornate un po’ fosche. 

Immagine: si nota molto bene il trattamento multi-strato antiriflesso



OCULARI

Immagine: gli oculari sono molto comodi da utilizzare e del giusto diametro per consentire un ottimo confort anche a chi a una distanza inter-pupillare piccola

Come nel caso dell’Meopta AIR, ho riscontrato che gli oculari dell’Optika LR 10×42 HD sono molto comodi, non troppo larghi, con un paraluce in gomma confortevole e con una ottima distanza tra gli oculari. Anche con la distanza interpupillare tarata a soli 65 mm ci sono 20 mm di spazio per inserire completamente il mio naso, potendo nel contempo allineare bene l’asse ottico alle pupille. Ho percepito una specie di click stop a metà corsa. I paraluce non si possono togliere del tutto per facilitare la pulizia delle lente di campo dell’oculare. Il campo è grandangolare, perché superiore ai 60° apparenti. 


PRISMI

L’uscita dei prismi è circolare, si nota la faccia interna del prisma in entrambi i tubi e qualche riflesso ma nell’uso pratico, in realtà, non ho notato molta luce diffusa, anche se non raggiunge le prestazioni della serie Meostar. Il Meopta MeoPro Optika LR 10×42 HD è ottimizzato con il trattamento MEOLUX che consente di raggiungere l’85% di trasmissione luminosa e il trattamento idrofobico MEODROP che evita l’agglomerazione delle gocce d’acqua e facilità la pulizia delle ottiche.

ABERRAZIONI

ABERRAZIONE CROMATICA AL CENTRO DEL CAMPO

  Al centro del campo , l’aberrazione cromatica è ben contenuta , anche durante le condizioni di forte controluce. È un ottimo risultato.

Immagine: l’aberrazione cromatica è ben contenuta, i colori sono caldi, il contrasto è buono



ABERRAZIONE CROMATICA LATERALE

Anche il cromatismo laterale è ben corretto, si nota, soltanto su soggetti molto illuminati e su soggetti in controluce e si palesa come lievissimo alone rosso- blu verdastro, intorno ai contorni dell’immagine.

CURVATURA DI CAMPO

Non è un binocolo dotato di campo piatto, ma la resa è ottima sino a circa l’80-85% del campo di vista. Ai bordi la percezione dei dettagli rimane comunque sufficiente per verificare le caratteristiche del soggetto inquadrato.

DISTORSIONE ANGOLARE

La distorsione angolare è presente a cuscinetto, a partire da circa il 75% del campo di vista. Anche se non sono molto sensibile all’effetto palla rotolante, l’ho giudicato piacevole. Vi invito ad approfondire la questione visitando il sito o il forum e usando i campi di ricerca.

ALTRE ABERRAZIONI 

Nell’uso astronomico ho notato la presenza di un po’ di astigmatismo a partire da circa l’80% dal centro del campo di vista. Non è ovviamente un binocolo progettato per le osservazioni astronomiche.

Immagine: il binocolo telemetro della Meopta si è dimostrato decisamente robusto e affidabile anche sotto la pioggia di Aprile

IL TELEMETRO

Il Meopta MeoPro Optika LR 10×42 HD è dotato di un telemetro laser integrato che funziona con impulsi a infrarossi che sono invisibili all’occhio umano la cui misurazione minima parte da dieci metri. Il computer integrato nello scafo ottico, calcola la distanza dell’oggetto/soggetto inquadrato in base ai raggi riflessi. È presente, inoltre, un indicatore dell’angolo di inclinazione. Il dispositivo, infatti, è in grado di misurare e visualizzare la distanza in linea retta del bersaglio oltre ai dati relativi all’angolo di inclinazione, ossia l’angolo tra l’asse ottico del binocolo e quello orizzontale.

Per quanto riguarda il funzionamento vi posso dire che è semplicissimo. Si utilizzano questi due pulsanti. Con il pulsante situato a sinistra potete attivare il sistema e compiere delle rapide stime. E ‘possibile premere per ricevere la misurazione quando la zona è certa è bene visibile e continuare a premere per verificare la misurazione continua, valida ad esempio per terrenti complessi dove la posizione del bersaglio non è ben definita. Dal menu, a cui si accede tramite l’altro pulsante è possibile scegliere tra tre modalità AUTO, GOLF E OVVIAMENTE CACCIA.

Per entrare nel menu impostazioni è sufficiente premere per un paio di secondi il pulsante sinistro, poi premendolo rapidamente si potrà navigare tra le opzioni. Oltre alla regolazione della luminosità e alla scelta tra metri e yard, si potrà scegliere il metodo di misurazione e selezionare i dati relativi all’angolo di inclinazione.
Per quanto riguarda l’impostazione automatica, nell’oculare si visualizzerà la distanza del bersaglio inquadrato dal mirino che varierà al variare del spostamento sul bersaglio.

Nella opzione Golf sarà visualizzata la distanza piu’ vicina all’interno del mirino che poi cambierà puntando il binocolo verso un dettaglio piu’ lontano. Nella impostazione “caccia”; invece, sarà visualizzata la distanza piu’ lontana del soggetto inquadrato nel mirino che varierà quando si punterà un soggetto piu’ vicino. Per ciò che concerne l’angolo di visualizzazione, vedrete quattro indicazioni, < ,V, H e OFF.

Il simbolo di minore indica l’angolo di inclinazione in gradi.
V la differenza di altezza del bersaglio, ovviamente nella unità di misura che avrete scelto.
H la distanza orizzontale del bersaglio.
OFF indica che questa misurazione non è attivata.

  Il sistema rileva anche il repentino scaricamento della batteria con l’accensione di un simbolo specifico. Per cambiare la batteria, vi consiglio di utilizzare una moneta ricoperta di un po’ di nastro nero per non rovinare la vernice del tappo.

Per quanto riguarda le prestazioni del telemetro, posso confermarvi che ho utilizzato dei bersagli di cui conosco esattamente la posizione e di cui ho già stimato le distanze negli anni passati con telemetri molto piu’ costosi. La velocità di misurazione è ottima, soprattutto in questa fascia di prezzo così come la precisione. Mi sento di confermare gli scarti dichiarati da Meopta. Nella video recensione potrete vedere  qualche prova. Vi ricordo, ovviamente, che la precisione della misurazione dipende anche da molti fattori.

L’azienda ceca, ad esempio, specifica che la portata del telemetro è compresa tra i 2380 – 2740 metri.  Preformerà meglio  con oggetti di colore bianco   su piano verticale con una buona dimensione e una consistenza omogenea(ad esempio un  muro, un cartellone, una roccia liscia. Le condizioni di visibilità dovranno essere buone  e con poca turbolenza atmosferica, meglio quindi un cielo un po’ nuvoloso che sotto il sole cocente di agosto..

Le prestazioni inferiori si avranno con un oggetto di colore scuro, su piano obliquo,  piuttosto piccolo nelle dimensioni  con una consistenza non omogenea come  un arbusto o una recinzione  in presenza di nebbia o  foschia  e con molta turbolenza dell’aria.
Fatte queste premesse sono rimasto soddisfatto dalla capacità di misurazione del Meopta MeoPro Optika LR 10×42 HD. Raramente ha sbagliato il bersaglio e quando lo ha fatto è stato sufficiente rifare la stima, anche se ricordo che le massime prestazioni sono ottenibile con il binocolo fissato sul cavalletto, visto che talvolta si possono ottenere stime imprecise nell’uso a mano libera.

 UTILIZZO SUL CAMPO

Relativamente alle impressioni sul campo, a livello ottico  ho apprezzato il contenimento dell’aberrazione cromatica, il campo apparente e il contrasto. La tonalità calda, inoltre, dà il meglio di sé durante le giornate piu’ fosche. Anche la trasmissione luminosa, se non eccelsa è superiore ad esempio alla serie AIR. Personalmente acquisterei il formato 8×50, molto piu’ adatto all’uso crepuscolare. Inoltre possiede degli oculari molto confortevoli (anche se consiglio ai portatori di occhiali di provarlo) e un buon bilanciamento dei pesi.

Immagine: il binocolo telemetro MeoPro Optika LR HD 10×42 si è dimostrato ben bilanciato ed ergonomico

PREGI E DIFETTI

PREGI

  • Rapporto prezzo- prestazioni
  •  Ottima costruzione
  •  Robusto
  •  Presenza di ottiche HD
  •  Nitido e contrastato
  •  Telemetro con una precisione piu’ che buona e rapido nell’ottenimento dei dati
  •  Tre opzioni di misurazione, auto, caccia e golf 
  •   Garanzia e servizio di assistenza Meopta


DIFETTI

  •  La messa a fuoco non è tra le piu’ brevi ed è un po’ fluida
  •  Non è ovviamente luminoso come la serie Meostar

IN SINTESI

Ritengo il  Meopta MeoPro Optika LR 10×42 HD un ottimo bino telemetro di fascia media che sarà in grado di soddisfare anche i piu’ esigenti che cercano un sistema di telemetria appagante e una qualità ottica piu’ che soddisfacente. Il tutto, condito da una garanzia di ben dieci anni, estensibile iscrivendosi al sito,

PREZZI E GARANZIA

Il  Meopta MeoPro Optika LR 10×42 HD costa  1349 euro IVA INCLUSA e beneficia di dieci anni di garanzia in generale e due sulla parte elettronica.  

RINGRAZIAMENTI

Ringrazio, come sempre Bignami, distributore ufficiale per i prodotti Meopta qui in Italia per aver fornito l’esemplare oggetto di questo test e per avermi lasciato libero di citare le mie impressioni personali.

DISCLAIMER

Binomania non è un negozio, in questo sito troverete unicamente recensioni di prodotti ottico sportivi, fotografici e astronomici. Le mie impressioni sono imparziali come è dovere di ogni giornalista e non ho alcuna percentuale di vendita sull’eventuale acquisto dei prodotti. Per questo motivo, qualora voleste acquistare o avere informazioni su eventuali variazioni di prezzo o novità, vi consiglio di visitare il sito ufficiale di Bignami, cliccando sul banner che rappresenta l’unica forma pubblicitaria presente in questo articolo. Graziei.



 

 

 

 

SOSTIENI IL MIO LAVORO DA GIORNALISTA INDIPENDENTE Contribuendo e diventando un sostenitore di BINOMANIA.it, mi aiuterai a mantenere gratuiti tutti i contenuti. Scegli la tua donazione. Grazie anticipatamente